Torino, in vista del Genoa il ballottaggio è in mediana

Torino, in vista del Genoa il ballottaggio è in mediana

Verso Torino-Genoa, le probabili formazioni / In attacco Ventura dovrebbe puntare sul duo sudamericano Martinez-Maxi Lopez. Per il venezuelano si tratterebbe dell’ultima vera chance per dimostrare di meritare la maglia granata

Dopo aver raccolto soltanto un punto nelle ultime tre partite il Torino in casa contro il Genoa non può accontentarsi di altro risultato che non sia la vittoria, a maggior ragione visto che sabato ci sarà il derby e sette giorni dopo l’avversario di turno sarà l’Inter.

CERTEZZE IN DIFESA – Mister Ventura domani sera dovrebbe puntare sul solito trio difensivo di questo inizio di campionato composto da Bovo, Glik e Moretti con Padelli tra i pali. L’intero reparto deve riscattarsi dopo la deludente prestazione fornita a Roma contro la Lazio e dopo un avvio di campionato che dal punto di vista della difesa ha visto alcuni problemi di troppo; basti pensare che i granata sono riusciti a mantenere inviolata la propria porta solo in un’occasione su 9 in campionato, nella sfida casalinga contro la Sampdoria.

Bovo, Carpi FC v Torino FC - Serie A
Bovo sarà confermatissimo in difesa con Glik e Moretti

DUBBI IN MEDIANA – Il reparto nel quale ci sono maggiori dubbi di formazione è il centrocampo: il tecnico granata sugli esterni dovrebbe affidarsi alla ‘coppia’ classica, con Bruno Peres sulla destra e Molinaro a sinistra. Il brasiliano potrebbe essere insidiato da Zappacosta in ottica turnover, ma se l’ex Atalanta dovesse giocare è più plausibile che lo faccia a partita in corso piuttosto che dal primo minuto. Diversa invece la situazione nel trio di centrali, zona nel campo nella quale Ventura ha i dubbi maggiori: Baselli è irrinunciabile per via del suo talento e della sua infinita qualità che ha già permesso al Toro di conquistare punti importanti e al suo fianco anche Benassi dovrebbe ritornare in campo dal primo minuto. Per la terza maglia da titolare ci sono Vives, Acquah e Prcic; il centrale campano parte ancora da favorito nonostante la prestazione deludente contro la Lazio. Se dovesse avere anche una sola ora di gioco nelle gambe Ventura dovrebbe comunque puntare su di lui, sostituendolo poi nella ripresa. Nel caso invece ‘O Professore partisse dalla panchina Acquah è favorito su Prcic. L’ex Rennes infatti sarebbe alla prima da titolare e difficilmente il tecnico lo rischierà dal primo minuto in una partita che va vinta a tutti i costi e nella quale dunque non sono ammessi errori di inesperienza. Con il ghanese titolare logicamente i compiti di regia si sposterebbero su Benassi.

Il tecnico Giampiero Ventura a colloquio con Martinez: 159 i minuti concessi al venezuelano.
Martinez a colloquio con Ventura: domani il venezuelano potrebbe avere una chance da titolare

MARTINEZ E MAXI DAVANTI – In attacco, viste le tante partite ravvicinate, è probabile che venga lasciato a riposo Quagliarella e che anche Belotti parta dalla panchina. Spazio dunque ad una linea di fuoco sudamericana composta da Martinez e Maxi Lopez. Per l’attaccante venezuelano questa sarà la partita nella quale cercare in ogni modo di dimostrare il suo valore: non trovasse spazio nemmeno domani sera il suo futuro inizierebbe ad apparire segnato. Fiducia invece nel bomber argentino che spera di trovare finalmente il gol su azione dopo aver generato l’autorete che ha permesso ai granata di andare in vantaggio contro il Palermo e aver trasformato a Modena il rigore dell’inutile 1-2 contro il Carpi.

Questo il probabile undici scelto da Ventura per la sfida di domani:

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi, Vives (Acquah), Baselli, Molinaro; Martinez, Maxi Lopez

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy