Torino-Inter 1-0, Belotti non segna ma è determinate in questo Toro

Torino-Inter 1-0, Belotti non segna ma è determinate in questo Toro

Focus on / Gara generosa per il capitano granata che trascina i suoi alla vittoria

di Marco De Rito, @marcoderito

Dopo una tripletta contro il Crotone, Andrea Belotti non è riuscito a ripetersi contro l’Inter. Il capitano del Torino non è andato in gol nel match contro i nerazzurri, che è stato deciso da Adem Ljajic, ma la sua è stata una prestazione da leader assoluto. Generoso ed arrembante ha trascinato i suoi compagni alla vittoria finale contro i milanesi.

LEGGI: Torino-Inter 1-0, Mazzarri supera Spalletti: la fortuna premia gli audaci

Con la sua grinta e la leadership da capitano, ha spinto la squadra a pressare alto, come richiedeva Walter Mazzarri a squarciagola, sin dal primo minuto, dalla panchina. La prima difesa arriva proprio dall’attacco ed il “gallo” ha dato un contributo fondamentale in fase d’interdizione. Ha mantenuto alto il baricentro della formazione granata, impendendo al Toro di schiacciarsi nella propria metà campo, anche nel finale di gara quando è allo stremo delle forze. Torna spesso e volentieri a difendere, nei momenti di necessità: gioca una partita a tutto campo, senza mai risparmiarsi.

In fase offensiva appena può tenta la conclusione, ad esempio sul lancio di Burdisso dove però non riesce ad andare a rete, ma, visto il risultato finale, poco importa. Da sottolineare, il fatto che il  gol, anche se non porta la sua firma, è nato grazie al suo contributo. Belotti, dopo essere stato servito a centrocampo, avanza con la palla al piede ma fallisce il servizio a Iago Falque. Il suo passaggio, però, è sporcato da Perisic. Ne approfitta Lorenzo De Silvestri che fa suo il pallone e manda in rete Ljajic.

LEGGI: Toro e corsa all’Europa: a Mazzarri servono altre imprese

Molteplici sono le verticalizzazioni e le sponde che il “gallo” ha raccolto. Non è stato per niente facile, per i difensori nerazzurri, difendersi dai suoi attacchi e spesso sono stati costretti ad interventi irregolari per bloccarlo. Punizioni preziosissime che sono servite sia a far rifiatare la squadra ed a spezzare il gioco ma anche a far ammonire giocatori come Miranda e Brozovic. Per un difensore ed un centrocampista, avere un cartellino giallo può essere un fattore molto limitativo e sicuramente lo è stato nell’economia della gara.

TURIN, ITALY - APRIL 08: Andrea Belotti of Torino FC #9 in action during the serie A match between Torino FC and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on April 8, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)

Emblematica la sua frase: “Sono mezzo morto”, detta a Ljajic, quando a pochi istanti dalla fine, il serbo gli chiede un’ultima corsa per contrastare la manovra dell’Inter. Ma poi il “gallo” ci prova lo stesso e, dopo il triplice fischio, crolla per terra in mezzo al campo, esausto. Dopo le critiche subite nell’ultimo periodo, Belotti sembra essere tornato quello che tutti i tifosi granata conoscevano e, anche se non è andato in gol, un capitano così è sicuramente determinante in questo Toro.

 

  1. user-13814870 - 5 mesi fa

    ma certo Gallo …ti apprezziamo tutti stai tranquillo…forza e avanti così ..chi non ti apprezza se non segni non capisce di calcio..

    Mi piace Non mi piace
  2. Junior - 5 mesi fa

    non si diventa improvvisamente pippe dall’oggi al domani. forza gallo facci sognare.

    Mi piace Non mi piace

Commenti chiusi

Recupera Password

accettazione privacy