Torino, il peggior Zaza può ritrovarsi titolare: la Sampdoria per ribaltare tutto

Torino, il peggior Zaza può ritrovarsi titolare: la Sampdoria per ribaltare tutto

Focus On / Il numero 11 granata viene da una brutta prestazione contro la Viola e vuole subito il riscatto contro la Sampdoria

di Luca Sardo

Simone Zaza domani sera contro la Sampdoria è il principale candidato ad un posto da titolare al fianco del Gallo Belotti. A causa del probabile forfait di Iago Falque, uscito al 51’ del match con la Fiorentina di domenica pomeriggio, il numero 11, reduce da una prestazione ai limiti dell’inguardabile contro i viola di Pioli, potrebbe partire dal 1’ in una delle gare più importanti della stagione per i granata di Walter Mazzarri, che vogliono conquistare a tutti i costi un posto in Europa.

IL MOMENTO – Zaza ha preso il posto dell’infortunato Iago Falque la scorsa giornata nella sfida all’Artemio Franchi contro la Fiorentina. Quest’oggi sono previsti accertamenti sulle condizioni dell’attaccante spagnolo, ma, molto probabilmente, non dovrebbe farcela a recuperare per il match di domani sera a causa di un problema al ginocchio sinistro. Ecco che per il lucano – anche se resta in piedi l’alternativa Parigini, unico altro attaccante disponibile –  potrebbe arrivare l’occasione di giocare dal 1’ contro la Sampdoria. Nell’ultima giornata di campionato è sceso in campo dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo ed è stato il peggiore tra i granata. Tra qualche leziosismo di troppo e palle perse in modo banale, la sua è stata la più brutta prestazione da quando è al Torino. Non può essere quello visto al “Franchi” il giocatore per cui Valencia è impazzita e per cui il Torino si è impegnato ad investire 14 milioni di euro.

RISCATTO –  Di certo la partita contro la Sampdoria – guarda caso, proprio la squadra che contese Zaza al Torino sino all’ultimo minuto di mercato, lo scorso 17 agosto – rappresenta una potenziale grandissima occasione per cambiare le opinioni sul suo conto, se il centravanti ci tiene ancora. Fino ad ora con la maglia granata ha collezionato 23 presenze in campionato, segnando 2 reti (entrambe con il Chievo, una nel girone di andata e l’altra nel girone di ritorno) e facendo 4 assist. Un bottino non all’altezza delle aspettative. L’attaccante italiano è arrivato in prestito con obbligo di riscatto la scorsa estate dal Valencia ed è stato preso per fare la differenza in attacco. La stagione è stata deludente ma quale migliore occasione del match delicatissimo con i blucerchiati per trovare il riscatto? I granata per ora sono ottavi in classifica a pari punti con la Sampdoria a quota 45 e il match di domani sarà, forse, la partita più importante della stagione. Per questo ci sarà bisogno del contributo di tutti. Zaza compreso.

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13958142 - 3 settimane fa

    Ho un dubbio senza Iago:
    Meglio il tridente con Berenguer e Parigini (2 scommesse)
    O meglio l’attacco a 2 con Zaza (1 scommessa)
    Tra i due che sono entrambi rischi io giocherei con Zaza titolare, è troppo rischioso avere contemporaneamente Berenguer e Parigini che potrebbero steccare entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luke69 - 3 settimane fa

    …non solo gobbo ma anche scarso, sempre stato sopravvalutato sin dai tempi del sassuolo, speriamo ce lo comprino i cinesi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marco59 - 3 settimane fa

    Eh si, la colpa non è dell’allenatore…!!!

    Sono i giocatori e noi tifosi che non lo capiamo.

    Lui vede “oltre” e la sua filosofia è:

    “Gioca titolare fisso chi gioca peggio degli altri”.

    Questo spiega il perchè delle sue “scelte domenicali” e anche il perchè il Filadelfia resta perennemente chiuso ai tifosi: certi “schemi” e certe “scelte” devo essere ignote al resto del “mondo pallonaro”…!!!

    …muahahahahahahahahahah…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabricd_14160191 - 3 settimane fa

    Mazzarri ha sicuramente le sue colpe, ma i 3 controlli di palla a 10 metri fatti da Zaza che hanno innestato le azioni della Fiorentina non si possono vedere in serie A. Inguardabile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vanni (CAIROVATTENE) - 3 settimane fa

    Questo non è un allenatore. È una testa di ghisa che capisce una fava di calcio. È vero che ne abbiamo solo 4 o 5 buoni, ma altri 2 o 3 sono pure da serie A. Ma devi farli giocare nel loro ruolo. Questo non lo pensa neppure. E allora torna la consapevolezza che il nano giochi le 3 carte: ho tanti giocatori d’attacco? Bene, prendo il più troglodita del mercato per non farli giocare. Diversamente è un incapace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. suoladicane - 3 settimane fa

    come spesso capita il problema è nel manico
    scrivo da inizio stagione che il modulo non è adatto alla rosa e che è il modulo che va adattato ai giocatori e non viceversa, perchè soli i campioni “dove li metti giocano” gli altri “dove li metti fanno il compitino”; questa che è dovrebbe essere la prima lezione che impara un allenatore non è nella testa di testa di ghisa appunto; e quindi giù partite inguardabili e punti buttati a dx e d a manca………questo guadagna come un allenatore da champions league e perde con il bologna, non dimentichiamocelo…..
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 3 settimane fa

    Chi metteresti in campo @granata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granata - 3 settimane fa

    Sparare su Zaza è troppo facile e non partecipo a questo tiro al bersaglio. Il problema è che troppi giocatori del Toro, oltre a Zaza, sono stati e sono penalizzati dal tipo di gioco (o non gioco) proposto dall’ allenatore. Iniziano da Ljajic, considerato non utile da Mazzarri, che infatti l’ ha lasciato andare via senza colpo ferire, e aggiungiamoci Soriano, che pare “resuscitato” al Bologna. Non abbiamo più un rifinitore che sappia imbeccare le punte e così a Firenze, ma anche in molte altre occasioni, Belotti (e non solo Zaza, per altro entrato a partita in corso) ha fatto poco o nulla, se non correre qua e là per il campo. Il risultato sono stati due tiri in porta in 90′. E che dire della stagione di Iago Falque, inopinatamente utilizzato da seconda punta o da centrocampista/trequartista, lui che è un bel giocatore di fascia? E di Baselli, impiegato sostanzialmente come mediano, senza averne il fisico; nasce come regista nell’ Atalanta, un ruolo che secondo me potrebbe ricoprire viste le doti tecniche e che ci servirebbe come il pane. Invece quei compiti li svolge spesso Rincon, mediano settepolmoni, ma senza la visione di gioco di un vero regista. Insomma, dalla cintola in su le idee sono poco chiare e così si fa molta fatica a costruire azioni da gol. Mancano i rifornimenti per le punte sia per vie centrali che dalle fasce e ci si affida a lancioni a campanile. Eppure un po’ di punti in cascina ne sono stati messi, il gioco di Mazzarri di “aspettare che l’avversario si stanchi o perda gli equilibri” (come scrive oggi La Stampa) ha permesso di lasciare accesa la speranza di un posto Uefa. Faccio però notare due cose: per la prima volta la società non ha depauperato la “rosa” per fare plusvalenze, ma anzi ha investito; molte squadre stanno facendo un campionato sotto le aspettative: la Roma, le stesse Inter e Milan, per non parlare di Udinese e Sassuolo, relegate in una zona della classifica ad alto rischio. Da Mazzarri onestamente mi sarei aspettato di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 3 settimane fa

      Tutto vero a parte il losco che non hai descritto: o è un piano del capo o è proprio un inetto del calcio e con lui il marchettaro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vanni (CAIROVATTENE) - 3 settimane fa

      Guardate che Mazzarri non è nessun guru. Lo hanno sbattuto fuori dal Watford, non dal MU.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. michelebrillada@gmail.com - 3 settimane fa

    che schifo vedere l’anticalcio inutile incapace neanche da promozione (farebbe la panchina anche nel lucento in serie d)non deve piu essere convocato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Oni - 3 settimane fa

    Si ma se poi a parigini fai fare il trequartista allora è inutile madama io come da inizio campionato dico che con i giocatori che ha il 343 o 433 era la soluzione ideale con Belotti punta centrale e due esterni visto che in rosa abbiamo berenguer iago parigini e prima edera ma il testone non sa far altro che un modulo e quindi farebbe fare brutte figure anche a lui che è un esterno puro d’attacco non esterno difesa o trequartista quindi avanti con Zaza che tanto il masochismo gli piace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      questo mister ad inizio anno non ha capito che zaza veniva al toro per fare il titolare dato x scontato che spendi 15 milioni x un titolare non x una riserva a meno che’ non ti chiami real madrid!….quindi a inizio anno sapendo di zaza e belotti inamovibili doveva creare un modulo adatto e cioe’ un trequartista dietro queste 2 punte…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 3 settimane fa

      Concordo totalmente!
      Belotti centrale, con i 2 esterni offensivi a supportarlo, e il Capitano, con l’attuale forma, tornerebbe a segnare tutte le partite.
      Idem Falque nella sua posizione più congeniale.
      Hanno dimostrato di essere entrambi “goleador” di vaglia, ma con il gioco attuale si sono spenti.
      Dovrebbe essere l’allenatore che si adatta alle caratteristiche dei suoi giocatori, e non i giocatori che si arrabattano tutti fuori ruolo x assecondare il modulo dell’allenatote!
      Falque ed Edera, Parigini e Berenguer e, sfruttando il gioco degli esterni (ne abbiamo ben 4), potremmo tornare a segnare, divertirci e vincere.
      Con la nostra salda difesa, un gioco un poco più vivace ed offensivo, per me, porterebbe punti, e, con i punti, un poco di entusiasmo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. eurotoro - 3 settimane fa

    la colpa dell’annata no di zaza e’ solo ed esclusivamente colpa di mazzarri!…gasperini gioca con ilicic gomez e zapata…il nostro dice che jago zaza gallo insieme non si puo’…risultato: atalanta caterve di gol ed ipervalutazione dei tre…noi ipersvalutazione di tutti e tre!..era inevitabile arrivare a questo punto visto che gia da inizio campionato questo mister ha destabilizzato jago e zaza non garantendo la titolarita’ ad entrambi in uno schema di gioco che prevedesse jago dietro le 2 punte….cosa che invece gasperini fa mettendo ilicic dietro gomez zapata…oramai assodato questo mister crede di arrivare in europa con 38 pareggi con uno schieramento iper difensivo …azz ma gliel’hanno detto che la vittoria vale 3 punti ed il pareggio equivale ad una sconfitta?…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Madama_granata - 3 settimane fa

    Se Zaza fosse andato alla Samp, sarebbe stata una fortuna, per lui e per noi!
    Titolo: “il peggior Zaza può ritrovarsi titolare”; Articolo: “domenica Zaza il peggiore tra i granata e la più brutta prestazione da quando è al Toro” (già, perché le altre.. Belle e positive?).
    E, a distanza di 3 giorni, vogliamo rimetterlo in campo titolare?
    Ma possibile che, con Parigini che gioca in Nazionale Under 21, fa bene sempre, e spesso fa pure gol, non si possa cambiare per una volta, una sola volta, e vedere cosa succede??!!
    Io la coppia Belotti/Parigini la sogno da tempo: perché Mazzarri si ostina ad escludere il ragazzo torinese?
    Almeno se gli altri non avessero problemi e la panchina non fosse così corta!
    Ho una convinzione: non brilliamo anche perché i giocatori sono pochi, in campo vanno sempre gli stessi, ed oramai il nostro gioco è scontato, lo conoscono tutti, e tutti sanno come affrontarci e contrastarci!
    O un giocatore si inventa “il tiro eccezionale”, come il gol di Baselli domenica, oppure gli avversari sanno ormai come fermarci.
    Solita formazione, solito gioco, soliti cambi: possibile che non si possa fare qualche variante, qualche cambiamento, adottare qualche novità x mettere in difficoltà l’avversario di turno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      fare il 5 3 2 funziona se hai 4 terzini che arano le fasce 95 minuti come facevano con ventura darmian zappacosta dambrosio e brunoperes!…gia noi partivamo con solo 3 terzini di ruolo di cui solo ola aina garantiva il passo e la gamba che questo modulo pretende dai terzini..poiche’ desilvestri ed ansaldi possono fare solo i terzini di una difesa a 4 non avendo la gamba x farsi tutta la fascia…questo a mio parere l’errore di base che ci costa la miriade di pareggi fatti e la sterilita’ dell’attacco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13722867 - 3 settimane fa

    di nuovo 10 contro 11 forse 12

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy