Torino-Genoa 3-3, Padelli sbaglia e Laxalt pareggia nel recupero

Torino-Genoa 3-3, Padelli sbaglia e Laxalt pareggia nel recupero

Torino-Genoa 3-3 / Maxi Lopez,Zappacosta e l’autogol di Tachtsidis non bastano: i rossolbù rimontano a loro volta grazie a Pavoletti e Laxalt

7 commenti

Un pareggio che sta stretto agli uomini di Ventura quello che si concretizza all’Olimpico contro il Genoa, dove il Torino viene fermato sul 3-32 dagli uomini di Gaperini. I rossoblù erano passati in vantaggio con gol di Laxalt, con i granata che hanno poi rimontato grazie a Maxi Lopez e Zappacosta, ma si sono fatti raggiungere da Pavoletti a metà del secondo tempo. L’autogol di Tachtisidis sembra regalare la vittoria al 90′ ai granata, ma nelr espero ci pensa Laxalt a firmare il 3-3- finale.

Il Toro inizia un po’ contratto, ma dall’altra parte il Genoa non sembra poter incidere un granché: i granata faticano ad impostare, ma intorno al 20’ la prima conclusione è di Maxi Lopez. A sinistra combinano alla grande Benassi e Molinaro (uno dei migliori), mentre sulla destra Zappacosta sembra un po’ più timido rispetto ai compagni, nonostante un grandissimo tunnel su Laxalta. Al 26’ a passare il Genoa, che sfrutta un pasticco della retroguardia granata, con Pavoletti che ostacola l’uscita di Padelli – male nell’occasione il numero 1 – e Laxalta può così appoggiare comodamente in rete l’1-0. Lo schiaffo sveglia i granata, che pareggiano dopo un minuto con Maxi Lopez, bravo a sfruttare uno svarione genoano ed ad infilare Perin. Il pareggio ritrovato carica i granata, che vanno al riposo in vantaggio grazie alla pregevole conclusione di Zappacosta, che incrocia con il destro da fuori mettendo la palla nell’angolino basso.

Nella ripresa il Genoa cerca di uscire fuorii, ma il Toro contiene e prova a pungere in contropiede con Belotti e Mai Lopez: il primo sembra aver trovato fiducia e lotta su tutti i palloni con determinaizone. Al 67’ la beffa: Pavoletti vene pescato in posizione regolare e batte Padelli con una coclusione forte e precisa. Al 70’ il primo cambio nel Toro, con Baselli che entra in campo al posto di Acquah. Il numero 16 a 12′ dalla fine avrebbe la grande occasione per il 3-2, ma Perin mura l’inserimento del centrocampista granata. Nel finale, poi l’urlo dei granata: palla dentro di Bruno Peres, Benassi incorna e la sfera rimpalla su Tachtidis dopo la respinta di Perin. Nel recupero, l’epilolgo più inaspettato: Laxalt si trova davanti a Padelli e pareggia i conti: 3-3 all’Olimpico

Il Toro, dunque, continua a non riuscire a vincere in questo mese di ottobre, racimolando appena un punto contro il Genoa, portandosi a 15 punti in classifica.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. FLAGHI - 1 anno fa

    Ragazzi il problema Padelli esiste da almeno 2 anni, è un portiere scarso, mai
    decisivo, l’ anno scorso prendevamo pochi gol grazie alla difesa non grazie a lui. Detto questo mi aspetto di più da giocatori forti come Glik e Moretti, Bovo secondo me è di livello inferiore a loro ma gioca perchè purtroppo manca Maksimovic.
    Per il derby bisogna avere fiducia e coraggio, non dobbiamo cagarci addosso, sulle ripartenze possiamo fargli molto male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ziocane66 - 1 anno fa

    PADELLONE! Io continuo a volerti bene ma ai tifosi della mia Squadra continui a stare sul cazzo! Reagisci su!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gio - 1 anno fa

    Ventura insiste con Vives :abbiamo preso il secondo gol con la Lazio per la sua staticità e adesso in mezzo ancora buchi enormi e la difesa balla presa in velocità al centro , vale a dire il gol del 3 pari all ultimo secondo.Avevamo iniziato in modo fantastico e siamo tornati (purtroppo) il solito toro .Mancano parecchi giocatori ma continuare a puntare su gente bollita porta a questo grigiore.In panca anche questa sera c’era gente che peggio è difficile avrebbe che avrebbe potuto fare.
    Speriamo che cambi tutto per la prossima …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gantonaz64 - 1 anno fa

    Il genoa e’ una delle squadre piu’ scarse del campionato. Ho detto tutto.quello che ha fatto la doppietta chi e’,da dove e’ uscito.Siamo bravi a resuscitare i cadaveri. Vedrete sabato. Segnera’ il magaziniere dei rubentini.Basta con ste delusioni.Il genoa ci aveva gia’ fatto 3 gol nei minuti di recupero lo scorso anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 1 anno fa

    Non mi e’ piaciuto dare la colpa a qualcuno, ma quando ci vuole, ci vuole!
    Abbiamo altri 2 portieri, uno dei quali (Ichazo) non credo avrebbe fatto peggio di Padelli non solo stasera, ma anche contro la Lazio……MA DAI! Ogni tiro degli avversari e’ un gol!!! I N A M M I S S I B I L E!!!!!!! Ma dove vogliamo andare? Non puo’ SEMPRE essere compito di Glik e compagni MURARE i tiri degli avversari!! Non puo’ SEMPRE essere la difesa ad avere “amnesie”……SI GIOCA ANCHE COL PORTIERE!!!! C**ZZO!!! Perche’ gli avversari ce l’hanno uno che para i tiri in porta e noi NO???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bertu62 - 1 anno fa

    Io invece no ho 2, anzi 3: Padelli portiere inesistente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rosario.pac_731 - 1 anno fa

    non ho parole…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy