Possesso palla e tiri: Toro all’altezza di un’Inter da 10 vittorie in 12 partite

Possesso palla e tiri: Toro all’altezza di un’Inter da 10 vittorie in 12 partite

Statistiche / I granata vincono nei tiri in porta, i neroazzurri leggermente meglio nel possesso palla

3 commenti

Il Torino di Sinisa Mihajlovic si riconferma un avversario ostico tra le mure amiche riuscendo a fermare – grazie a una buona prestazione collettiva – l’Inter di Stefano Pioli lanciata all’inseguimento del sogno europeo. I numeri non mentono mai e prendendo in esame tutti i dati del match, si può notare come il pareggio sia il risultato più giusto in un match giocato per lunghi tratti in equilibrio precario. Ma analizziamo più da vicino i dati dell’incontro giocato dalle due compagini sabato sera.

TURIN, ITALY - MARCH 18: Antonio Candreva of FC Internazionale dejected at the end of the Serie A match between FC Torino and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on March 18, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)
TURIN, ITALY – MARCH 18: Antonio Candreva of FC Internazionale dejected at the end of the Serie A match between FC Torino and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on March 18, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Claudio Villa – Inter/Inter via Getty Images)

Superiore, seppur di poco, l’Inter ha totalizzato il 51% del possesso palla, contro il 49% dei granata: doveroso però evidenziare la differente qualità del possesso delle due formazioni con la squadra di Pioli che ne ha costruito una buona parte da azioni caratterizzati da palloni persi o passaggi sbagliati della compagine granata. Possesso più caratterizzato dal contropiede invece, invece per il Torino che, come ultimamente accade, ha fornito una buonissima prova tra le mura amiche con il tifo dell’Olimpico Grande Torino che si è fatto sentire. Discorso differente per i tiri effettuati: i lombardi ne hanno totalizzati ben 15, centrando però la porta difesa da Hart solamente in 5 occasioni. Meglio il Toro che ha tirato 10 volte centrando però lo specchio della porta in 6 occasioni dimostrandosi più precisi in zona gol con una percentuale realizzativa del 20% contro quella del 13,3% interista. Seguendo a ruota questo dato, l’Inter ha avuto poi ben 11 occasioni per andare in rete impensierendo Hart in maniera decisiva in due occasioni mentre i granata ne hanno avute 7 facendo essere Handanovic protagonista in una sola occasione.

TURIN, ITALY - MARCH 18: Andrea Belotti (R) of FC Torino clashes with Cristian Ansaldi of FC Internazionale during the Serie A match between FC Torino and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on March 18, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – MARCH 18: Andrea Belotti (R) of FC Torino clashes with Cristian Ansaldi of FC Internazionale during the Serie A match between FC Torino and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on March 18, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Situazione leggermente a favore dei neroazzurri, poi, quando si parla di palle perse e recuperate, con il primo risultato fissato sul 35-34 e il secondo sul 21-29. Anche i corner, sono ancora una volta a favore dell’Inter di Stefano Pioli, che ha totalizzato complessivamente 8 corner –  senza riuscire però a sfruttarli – contro i 5 del Torino di Sinisa Mihajlovic. Infine, spostandoci sui dati dei singoli, finisce con un nulla di fatto lo scontro tra i bomber più attesi Belotti-Icardi con i centrocampisti che si sono trasformati in goleador per un giorno. Le reti del 2-2 finale sono infatti arrivate da Baselli – quinta gioia stagionale -Acquah, Candreva e Kondogbia a segno nella sua prima e unica rete stagionale arrivata – come accadde lo scorso anno – ancora una volta contro il Torino in casa granata.

 

# TORINO INTER
POSSESSO PALLA (%) 49 51
TIRI TOTALI 10 15
TIRI IN PORTA (GOL) 6(2) 5(2)
OCCASIONI DA GOL 7 11
CORNER 5 8
ATTACCHI TOTALI 19 19
ATTACCHI DA DESTRA 6 2
ATTACCHI CENTRALI 5 9
ATTACCHI DA SINISTRA 8 8
PALLE PERSE 35 34
PALLE RECUPERATE 21 29
3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 8 mesi fa

    Va detta una cosa, anche se io ero e ancora sono contentissimo per la prestazione, e’ chiaro che l’Inter dopo 12 vittorie di fila era un po’ col fiato corto…
    Niente toglie all’attegiamento granata (Basta riguardarsi la partita con L’Empoli, dove secondo me, quest’anno abbiamo toccato il fondo) ma insomma, non era l’inter che ha vinto contro l’Atalanta.. Per tanti motivi, incluso lo stadio granata..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 8 mesi fa

      Abbiamo fatto un’ottima partita per intensità e concentrazione,a parte Hart purtroppo ma può capitare una giornata storta,nel finale tanto per cambiare si stava per perdere la partita grazie hai cambi sempre azzeccati del nostro grande mister.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LEONEDIFUOCO2 - 8 mesi fa

    sul sito torino granata è riportata un’intervista ad Ansaldi dove dice che avrebbero meritato la vittoria…..ora primo; quello che avrebbe meritato lui stesso è come minimo un cartellino giallo lui o altri interisti, che ieri in quanto a trattamento arbitrale mi sembravano più a strisce bianche e nere(incredibile l’unico giallo a Maxi per simulazione inesistente, viene toccato)…secondo; il caro Ansaldi penso che ha preso un colpo di sole oppure forse e terzo caso; si è fermato troppo in qualche osteria a bere del barolo andato a male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy