Torino-Genoa, parla Ventura: “Delusi per aver fatto tre gol e non aver vinto”

Torino-Genoa, parla Ventura: “Delusi per aver fatto tre gol e non aver vinto”

Post partita / Il tecnico dei granata commenta così la sfida giocata contro i rossoblù

20 commenti
Ventura

Il tecnico Giampiero Ventura ha così commentato il pareggio casalingo del suo Torino contro il Genoa per 3-3: ” Più che rabbia c’è rammarico. Il Torino ha fatto una buona partita, ha creato molto e poteva chiuderla. Bisognerá rivedere alcune cose. É una tappa di avvicinamento al nostro obiettivo anche se il pareggio non é di certo positivo. C’è molto rammarico, perché oggi siamo andati sotto con un gol un po’ bizzarro dopo un primo tempo giocato a una porta sola… Da un lato c’è la positività di ciò che abbiamo fatto in partita, ma anche la delusione di una vittoria che poteva arrivare con un po’ di malizia in più. Certo è che quando segni tre gol devi portare a casa i tre punti: punto e basta. Sappiamo comunque che la crescita di una squadra passa non per forza dal vincere tutte le partite, ma anche dal capire gli errori e correggerli. Ogni giocatore ha i suoi tempi, c’è chi ci mette sei mesi, c’è chi ci mette un anno, ma poi chi ha le qualità le tira fuori, e i nostri ce le hanno. L’esempio è Darmian, che dopo quattro anni di lavoro è arrivato a livelli da Manchester United. Oggi sono contento per Zappacosta perché questo gran gol gli darà una bella spinta motivazionale, sta trovando sempre più convinzione”.

“Il momento non è positivo a livello numerico, perché so che la vittoria che manca da un mese non è un dato positivo. Ma sotto il profilo delle prestazioni che posso dire? A Roma abbiamo preso un 3-0 ingiusto, dopo un primo tempo importante, in cui abbiamo subito un cross e da quel cross il gol. Poi la partita di oggi, dove se ci metti quel pizzico di attenzione che serve porti a casa i tre punti..”

La difesa è da rivedere? “E’ chiaro che qualcosa non ha funzionato. Perché quando segni al 90′ poi la devi portare a casa. Ora vedremo cosa abbiamo sbagliato, analizzeremo questa partita e cercheremo di corregerci. Sull’azione del gol preso all’ultimo secondo eravamo 3 contro 2 sulla fascia e abbiamo permesso di crossare; eravamo 3 contro 3 in area e gli altri sono stati più bravi. Sicuramente sì, potevamo fare meglio”.

Il tecnico poi continua: “Quest’anno abbiamo subito almeno 5 gol di testa che sarebbero stati evitabili in campionato. Il rammarico é quando tu produci e non porti a casa e noi oggi abbiamo fatto questo. Dobbiamo essere delusi per aver fatto 3 gol e non aver vinto la partita”

Sul derby che arriva: “Se sto preparando un colpaccio in casa Juventus? Vedremo, certo che la vittoria in casa loro manca da parecchio. Come sapete è una partita sentitissima, noi ci arriveremo con qualche giocatore affaticato ma sono certo che riusciremo a preparare la partita e a disputarla come un derby richiede. Loro sono in difficolta? Sarà, ma io penso al Torino, che ha fatto cose buone ma che deve fare meglio. Resta una partita sentitissima, importantissima e vogliamo fare bene, ma è comunque una tappa di un percorso”.

20 commenti

20 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. brusbi - 1 anno fa

    In effetti Ventura non ama cambiare schemi di gioco in partita e quando ci prova non sembra che la cosa funzioni al meglio.
    Del resto i fraseggi in campo sono talmente consolidati negli schemi di Ventura e nelle abitudini dei giocatori che diventa difficile improvvisare contromisure tattiche del tipo “difesa a quattro” o attacco con tre punte.
    Per ottenere questa variabilità di gioco occorrerebbe prima che la squadra si abituasse ad impostare il gioco con trame di possesso palla più interne al campo, e non come avviene adesso con l’uso sisitematico ed esclusivo delle corsie esterne (ieri Zappacosta e Molinaro).
    Quasi mai l’azione di rimessa procede per linee centrali e se si rinuncia sistematicamente al predominio delle zone interne del campo risulta impossibile “svariare il gioco”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Wendok - 1 anno fa

    Detto quello che ho detto su ventura,… Però allo stesso tempo occorre riconoscergli diverse cose. L averci dato una ( opinabile ) identità di gioco, di aver conteibuito a partarci in zone di classifica dignitose. È un ottimo allenatore. Ottimo. Ma non per questo esente da colpe, critiche e osservazioni. Sia chiaro ! A partire da ieri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Wendok - 1 anno fa

    Le solite dichiarazioni. Le “tappe di avvicinamento “, il gol subito ” in modo bizzarro ” ( e per una volta chiamiamoQ le cose col loro nome !! Leggendo le dichiarazioni di altri tecnici, possibile che solo noi abbiamo “giocatori affaticati ” ? È ridicolo parlare di giocatori affaticati che hanno giocato sabato e rigiocano dopo 4 giorni. La lazio ha giocato il giovedì sera e dopo DUE giorni ci ha asfaltati. Ma pioli non mi risulta che il giorno prima mettesse le mani a anti parlando di giocatori affaticati.
    E poi basta BASTA PADELLI. Ma quanti punti ci ha fatto perdere tra lo scorso anno e questo ? Ma caxxo, contiamoli !! Oltretutto non consente alla difesa di giocare sereni ( oltre che ai tifosi ).
    Ma che cosa proponi martinez ? Affinchè apportasse cosa ? Non tiene e difende una singola palla. NOn UNA ! Ma fai entrare quagliarella, amauri. Vives ha fatto UNO passaggio in avanti in tutta la partita. Fallo riposare un po,… Metti prcic, invece vives ce lo ritroveremo anche al derby con i suoi passeggini al massimo in linea. Per carità, tanto affetto, ma occorre anche prendere coscienza delle cose. E credo che ventura si consideri un semidio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MORO70 - 1 anno fa

      Tutti contro Martinez, che ha 22 anni e bisogno di giocare per trovare fiducia, i numeri ce li ha così come ampi margini di miglioramento.
      Cosa ha fatto Belotti di più in tutta la partita e nelle scorse tre a parte recuperare palloni (encomiabile, ma lui deve fare goal non fare il Gazzi).
      Cosa ha fatto Quagliarella nelle ultime partite?

      Martinez ha bisogno dell’aiuto dei tifosi ed è sicuramente il più incolpevole delle ultime debacle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Veyser - 1 anno fa

    Eccoli qui i criticoni di Ventura, la voglia di mandarvi a cagare (in senso metaforico sia chiaro) è tanta ma faccio il superiore e ci passo sopra… Rispondo solo su Bruno Peres… ma se tra 3 giorni c’è il derby come poteva giocare 2 partite se è appena rientrato da un infortunio? Ma pensate prima di scrivere? Adesso vi saluto e mi scuso se mi sono permesso di criticare io voi che avete il patentino di allenatore e che siete stati cercati dal Barcellona per il prossimo anno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wendok - 1 anno fa

      Se un giocatore lo porti in panchina è perchè è guarito, pronto ad entrare e giocare. Se vai in panca puoi non a ere il fiato per i. 90 minuti, ma sicuramente non ci vai se hai ancora dei guai fisici

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Jerry - 1 anno fa

      Sai,la bellezza del calcio è che ognuno di noi può dare e avere interpretazioni diverse, su il medesimo argomento. Suul’opinione che ho espresso, mi baso su ciò che vedo, e io vedo una squadra, che sa’ interpretare a meraviglia il canonico 3-5-2. Ma vedo che oltre non sa andare. Fino ad ora abbiamo attuato una lettura diversa della partita solo per 7 minuti con il Milan, ottenuto il pareggio siamo tornati al solito spartito. Conoscenze diverse e modi diversi di leggere e interpretare le partite le deve infondere il mister. E il nostro mister questo non lo fa’. Vuoi un esempio fresco fresco. Ieri sera, dopo un primo tempo giocato bene, Gasperini ha cercato di cambiare il volto alla partita, alzando il baricentro della squadra in toto, pressando i nostri tre centrali, alzando i suoi esterni fino a metà campo e accettando il due contro due in difesa. E noi? Niente… Siamo rimasti uguali e in balia dell’avversario per tutto il secondo tempo. Eppure i giocatori in panchina li hai…..dovresti attuare una contromossa per sparigliare le carte… E invece… Nulla… Cambi sistematici andati a memoria… Non una variante tattica…. È questo che imputo al Vate genovese… Non va oltre al suo….e alla lunga diventa un limite…..Ps: per tua informazione,io sono in possesso del patentino di allenatore, e posso allenare fino all’ecellenza……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Veyser - 1 anno fa

        Perfetto, allora scrivi a Cairo e fatti avanti… Ma mi raccomando uno schema diverso ogni mezz’ora altrimenti gli altri usano le contromosse e se non sparigli non vinci… Ragazzi ma vi rileggete dopo aver scritto ste cazzate… Ma è chiaro o no che se fosse finita al 93 esimo non staremmo qui a farci seghe mentali…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Jerry - 1 anno fa

          Ascolta, io ho usato termini ben più civili, quindi se vuoi scambiare opinioni con me ti invito a usare termini più appropriati. Non ho bisogno di chiedere a Cairo, visto che in cinque anni di panchina ho vinto un titolo provinciale, ho fatto le finali regionali e nazionali categoria allievi, e ho salvato una squadra che a 10 giornate dalla fine davano per spacciata. Le partite vanno lette nel suo complesso e questo è un limite di Ventura è pure tuo mi sa. Con una squadra più forte dello scorso anno hai gli stessi medesimi punti, con meno partite giocate, e con un campionato che all’inizio è stato più agevole. Quindi dove sta questa crescita? ieri sera Gasperini con una squadra ben più incerottata della nostra, nel secondo tempo gli ha dato una lezione di tattica non indifferente al caro Ventura. È così ha fatto Pioli con una Lazio che aveva giocato due giorni prima, e così ha fatto Maran con un Chievo molto più scarso tecnicamente di te. Vatti a rivedere queste tre partite.. E ti invito a vederle con i un occhio più critico e meno da tifoso da bar dello sport…. E con questo chiudo………

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Wendok - 1 anno fa

            i limiti di ventura sono talmente evidenti che pare superfluo enfatizzarli. Ti do pienamente ragione sulla tattica di ieri secondo tempo. E’ sclerotizzato ad uno schema e oltretutto con quei 5/6 giocatoriche manderebbe in campo anche ingessati. Vives lo propinerà anche a 37 anni a fine carriera,…. il padella lo manterrà li a fare danni e i cambi sembreranno sempre sorteggiati da una urna.
            Verissimo che l unica contromossa tattica vista quest anno è stata quella per dieci minuti con il milan. Questi, SONO FATTI !!!!

            Mi piace Non mi piace
          2. Veyser - 1 anno fa

            Vedi che allora mi dai ragione, rosichi perché vorresti essere al posto di Ventura visto che addirittura mi scrivi il tuo curriculum di allenatore… Scusa per i termini usati ma credo che cazzate non sia poi così scurrile… Piuttosto sulle di partite da rivedere ti consiglio Toro fiorentina o Toro Sampdoria uppure vatti a rivedere Baselli dove giocava all’Atalanta e quanti gol aveva fatto… Poi ne riparliamo… Io sono tifoso senza dubbio ma sono anche convinto che il vero valore aggiunto a questa squadra sia Ventura…

            Mi piace Non mi piace
  5. Jerry - 1 anno fa

    Mister, questo è un film già visto…. Mi aspetto qualcosa di diverso… Qualche alternativa in più sotto il profilo del gioco…. Sono cambiati alcuni interpreti, ma questo Toro è uguale nel bene e nel male al Toro dello scorso campionato. Ma il famoso percorso di crescita, quando inizia? Quando vedremo un Toro diverso…quando troveremo una soluzione tattica diversa.. Oramai tutti sanno come giocare contro di noi.. Tutti sanno che devono pressare alto su i centrali difensivi… Tutti sanno che devono raddoppiare su gli esterni per limitare il nostro potenziale offensivo… E noi cosa facciamo di diverso? Per ora nulla…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fabrizio - 1 anno fa

    Certo che dare come voto 6.5 a Ventura mi sembra fuori dal mondo. Uno che tiene Peres in panchina fino al 85°che voto vogliamo dargli ? La dichiarazione a caldo di disavVentura é anche degna di nota: “Delusi per aver fatto tre gol e non aver vinto”. Qualcuno può’ ricordare a quel luminare del mister che il terzo gol non era nostro ma un autogol di Tachtsidis?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. wim - 1 anno fa

    Col Genoa sempre partite strane negli ultimi anni…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. wtoro - 1 anno fa

    In difesa siamo angoscianti; e poi,quando siamo in vantaggio, dobbiamo continuare a spingere non aspettare sempre la reazione degli avversari.E questione di mentalità e chi la deve inculcare?Caro Ventura è ora che la finisci di analizzare ……tira fuori gli ATTRIBUTI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Pazko - 1 anno fa

    Dobbiamo credergli, per quest’anno ci dobbiamo fidare di lui. Ho sentito adesso che Laxalt non segnava da 3 anni e c’è ne ha fatti due ! Incredibile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granata60 - 1 anno fa

    Come si fa a tenere in panchina Bruno Peres?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. rosario.pac_496 - 1 anno fa

    io sono gia’ proiettato al px anno con il nuovo allenatore tipo sarri per intederci….spero che cairo lo capisca….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leo - 1 anno fa

      Ci dovevamo pensare prima, ormai è troppo tardi. Chi te lo da un nuovo Sarri ? Dove lo vai a prendere ? Se fosse cosi facile lo avrebbero tutti un Sarri in panchina. Il problema è che allenatori in giro ce ne sono tanti. Ma quelli davvero bravi sono pochissimi. Per non parlare dei costi esorbitanti di qualcuno….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. gantonaz64 - 1 anno fa

    Ecco bravo, si faccia un ennesimo esame di coscienza Mister. Anche se gli allenatori non giocano, quando si passa in vantaggio all’ultimo minuto non si puo’ prendere gol nel recupero. E’ successo gia’ troppe volte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy