Torino, il nuovo Nkoulou fa il perno centrale: sarà il leader difensivo

Torino, il nuovo Nkoulou fa il perno centrale: sarà il leader difensivo

Al camerunese saranno affidate le chiavi della difesa granata in vista del prossimo campionato

di Marco De Rito, @marcoderito

Nell’ultimo campionato Nicolas Nkoulou ha sicuramente dimostrato di essere uno dei leader della difesa del Torino. Grazie alla sua forza esplosiva, in difesa si è dimostrato un vero e proprio muro e si è contraddistinto in maniera positiva nella difesa granata. Walter Mazzarri ha riconosciuto le ottime capacità difensive del camerunese e ha deciso di puntare su di lui per la leadership del reparto arretrato, salvo non probabili novità di mercato, in vista prossimo campionato.

Nkoulou sarà il leader del reparto arretrato granata e, rispetto all’anno scorso in cui la posizione usuale era quella sul centro-destra della difesa a tre, subirà anche un cambiamento di posizione. Giocherà come centrale in una linea difensiva che sarà dinamica, riaprirà il ruolo che era di Burdisso. E’ stato disegnato lui perché si è dimostrato un ottimo “tappabuchi” grazie alla sua velocità nel recuperare l’avversario, senza tralasciare l’ottima capacità nelle letture delle situazioni d’attacco delle squadre avversarie. Avendo 28 anni può vantare anche di un ottima esperienza, pure in campo internazionale e per un Torino che vuole fare il salto di qualità non è un aspetto da poco conto.

Nkoulou Ferigra

Nelle idee di Mazzarri il Toro del prossimo anno dovrà giocare con il baricentro alto e per praticare questo calcio è necessario che la squadra dietro sia compatta e sopratutto veloce a ricoprire gli spazi, cercando di essere attenta nelle ripartenze. E’ fondamentale, quindi, qualcuno veloce nel ricoprire gli spazi che si possono creare alle spalle. In quest’ottica l’allenatore granata  sta cercando di innalzare il livello di tenuta atletica con degli allenamenti molto duri. Nonostante la sua velocità, l’ex Marsiglia sta avendo qualche difficoltà in più. Il motivo è che i difensori non erano abituati  a lavorare in maniera dinamica a differenza della mediana che, invece, presenta elementi più adatti a questo modo di giocare e quindi più vicini alle idee del tecnico toscano.

La certezza è che Nkoulou sarà un perno nel Torino della prossima stagione in una posizione nevralgica nel gioco dell’allenatore ex Napoli e Inter, in quanto, oltre a difendere, le azioni dei granata dovranno partire dai suoi piedi. In questo precampionato il difensore classe 1990 dovrà fare un lavoro molto impegnativo di apprendimento sugli schemi e movimenti che gli saranno richiesti.

 

 

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. steacs - 4 mesi fa

    Se non arriva una offerta che non si puó rifiutare all’ultimo minuto…

    Prima la plusvalenza poi il resto!

    Sempre e comunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gori_226 - 4 mesi fa

      Il tuo motto è”sempre e comunque” e io ti aggiungo “Negativi”
      Vuoi un martello più grosso per darti delle martellate più violente.
      Prova a cedere le cose con più ottimismo …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13685686 - 4 mesi fa

      Arriverà stai tranquillo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. steacs - 4 mesi fa

      No voglio 3 acquisti da almeno 20 mil l’uno visto che i soldi ci sono, di cui 2 centrocamposti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. A.C. TORINO - 4 mesi fa

        esatto!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy