Torino: i motivi per ritenere la sosta un toccasana

Torino: i motivi per ritenere la sosta un toccasana

Pausa per le Nazionali / Gli aspetti positivi di questa domenica di stop: il recupero degli infortunati, il miglioramento della condizione atletica, il perfezionamento dei meccanismi di gioco

2 commenti

L’ottima prestazione con la Fiorentina ormai è archiviata in casa Torino. Per la squadra granata è stata un’altra bella vittoria, dopo il successo contro la Roma di Spalletti, ma Mihajlovic continua a predicare di restare umili e tenere i piedi per terra perché, il calcio lo insegna, basta un attimo a perdere la retta via. Oggi intanto Vives e compagni si ritroveranno alla Sisport, per la ripresa degli allenamenti in vista del match in trasferta contro il Palermo di De Zerbi.

L’impegno è tutt’altro che da sottovalutare dato che i rosanero sono in difficoltà ed in cerca di punti per allontanarsi dalle zone basse della classifica. Il Toro dovrà prepararsi al meglio e caricarsi anche dal punto di vista psicologico per il match ed avrà due settimane di tempo per farlo, visto che domenica prossima il campionato sarà fermo per gli impegni della Nazionale. Torino e Palermo avranno quindi il doppio del tempo che normalmente si ha a disposizione per preparare la sfida. Ma quali sono i motivi per cui questa sosta può essere un toccasana per i granata?

SVUOTARE L’INFERMERIA – Sicuramente il primo motivo è il recupero degli infortunati: visti i numerosi problemi fisici avuti dagli uomini di Mihajlovic, per il tecnico serbo nell’ultimo mese la “coperta” è sempre stata abbastanza corta e non si è potuto mai effettuare un turnover atto a ruotare uomini e forze. Proprio a proposito degli infortunati, grazie alla sosta si potranno recuperare al meglio tutti, soprattutto Ljajic che ha già acquisito minutaggio contro la Fiorentina scendendo in campo al 14′ del secondo tempo. Il fantasista potrà sfruttare queste due settimane di pausa per lavorare e farsi trovare pronto per la trasferta in Sicilia. Non solo: anche il recupero di Obi è un obiettivo concreto, perchè la sosta deve portare ad avere il centrocampista nigeriano, fermato da un’elongazione al bicipite femorale della coscia sinistra in un ottimo momento di forma, ad essere disponibile per la trasferta in casa del Palermo. Anche per quanto riguarda Arlind Ajeti, la speranza è che questa sosta possa servire ad avvicinarsi in modo concreto al recupero.

Ljajic allenamento sisport

LUCIDARE LA CONDIZIONE – Un secondo obiettivo può essere quello di portare alcuni uomini, come Valdifiori e Castan, nel pieno della condizione fisica. In questa sosta, in cui si è scelto di non organizzare partite amichevoli, verrà probabilmente effettuato un piccolo richiamo atletico in modo da portare gli uomini con meno minuti nelle gambe perchè reduci da periodi di inattività al massimo della forma.

OLIARE I MECCANISMI DI GIOCO – Il Toro ormai sembra comunque aver trovato la forma e, dopo le deludenti partite contro Atalanta ed Empoli ha sorpreso tutti contro Roma e Fiorentina. Sembra che la strada intrapresa perchè la squadra apprenda al meglio le nuove tattiche sia quella giusta, e Mihajlovic, dopo le difficoltà iniziali, sembra essere riuscito ad assemblare la squadra al meglio. Nonostante questo non bisogna dimenticare che comunque molti acquisti sono arrivati negli ultimi giorni di mercato e con la sosta si potranno definitivamente oliare i meccanismi del gioco dell’allenatore serbo. Quindi questa sosta, se sfruttata al meglio, può risultare molto utile alla squadra che potrà ritornare in campo in forma ancora più smagliante rispetto alle uscite contro Roma e Fiorentina.

Le tre sentenze di Torino-Fiorentina 2-1

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 2 mesi fa

    La sosta è utile solo per recuperare gli infortunati. A livello mentale non bisogna mai interrompere un periodo positivo, il rischio di fare una partitaccia a Palermo è molto alta. Ovviamente spero di sbagliarmi. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 2 mesi fa

    La pensavo cosi’ pure io, poi ho letto cosa ha detto Miha, c’e’ il rischio che perdiamo il buon momento

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy