Torino, gli ultimi quattro gol subiti sono da palla inattiva

Torino, gli ultimi quattro gol subiti sono da palla inattiva

Approfondimento / Dall’autorete di Avelar all’incornata di Rodriguez: il Torino ha sofferto oltremodo i calci piazzati

1 Commento

Nelle ultime tre partite il Torino ha incassato ben cinque gol, mettendo in evidenza uno scarsa concentrazione in fase difensiva, e soprattutto palesando evidenti difficoltà nella gestione dei calci da fermo a sfavore. Quattro delle cinque marcature incassate da Glik e compagni, infatti, giungono – indirettamente o direttamente – da una palla inattiva, e questo è una dato che deve preoccupare e non poco lo staff granata.

La squadra di Ventura si è dimostrata scialba e disordinata (se non a tratti addirittura statica) nella marcatura sui calci d’angolo, e ne sono la prova la sfortunata autorete di Avelar nella partita contro il Frosinone e il gol di Gonzalo Rodriguez a retroguardia immobile nella sfortunata trasferta di Firenze. Alla stessa famiglia, poi, appartiene anche il gol incassato contro il Sassuolo, con la punizione neroverde dalla trequarti che ha clamorosamente sorpreso la difesa granata, pasticciona e poco coordinata, che ha di fatto servito su un piatto d’argento il pareggio ad Acerbi. Infine, da calcio piazzato è nato anche il primo gol della viola domenica scorsa, ma questa volta la difesa ha poche colpe, se non quella di aver concesso al sinistro di Ilicic una punizione tanto allettante, trasformata poi fatalmente in gol dallo sloveno. Quattro gol diversi, e – per quanto riguarda gli ultimi tre, determinanti sul risultato finale e quindi chiaramente dal peso specifico non poco elevato.

Il peso aumenta se si pensa che si tratta di marcature evitabili, non tanto frutto dell’abilità avversaria (fatta eccezione per la splendida punizione di Ilicic) quanto dell’ingenuità degli uomini in granata, poco determinati nelle scelte di tempo, e poco reattivi nelle palle da fermo. Occorre invertire presto il trend, perchè il Torino di Ventura conosce meglio di qualunque altra squadra la forza dei calci piazzati, e deve tornare a dimostrarsi preparata anche nelle situazioni a sfavore.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pimpa - 1 anno fa

    No,no,regia,anche in questo caso il commento e’ frutto di una imbarazzante incompetenza tecnica o di malafede. E non so quale delle due sia la peggiore.
    La splendida punizione di Ilicic,non è splendida per niente:un buon portiere sa che lui calcerà in quell’angolo e 1 parte in tempo 2 si dà la spinta col piede più lontano.
    Il nostro fenomeno non ha fatto niente di ciò e solo per quello lo sloveno ha fatto gol.
    Ho scritto anche in questo caso perché in un “articolo” precedente si parla di Zappacolta che ha sostituito egregiamente Bruno Peres: si tratta di un giocatoruncolo che se la può cavare 1 quando gioca in casa 2 quando non ha avversari forti davanti a lui 3 crossa sempre nel momento sbagliato 4 la testa non sa usarla. O mi sbaglio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy