Torino: gli schemi da palla inattiva sono ancora l’asso nella manica

Torino: gli schemi da palla inattiva sono ancora l’asso nella manica

Approfondimento / Baselli e Avelar crossano, Glik e compagni segnano

Commenta per primo!

Anno nuovo, vecchie, buone abitudini: il Torino riprende da dove aveva lasciato, ovvero con i calci piazzati come suo punto di forza.

ANNO NUOVO VECCHIE ABITUDINI – Kamil Glik, dopo aver messo a segno sette reti in campionato l’anno scorso (più una in Europa League contro lo Zenit San Pietroburgo) torna a timbrare il cartellino anche in questa stagione, e lo fa alla sua classica maniera, ovvero con un perfetto colpo di testa su calcio d’angolo nell’ultimo test amichevole disputato a Bormio contro il Renate.

SCHEMA VINCENTE – E proprio questo può essere uno schema vincente, con i granata che, oltre a grandi colpitori di testa, hanno a disposizione anche giocatori dotati di ottime capacità balistiche sui calci d’angolo e sulle punizioni. Il gol di Glik è infatti arrivato su un corner calciato dalla sinistra da Daniele Baselli, nuovo arrivato dall’Atalanta, a conferma del buon funzionamento dell’asse.

SOLUZIONI A DESTRA E A SINISTRA – Con Baselli e Avelar a sinistra, infatti, i granata hanno a disposizione due grandi tiratori, dotati di un ottimo piede capace di mettere in mezzo traiettorie precise e insidiose, proprio come quella da cui è scaturito il gol di Glik. In avanti poi i saltatori non mancano: oltre al polacco infatti anche Moretti è un buon colpitore di testa, e l’anno scorso ha messo a segno due reti contro Inter e Cesena, così come i vari Maxi Lopez e Amauri, che possono sfruttare i calci piazzati. Il Toro ha inoltre lavorato molto e continua a lavorare in allenamento su queste situazioni di palla inattiva, motivo per cui un sistema collaudato di blocchi e smarcamenti consente a determinati giocatori di andare a colpire di testa nel momento giusto. Un’arma in più da sfruttare in una stagione lunga e complicata, magari e soprattutto nelle partite toste, che solo un episodio può sbloccare e portare sulla strada giusta per il Torino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy