Torino, Izzo è un jolly: contro il Sassuolo bene anche da terzino

Torino, Izzo è un jolly: contro il Sassuolo bene anche da terzino

Focus on / La duttilità di Izzo è una novità importante per il futuro e potrebbe interessare anche in chiave nazionale

di Roberto Ugliono

Izzo è stato uno dei protagonisti contro il Sassuolo e questo non sorprende. Ha dato una notevole mano in fase offensiva e anche qui non si vede alcuna novità, ma l’ha fatto da terzino a sinistra, lui che di solito gioca sul centro-destra. Ecco che le antenne iniziano a rizzarsi. Con l’ingresso di Zaza e il passaggio al 4-2-4, la cosa più scontata era immaginarsi che sulla corsia mancina della retroguardia avrebbe agito Moretti, mentre Mazzarri ha spostato un po’ a sorpresa Izzo.

Rampanti: “Caro Sassuolo: fai del bene e scordatelo, fai del male e ricordatelo”

SPINTA CONTINUA – Il difensore campano ha fatto capire da subito che anche in quella zona del campo può dire la sua, riuscendo più volte a proporsi in avanti e dando supporto a Berenguer. L’aspetto più sorprendente forse è la facilità con cui si è disimpegnato in una zona del campo in cui si è visto raramente nella sua carriera. Spesso lo si è visto protagonista sui calci piazzati offensivi, ma quelle sono situazioni differenti, perché domenica ha messo in mostra anche qualità tecniche non indifferenti, andando più volte al cross. Anche le tempistiche negli inserimenti erano da terzino navigato e non tanto da difensore centrale.

DUTTILITA’ UTILE – Negli ultimi minuti, quando Mazzarri ha inserito i centimetri di Bremer, Izzo ha giocato anche da centrocampista senza rendersi protagonista di chissà quale giocata, ma anche solo la fiducia che il suo allenatore ripone in lui è l’emblema delle capacità di questo ragazzo. D’altronde al tecnico di San Vincenzo piacciono e non poco i giocatori che si possono rivelare dei jolly in campo, basta pensare anche all’utilizzo di Ansaldi in questa stagione. Ma la duttilità potrebbe interessare anche ad altri allenatori, magari a chi di ruolo fa il ct della Nazionale e domenica potrebbe avere avuto la dimostrazione di quanto un Izzo così possa tornargli utile in ottica Europeo.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 1 settimana fa

    Si certo vendiamo i migliori e teniamo zaza. Buona idea anche per il fatto che avremo 70 ml di diritti tv 47 di tesoretto più qualche vendita di qualcuno veramente sacrificabile. Se partiamo noi tifosi a fare i contabili invece che sperare e credere che davvero si possa mantenere i migliori più puntellare, abbiamo perso in partenza. Oltretutto ripeto ci sono più soldi di quanto serva perciò proprio non capisco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. patricio.hernandez - 1 settimana fa

    conoscendo cairo quest’anno vorra sicuramente aggiustare il bilancio…secondo me possiamo fare entrambe le cose cioe’ migliorare la squadra e monetizzare..con cessioni sanguinose ma secondo me rimpiazzabili…se fossi la societa’ sfrutterei le potenzialita’ di bonifazi e lyanco e cederei(purtroppo)n’koulou rimpiazzerei moretti con criscito non riscatterei aina/djiji ed investirei su italiani forti e giovani (de paoli/lazzari/di lorenzo)a centrocampo mandragora prestante quanto meite’ ma piu forte e valzania scuola atalanta in forza al frosinone monetizzerei pure lukic e meite e cederei a malincuore iago falque.. rimpiazzandolo con verdi cosi da risolvere il problema calci di punizione..cessioni:N’KOULOU(15)FALQUE(15)NIANG(15)AINA(12)MEITE'(12)LUKIC(6)EDERA(6)BERENGUER(10) acquisti CRISCITO(8)LAZZARI(15)(8)MANDRAGORA(15)VALZANIA(4)VERDI(22) ROSA TORO 2019-20 PORTIERI sirigu-cucchietti-zaccagno CENTRALI criscito-izzo-lyanco-moretti-bonifazi LATERALI ansaldi-parigini-de silvestri-lazzari CENTROCAMPISTI rincon mandragora-baselli-valzania-ATTACCANTI zaza-millico-verdi-belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pikabu - 1 settimana fa

    Credo che la crescita della qualità non possa che andare di pari passo con la possibilità per i nostri giocatori di essere “corteggiati” da altre squadre e spero che il Toro abbia in squadra sempre più giocatori ambiti anche da altri. Vorrà dire che abbiamo mantenuto quelli forti aggiungendone e che, finalmente, si è fatto quel passo avanti che tutti vogliamo sia confermato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 1 settimana fa

    Credo che Izzo sia senza dubbio il miglior acquisto del Toro in epoca recente.
    Ottimo calciatore, capace in più ruoli, grinta da vendere, correttezza, età ancora piuttosto giovane.
    Credo però anche che LA FORZA DELLA DIFESA DEL TORO di questo anno sia “IL GRUPPO” che si è andato a creare.
    Sirigu,
    Izzo, Nkoulou e Moretti, con
    De Silvestri e Ansaldi ai lati
    Più gli innesti di Djidji ed Aina, ed ora anche di Bremer, al bisogno.
    Con i rientri di Bonifazi e Lyanco (se tornerà volentieri e non preferirà il Bologna), e l’inserimento di Ferigra,
    per me la nostra sarà anche nel prossimo futuro una grande difesa.
    “Cuoretoro” si chiede se, x una cifra consistente, sarebbe giusto vendere Izzo.
    Dipende dalle scelte societarie: Izzo, come Sirigu e Nkoulou, come Baselli e Rincon e Belotti, “DEVONO RIMANERE” se l’intento è quello di costruire una GRANDE SQUADRA, una che sappia emergere in Italia e cercarsi un posto in Europa.
    Altrimenti (speriamo di no!) tutti questi sarebbero giocatori utilissimi x fare cassa.
    Io sono fiduciosa nel nostro Presidente.
    “Rimarranno i migliori”: questo ha detto lui, e a questo credo io!
    Se si parla di Nazionale, poi,
    io sono felice che alcuni nostri giocatori possano essere convocati e giocarci. Solo però per sostenere le loro lecite e personali
    ambizioni, soddisfazioni ed affermazioni.
    Io, egoisticamente, tremo al pensiero che possano infortunarsi, ed ancor più che la troppa visibilità faccia sì che qualche “squadrone onnipotente” possa “buttare gli occhi” su qualcuno di loro..!
    Scusate il paragone: i nostri top-players sono come un papà o una mamma. Meglio se cercano soddisfazioni in famiglia, che non se ambiscono a trovarsele altrove!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabio.tesei6_13657766 - 1 settimana fa

    Izzo è come il pomodoro lo puoi mettere ovunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Granata - 1 settimana fa

    E dire che ci sono commentatori , qui sul sito, rari per carità ma uno in particolare, il masticatore lo chiamo io che, fra le panzane che reputa a Mazzarri su modulo, scelte mercato e così via, dice che Mazzarri si ostina imperterrito a snaturare i calciatori. Cattivone Mazzarri (sarcastico ovvio), ha cambiato compiti a NKoulou, Berenguer, Ansaldi, Izzo, Parigini, Baselli e ci sta provando con Falque. Bene Izzo. Quando uno è capace, dove lo metti, gioca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mimmo75 - 1 settimana fa

    E’, insieme al Gallo e forse anche di più, il calciatore che più di tutti incarna lo spirito Toro. Sprizza crudeltà agonistica da tutti i pori, non molla mai, è propositivo, cattivo ma corretto, non si fa mettere i piedi in faccia, difende, costruisce e attacca. Insomma, forse il miglior acquisto in assoluto dell’era Cairo, non tanto per la qualità ma per l’insieme delle sue caratteristiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 1 settimana fa

      Sono d’accordo. 10 milioni spesi benissimo. Acquisto di valore assoluto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. cuoretoro - 1 settimana fa

    E se proponessero una cifra pari a 40 milioni di euro (cifra a mio parere adeguata visti i prezzi di altri centrali di difesa), voi che fareste?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Levriero Granata - 1 settimana fa

      Izzo è, per indole e attaccamento alla sua avventura granata, un giocatore dal valore ben superiore a quello monetario. Per me il carattere di una squadra non è la media del carattere dei singoli calciatori, ma la media del carattere di quelli che ne compongono l’ossatura. Izzo ne fa parte, come ‘N’Koulou, Sirigu, Ansaldi, De Silvestri, Belotti e Rincon. Questi calciatori sono la vera scommessa vinta della società, aldilà del loro rendimento nella singola partita. Insomma, per almeno 5 anni alla tua domanda risponderei “no, grazie”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 1 settimana fa

        Concordo totalmente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. RobyMorgan - 1 settimana fa

    Potrebbe interessare ad altri allenatori….
    Speriamo che la crescita dei nostri giocatori, non finisca nel pacchetto ordini che si porterà Petrachi alla Roma, che beffa con noi in Europa e squadra da inventare, ricordiamoci di Immobile e Cerci, anche se i nostri attuali mi sembrano molto più seri.
    FVCG sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Garnet Bull - 1 settimana fa

    Tranquilli, mancini non capisce assolutamente nulla di calcio (o forse non “vuole capire”….) e di conseguenza convocherà i soliti (non adatti e scarsi) delle big

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy