Torino, Immobile si ri-presenta: “Qui con la massima umiltà. Non è detto che io sia di passaggio”

Torino, Immobile si ri-presenta: “Qui con la massima umiltà. Non è detto che io sia di passaggio”

Diretta TN / L’attaccante: “Sono migliorato sotto il punto di vista tecnico. La squadra è forte e dobbiamo puntare al massimo”

Ciro Immobile

L’attaccante granata torna nella sala stampa dello Stadio Olimpico di Torino, quella che lo aveva visto protagonista nel 2013-2014, quando mise nel mirino la Nazionale: “Se faccio tanti gol nel Toro, allora potrò andare in Brasile”.

In quella stagione fu presentato alla stampa direttamente nel ritiro di Bormio dopo che era stato accolto dai tifosi al grido: “Chi non salta bianconero è”. Un po’ come accaduto la settimana scorsa, quando è arrivato nella notte all’aeroporto di Caselle, accolto da una folla in festa.

Ha scelto la numero 10, con la quale ha già (ri)esordito e segnato in granata. Freddo dal dischetto, per due volte di fila, la punta ha riportato serenità in tutto l’ambiente del Torino e ora c’è già un’altra sfida importante da giocare: il recupero contro il Sassuolo.

Immobile apre così: “Loro hanno fatto un grande sforzo e ora voglio ripagare. Sono qui per rilanciarmi, ho tanta voglia di mettermi in mostra. Noi calciatori non siamo legati ai soldi, vogliamo giocare a pallone. Torno qui con la massima umiltà. Contro il Frosinone ho visto una squadra che dapprima era un po’ nervosa, ma ora ha saputo rialzare la testa. Credo che il Torino sia una squadra giovane e forte che deve puntare al massimo. Non sarà facile ma ci proveremo”

Poi il rapporto con la Nazionale: “So che se farò bene al Torino, ci sarà un posto anche per me all’Europeo. Anche se le scelte le farà Conte e io le rispetterò sempre”.

Immobile, stuzzicato, fa un tuffo nel passato: “Ho avuto Klopp, anche Emery, sono allenatori diversi. Ho cercato di imparare il massimo da tutti. In Germania e in Spagna la vita è diversa, non mi aspettavo tanta differenza. Non mi sono trovato benissimo con la cultura tedesca, mentre con il Siviglia mi ero inserito bene. Ma il tecnico non mi vedeva e ho dovuto cambiare per il mio bene”.

Cairo
La stretta di mano tra Cairo e Immobile

Poi il rapporto con i nuovi compagni: “Sono contento che Quagliarella abbia fatto pace con i tifosi, con Belotti è andata benissimo, non so se è stato culo (ride, ndr), ora però c’è da lavorare e tanto. Felice che il Gallo abbia fatto doppietta”.

Quindi la scelta del 10: “Ho scelto questo numero, semplicemente perché mia mamma è nata il 10 dicembre”.

Ora i nuovi schemi: “Prima era diverso, con Cerci che allargava, El Kaddouri che faceva più il trequartista che la mezzala. Ora sono cambiati gli schemi e anche io. Difendo meglio palla e cerco di aiutare di più la squadra con i movimenti. Ma in realtà cambia poco, ciò che conta è finalizzare”.

Poi le riflessioni sul calcio italiano: “Non credo che sia inferiore anzi, è solo un’idea sbagliata. La differenza più grossa tra noi e l’estero è che qui aiutiamo lo straniero ad inserirsi, invece all’estero no. Non ti accompagnano per niente”.

Gli sms con Cerci: “Se mi ha scritto? Sì è vero ci siamo scambiati qualche messaggio, ma non vi dico cosa ci siamo detti. Una buona parola con il presidente? No, non abbiamo parlato di calcio”.

E sul futuro: “Non mi sento di passaggio, ho detto al presidente che ai tempi oltre al fatto che ci fosse la Juve di mezzo, dovevo sbagliare con la mia testa. Ora sono qui e lotterò per la squadra, il Toro ha un opzione di riscatto e quindi a giugno si vedrà”.

Immobile chiude con il giocato: “Le gambe hanno risposto bene, non giocavo da un po’ e quindi non posso essere già al 100%. Solo giocando trovi la forma migliore. Detto questo devo ammettere che pensavo reagissero peggio dopo la gara con il Frosinone”.
 
9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Davi - 1 anno fa

    CIROOOOO CIIIIROOOOOOO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ScifoV - 1 anno fa

    Noi calciatori non siamo legati ai soldi, vogliamo giocare a pallone..Ciro,io ti voglio anche bene, ma questa raccontala anche a qualcun’altro..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Placebo75 - 1 anno fa

    “Noi calciatori non siamo legati ai soldi, vogliamo giocare a pallone”

    ………..
    ……

    .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …sul riscatto vedremo a Giugno…ma sicuramente dubito che CAIRO gli possa dare i 2mln\anno che prendeva a siviglia…quindi ci dovrà essere sicuramente un avvicinamento tra i 2…altrimenti la vedo dura…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …quando giocatori rinunciano a soldi o a coppe per venire al TORO…è sempre un buon segno…credo che Immobile sia al TORO solo perchè lo ha voluto Immobile…e certo scegliere il TORO quando sei in una squadra che ha appena vinto 2 El non è da tutti…e sono sicuro che CAIRO gli avrà anche fatto rinunciare a parte dello stipendio…magari poco…ma credo che a qualcosa Immobile abbia rinunciato…e già questo la dice lunga sulla voglia di immobile di ritornare al TORO…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

      È venuto al Toro perché spera che con Ventura riconquisti l’Europeo, nel Siviglia sicuramente lo vedeva alla TV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FLAGHI - 1 anno fa

        A qualcosina di stipendio rinuncia, comunque con formula diversa legata a vari bonus e quindi più meritocratica se vogliamo, da qui dire che i giocatori non sono legati ai soldi…comunque secondo me è un grande acquisto, torna con stimoli giusti ed anche lui ha dimostrato di volere il Toro..speriamo arrivi anche Sirigu così dopo anni finalmente avremmo anche un gran portiere..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gian.ca_870 - 1 anno fa

    Bentornato, mi piacerebbe non fossi di passaggio ma se dovessi ripetere le cose straordinarie di 2 anni fa non credo resterai a lungo con noi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Bravo Ciro, dagli dentro!!! Però non fa’ il paraculo, i calci atori sono legati ai soldi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy