Torino, i recenti rinnovi ed il riscatto di Immobile: si alza l’asticella del tetto ingaggi

Torino, i recenti rinnovi ed il riscatto di Immobile: si alza l’asticella del tetto ingaggi

Crescita notevole / Glik, Maksimovic, Bruno Peres e non solo: il club granata sembra orientato ad aumentare notevolmente i salari dei propri giocatori

8 commenti
Immobile, Toro

Mi auguro di poter riscattare Ciro alla fine della stagione” questa una frase chiave delle dichiarazioni rilasciate nella giornata di ieri da Urbano Cairo, nel corso della presentazione ufficiale di Immobile. L’eventuale riscatto della punta di Torre Annunziata, che sarà argomento di calciomercato estivo, rappresenterebbe un punto di svolta importante per il Torino del presidente Cairo e non soltanto sotto il profilo tecnico: per quanto l’attaccante sembri infatti essersi inserito subito al meglio negli schemi di Ventura ed aver portato una nuova serenità e molta qualità all’attacco granata, non è da questo punto di vista che il Torino farebbe un importante passo in avanti. Il giocatore infatti nel momento di discutere il proprio ingaggio dopo il ritorno in granata, ha trovato un punto d’accordo con la società di Via Arcivescovado raggiungendo un contratto molto vicino al milione stagionale, al netto di bonus da limare (QUI I DETTAGLI DEL CONTRATTO)

Si tratta di un dimezzamento rispetto a quanto percepito in totale durante questa stagione, ma è comunque un ingaggio importante da parte del club granata che sembra seriamente intenzionato a “rivoluzionare” il tetto salariale alzando l’asticella in maniera non indifferente: l’eventuale riscatto di Immobile a determinate cifre percepite si collocherebbe infatti sulla scia di alcuni rinnovi importanti da parte del Torino, ultimo quello di capitan Glik che si è visto praticamente raddoppiare l’ingaggio (che ora si aggira intorno agli 800 mila euro al netto di eventuali bonus) Stessa sorte hanno avuto prima di lui i vari Bruno Peres e Maksimovic, senza dimenticare i senatori. Una strategia ben definita quindi quella della società granata, che sembra aver capito che per poter trattenere alcuni elementi in rosa anche l’aspetto economico ha la sua importanza e si è così cautelata adeguando le cifre sul contratto dei giocatori “più importanti”.

Torino FC v FC Internazionale Milano - Serie A
Kamil Glik, fresco di rinnovo ed adeguamento: 800 mila euro più eventuali bonus

Il riscatto di Immobile si colloca quindi nell’ottica di un tetto salariale che  aumenta e si alza verso cifre importanti, progressivamente: anche questo fa parte del progetto di programmazione del Torino. Se infatti all’inizio di questa stagione i giocatori più pagati erano Fabio Quagliarella ed Amauri (750 mila euro più bonus), dal prossimo campionato il tatto ingaggi dei granata sarà notevolmente aumentato, nel segno di un miglioramento progressivo che colpisce società e squadra a tutti i livelli. La strategia del club di Via Arcivescovado è chiara e ben fondata: prima tocca ai giocatori dimostrare il proprio valore e guadagnarsi l’adeguamento, che viene subito riconosciuto dalla società quando necessario. Uno sguardo al futuro nel percorso di crescita collettivo, con un’altra asticella che viene alzata.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …è arrivato il gobbo di turno…si sente dall odore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Parli tu? Io sono sicuro che quando tu smetterai di scrivere noi raggiungeremo la EL, tu porti male più di un gatto nero che passa sotto la scala il 17 novembre mentre si rompe lo specchio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robert - 2 anni fa

    Bravo Cairo !!! Guarda caso hai alzato gli ingaggi proprio ai difensori che hanno preso fino ad ora una valanga di gol.Non ne azzecchi una neanche se ti sbagli !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …per quanto riguarda Immobile…dubito che Immobile rimanga a 2mln\anno…oggi probabilmente prende 950 ma fino a giugno…ma se a giugno non si ridurrà lo stipendio e CAIRO non farà uno strappo al tetto la vedo dura…quindi lì si vedrà veramente quanta voglia ha Ciro di rimanere al TORO…perchè mi sa che CAIRO a 2mln\anno non ci arriva di sicuro…forse per CIRO può arrivare a 1,5mln…ma la vedo durissima…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …il TORO si può permettere di direi di no a 18mln per Macsi solamente perchè CAIRO in questi anni ha sempre ripianato i debiti con le sue tasche…e oggi il TORO ha 0 debiti…penso col Sassuolo l’ unica società in A…appunto perchè Squinzi a fine anno ripiana come ha fatto CAIRO e non fa debiti sulle spalle del sassuolo o del TORO…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …l asticella non è mai stata alzata…ed è giusto così…il TORO fa 50-60mln di fatturato e paga circa 30mln di ingaggi…praticamente + del 50% del fatturato viene messo negli ingaggi…gli ingaggi a Glik e agli altri sono stati alzati solamente perchè prima prendevano poco…adesso prendono il giusto…ma il TORO non può certo sforare il 1mln altrimenti si troverebbe nella situazione del parma…o del genoa e samp…che hanno 50-100mln di debiti…e tempo 2 o 3 anni faranno la fine del parma…e già da quest anno inizieranno a svendere i giocatori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. jon1_699 - 2 anni fa

    io concordo con cairo che il calcio debba essere moralizzato…oggi ceri calciatorifiniscono la carriera con decine di milioni di euro avendo fatto praticamente un cazzo tutta la carriera…mediocri pedatori guadagnano milioni di euro…un milione di tetto è giusto ma cairo però deve concedere la possibilità a chi fa la differenza di guadagnare di più in base alle prestazioni…ecco che i bonus diventano fondamentali per noi…se immobile viene e segna 20 gol alal’annio è giusto prenda 1,5…spalamati in 900 k fissi e 600 in bonus al raggiungimento di certi traguardi.
    se invece si vuole stare su 800k l’anno per tutti a prescindere dalle prestazioni dei singoli allora sto salto non Elko faremo mai e non saremo appetibili per giocatori di fascia alta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawda - 2 anni fa

    Temo che sui numeri Federico Bosio faccia un poco di confusione. Immobile quando era al Toro nel 2013/14 guadagnava 800k euro netti anno e vorrebbe far credere che adesso ne prenderebbe solo 950k?
    Allora perche’ Cairo avrebbe detto che guadagna tre volte quello che guadagnava in precedenza?
    Forse perche’ Immobile firmo’ al Borussia un contratto per cinque anni a 2M + premi a salire ed e’ lo stesso contratto che aveva ovviamente al Siviglia, ovviamente anche al Toro ha firmato un contratto con la medesima scadenza 2019.
    Posso credere, anche se con fatica, che Immobile si sia ridotto di una percentuale minima lo stipendio ma non certo che se lo sia piu’ che dimezzato, avendo ancora tre anni di contratto.
    E’ facile immaginare che quei 950k sia quello che Immobile incassera’ per questi sei mesi al Torino ed effettivamente sarebbe un poco meno di quanto incassava al Borussia ed al Siviglia, poi magari i premi compensano almeno in parte questa riduzione e conferebbe quanto affermato dallo stesso Cairo.
    Cairo sinceramente non mi pare abbia alzato l’asticella e mi pare davvero molto fantasioso anche solo immaginare che a giugno riscattera’ Immobile per dargli 1,9M anno fino al 2019.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy