Torino-Inter 0-1: l’Inter fa poco o nulla, ma cade l’inviolabilità dell’Olimpico

Torino-Inter 0-1: l’Inter fa poco o nulla, ma cade l’inviolabilità dell’Olimpico

Finale all’Olimpico / Handanovic si supera due volte a inizio ripresa: ennesima vittoria di misura per i nerazzurri. Poca lucidità nei granata

Inizia il secondo tempo e il Torino ha l’occasione migliore: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Handanovic si supera due volte, prima su una girata di Quagliarella e poi sul tap-in di Belotti. Spinge il Torino nelle difficoltà: Peres e Quagliarella provano il tiro da fuori, ancora presente Handanovic. Peres mette uno splendido pallone radente ma nessun granata ci arriva, con Belotti a terra per un colpo preso.

Al quarto d’ora Ventura si prende qualche fischio quando toglie un generosissimo Belotti per Maxi Lopez. L’Inter corre tanto e il Toro deve faticare per uscire dalla morsa del pressing. Lo fa benissimo Molinaro al 20’: coast-to-coast a saltare tre avversari, suggerimento per Maxi Lopez che viene fermato con le maniere forti da Felipe Melo: episodio molto dubbio, Irrati lascia andare.

Continua a tenere palla il Torino. Maxi Lopez dà profondità, la squadra prova a giocare ma fatica a produrre occasioni pulite per l’occupazione militare degli spazi da parte dell’Inter, che prende le misure dopo il primo quarto d’ora di fuoco del Toro. Al 31’ ennesima tegola per Ventura: Bruno Peres ha un problema al polpaccio e deve uscire per Zappacosta. Minuto 34: Baselli inventa l’imbucata per il taglio di Quagliarella, che controlla con qualche difficoltà e poi tira: Handanovic è presente sul primo palo e mette in corner. Il nuovo entrato Ljajic mette paura quando punta Glik, ma poi spara il destro alto: è praticamente tutta la produzione offensiva dell’Inter.

A dieci dal termine Ventura prova la mossa della disperazione, inserendo un Amauri all’esordio stagionale per Baselli, che va ad aggiungersi a Quagliarella e Maxi Lopez. Il Torino non riesce ad affrettare i tempi, con l’Inter che tiene i granata lontani dalla propria area di rigore; ma produce un’occasione al 42’, quando Quagliarella smarca Vives in area defilato sulla sinistra, chiuso in uscita da Handanovic. I granata trovano poche soluzioni; i difensori dell’Inter vincono tutti i duelli e non bastano sei minuti di recupero. L’Inter fa poco o nulla ma porta a casa il bottino pieno, l’Olimpico cade dopo sette partite e il Torino si lecca ancora le ferite: due punti nelle ultime sei partite.

17 commenti

17 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 2 anni fa

    Io davvero certi commenti non li capisco… Via ventura, via vives, via questo, via quest’altro! Ma che via e via… Qui devono arrivare rinforzi, non deve andar via proprio nessuno!!! Altrimenti tra poco avremo vives in porta! Credo sia inutile criticare i giocatori se questi si trovano ad allenarsi e a giocare sempre nelle condizioni peggiori, con alcuni recuperati il giorno prima della partita per poi infortunarsi in maniera sistematica! Quando le cose vanno male son tutti brocchi…. Non ho mai capito però come dei brocchi possano fare partite come con la Fiorentina o la Samp, quando l’unica variabile era unicamente data dagli uomini in campo e dalla loro condizione atletica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rosario.pac_607 - 2 anni fa

    raga el kadduri…….ma dai…..lasciamo perdere…e’ il regista che ci vuole. e ventura ……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. honeysun - 2 anni fa

    E non condivido il giudizio su gaston. Secondo me ha fatto una bella partita. Meglio lui di bovo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. honeysun - 2 anni fa

    Occorre considerare che due giocatori dell inter valgano come mezza ns rosa.
    E nonostante questo secondo tempo abbiamo giocato ad una porta.
    Ricordo che la difesa dell inter è la meno imbattuta del campionato. Cmq Molinaro sul goal dove minchia stava? !??! Doveva scalare su kondobia. Non lo sopporto si impegna ma è scarso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rogerfederer - 2 anni fa

    IL PIU GROSSO ERRORE È STATO LASCIARE ANDAR VIA elkaddouri
    Unico con giocate e colpi di fantasia….. ventura ormai è troppo prevedibile…. mai un azzardo mai un colpo di genio…. sempre gli atei cambi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_185 - 2 anni fa

      lo dico da mesi salvo che alcuni geni, tipo pupi, me lo hanno pure rinfacciato….baselli non è el kaddouri, non ha le sue giocate….entrambi potevano coesistere….lho visto giovedì in europa league giocatore di classe assoluta…bosognava blindarlo….un’altra cosa non avere un jolly alla bjarnason…in mezzo se leviamo baselli solo piedi quadrati.,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pupi - 2 anni fa

        Che cavolo blindi se ha deciso lui stesso assieme al suo procuratore che il Toro non è degno di lui. Fosse quello che scrivi non avrebbe giocato mezz’ora di campionato fino ad ora!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. jon1_533 - 2 anni fa

          capirai gioca in una squadra come napoli davanti solo gente come hamsik e compagnia …te sei uno che ne capisce…..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. pupi - 2 anni fa

            Quindi non è un giocatore di valore assoluto come qualcuno farnetica vero scienziato?

            Mi piace Non mi piace
  6. papimari - 2 anni fa

    poca roba o quasi….olimpico inviolate. …ragazzi il titolo parla da solo….iniziamo a preoccuparci e a renderci conto della nostra reale dimensione…..il Bologna ci ha quasi raggiunti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rosario.pac_8 - 2 anni fa

    io purtroppo devo constatare che siamo proprio scarsi……occorre cambiARE gioco e per questo serve un nuovo allenatore….donadoni era libero….ora dovremo solo salvarci e senza regista siamo ridicoli.ma possiamo giocare con vives. questo e’ fissato raga….deve aver il coraggio di andar via…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_127 - 2 anni fa

      vives comunque in mezzo anche oggi è l’unico che ha corso e lottato per 90 minuti..poi avrà limiti di impostazione ma oggiha giocato…baselli piuttosto. non corre 25 minuti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Leo - 2 anni fa

        Si è vero, gli si deve dare atto di avere combattuto ma in fase di rifinitura è zero ! Non è in grado di smarcare un compagno né detta i tempi della squadra ed in più è molto lento. Se devi recuperare perché stai un gol sotto ti serve uno in mezzo come El Kaddouri. Baselli mi sembra una copia di Benassi (e per carità uno a sinistra e l’altro a destra vanno benissimo). Ma il problema di un vero regista adesso diventa urgente. Oggi sulle fasce abbiamo combinato molto poco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. jon1_923 - 2 anni fa

          serve un portiere vero…un regista e una punta…via martinez amauri se ci danno 5 milioni pure belotti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pino.maiuli_896 - 2 anni fa

    Bisogna avere il coraggio di chiamare le cose con il proprio nome; il problema è Ventura. Con lui non andremo mai da nessuna parte! Gioco nullo, carattere inesistente, fossilizzazione su giocatori con più di 35 anni…non so se riusciremo a salvarci, non so…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. magnetic00 - 2 anni fa

      vedendo verona carpi e frosinone, forse ci salviamo, ma l’importante è spedire ventura in tempi brevi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pino.maiuli_896 - 2 anni fa

        ..e con il Carpi abbiamo pure perso…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy