Torino, Falque punto di riferimento: in estate andrà trattenuto

Torino, Falque punto di riferimento: in estate andrà trattenuto

Focus On / Lo spagnolo è l’unico dei top player della squadra ad aver mantenuto le aspettative. In una stagione complicata conferma di essere un uomo-squadra e Mazzarri lo stima tantissimo

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Tutti sotto esame: con l’obiettivo del settimo posto ormai lontano, il Toro – per stessa ammissione di Mazzarri, l’allenatore, e di Cairo, il presidente – utilizzerà le partite che restano nella stagione per valutare i calciatori attualmente a disposizione e decidere sulla loro permanenza. Andiamo, quindi, ad analizzare singolarmente le posizioni dei vari elementi della rosa del Torino: impossibile dire con certezza, oggi, quale sarà il loro futuro, possibile invece evidenziare quali sono le premesse.

Continuano le riflessioni della dirigenza e di Mazzarri in vista della prossima stagione. Tutti gli obiettivi sono ormai difficilmente raggiungibili ed in quest’ultima parte di campionato sarà necessario capire da chi poter ripartire. Uno dei giocatori che il tecnico livornese stima di più è sicuramente Iago Falque. Lo spagnolo, nonostante la sostituzione contro la Roma, ha sempre ricevuto parole al miele dall’allenatore che adora il suo stile di gioco ed anche la sua personalità in campo. L’ex Genoa è sicuramente uno degli elementi più positivi di una stagione incolore.

CAPOCANNONIERE – Iago ha dimostrato più volte di sapersi caricare il peso della squadra sulle spalle in questa stagione, soprattutto quando c’era da sopperire all’assenza di Belotti nel reparto offensivo. Complice anche la scarsa prolificità del capitano granata, quest’anno il numero 14 granata con le sue 9 reti in campionato risulta essere il capocannoniere. 28 presenze in campionato, 3  in Coppa Italia – e 2 gol in questa competizione – e il bottino di 8 assist totali. Il giocatore sembra aver trovato la sua continuità quest’anno ed il club dovrà fare scudo a possibili offerte, considerando anche che è un esterno che segna quasi come un attaccante. Lo spagnolo ha dimostrato di essere l’unico top player del club ad aver mantenuto le aspettative e da lui dovrà partire il Toro del futuro.

Torino FC v Udinese Calcio - Serie A

POLIVALENTE – Mazzarri punterà tantissimo su di lui in futuro e sarà una delle colonne portanti della squadra. Se Belotti tornerà ai livelli cui ci aveva abituato ed il tecnico livornese riuscirà a trovare un buon assetto alla squadra, allora potremo rivedere un grande Toro a livello offensivo. La qualità certo non manca, Iago è stimatissimo per essere un giocatore polivalente capace di adattarsi a più moduli di gioco, infatti ha già giocato da seconda punta nel 3-5-2 – anche se non lo ha fatto spesso e la sua collocazione sarebbe comunque da verificare con questo modulo -, da trequartista con il 4-3-1-2 e da ala destra con il 4-3-3. Con quest’ultimo modulo ha sempre fatto meglio, perché partendo da destra grazie alla sua tecnica e alla sua capacità di accentrarsi spesso riesce ad essere pericoloso per la porta avversaria grazie ai suoi tiri a giro di sinistro. Non c’è dubbio che il Toro punti di nuovo su Iago Falque e lo stesso giocatore ha sempre ammesso di aver trovato la sua dimensione in granata.

Leggi anche:

Torino, Rincon: l’acquisto voluto da Mihajlovic che sta deludendo

Burdisso, Ansaldi e l’Argentina: la strada per il Mondiale è sempre più in salita

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG'59 - 9 mesi fa

    Bravino ma non un fenomeno: gioca con un piede solo, quasi tutte le partite in casa (fuori, tolto con la SPALL, si è visto molto poco) e, alla sua età, dovrebbe rendere molto di più e con maggiore continuità. Credo non si distingua neanche per personalità: non l’ho mai visto incazzarsi quando lo menano o sostituiscono quando non se lo merita.
    Non mi strappo i capelli se lo venderanno ed è ora che si provi Edera, anche al suo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. steacs - 9 mesi fa

    Falque per me è un professionista serio (alla Moretti per intenderci), spero rimanga soprattutto se saró smentito e salterá fuori un vero progetto sportivo ma visto che ormai dopo 13 anni abbiamo capito a cosa punti questa societá gli auguro di andare in una societá seria e fare una carriera migliore di quella che lo attende qua, il tempo vola nel calcio.

    ¡Suerte Giacomino!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Valentino - 9 mesi fa

    Potete tenere chi volete, tanto se l’ordine è quello di rimanere nell’anonimato e non vincere nulla, niente cambierà mai. Ripeto il bluff è terminato, ormai anche i bimbi hanno capito la farsa, che Urbano Cairo, sta conducendo da ormai 13 anni. Presidente non è più credibile, basta prese in giro, i tifosi cominciano ad essere stanchi di questa buffonata che ogni anno sistematicamente ci propina. Se vuole veramente investire e costruire qualcosa di serio a livello sportivo, inizi acquistando lo Stadio, il Filadelfia ed il centro Robaldo, ma siccome mai lo farà, per il semplice motivo che lei è servile e di conseguenza pauroso di infastidire i proprietari dell’altra metà calcistica cittadina, si faccia da parte è venda la società, cerchi di comprenderlo velocemente il concetto, perché la pazienza ha un limite. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13693832 - 9 mesi fa

    già venduto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. byfolko - 9 mesi fa

    Questo è buono. Quindi si vende.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 9 mesi fa

    Gioca troppo bene, ha mercato, vendere vendere.
    Tanto Edera è pronto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 9 mesi fa

      Magari torna pure Sadiq, ormai sará pronto pure lui! 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fuser90 - 9 mesi fa

      edera va al napoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pimpa - 9 mesi fa

    Ci sarà da munirsi di catene belle grosse,neh?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Toro71 - 9 mesi fa

    Non solo lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy