Torino, i numeri sono chiari: granata lanciati, mentre il Milan è piantato

Torino, i numeri sono chiari: granata lanciati, mentre il Milan è piantato

Verso Milan-Torino / Dalla partita di andata in poi granata stellari; Milan nel 2015 con il doppio delle sconfitte del Toro

Commenta per primo!

Penultima uscita stagionale per Milan e Torino che si sfideranno questa sera a San Siro in una partita che per i granata potrebbe contare parecchio qualora venissero confermati i problemi del Genoa nell’ottenere la licenza Uefa.

Rispetto alla partita di andata gli scenari si sono completamente ribaltati: il Torino, che si presentò alla sfida di gennaio con 7 punti di ritardo, ne ha oggi 5 di vantaggio. Merito di uno spettacolare 2015 da parte dei granata e di un clamoroso crollo verticale del Milan che è precipitato sempre più in basso negli ultimi 4 mesi. Da dopo la partita di andata i granata hanno conquistato 32 punti in 18 partite, contro i 20 della formazione di Inzaghi. Per la squadra di Ventura un rendimento quasi da Champions, calato solo dopo il derby vinto anche per le tante partite giocate: le due sconfitte con Empoli e Genoa sono quelle che potrebbero pregiudicare l’accesso dei granata all’Europa League, ma la stagione del Torino resta da incorniciare.

Il Milan invece sta vivendo un incubo senza precedenti, rischiando di battere molti record negativi: da dopo il pareggio contro l’Inter la luce si è spenta definitivamente e sono arrivati 4 ko in 5 usciti, mitigati appena dalla vittoria contro la Roma. Da dopo lo scontro diretto dell’andata con il Toro il Milan ha perso qualcosa come 8 partite, il doppio esatto di quelle dei granata. Insomma, la tendenza delle due squadre è chiarissima: l’importante però sarà non inciampare proprio questa sera per poter cullare ancora qualche speranza europea.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy