Torino, Izzo sempre più leader: il primo gol granata nella “sua” Genova

Torino, Izzo sempre più leader: il primo gol granata nella “sua” Genova

Focus on / Il difensore napoletano ha conquistato tutti: anche Mazzarri non può più farne a meno

di Nicolò Muggianu

Sorrisi, ottime prestazioni e adesso anche il primo gol: il Torino non può più fare a meno di Armando Izzo. Arrivato in estate su esplicita richiesta di Mazzarri, il difensore napoletano non ha impiegato molto tempo per prendersi il Toro. La difesa a tre è il suo habitat naturale e da inizio campionato a questa parte è sempre stato tra i giocatori più utilizzati da Mazzarri. Una costanza di rendimento inattesa visto il suo background, che certifica la sua importanza all’interno della squadra e dello spogliatoio.

FAMIGLIA – In difesa è un duro, ma nello spogliatoio è un giocherellone. Il segreto di Izzo passa anche dal suo essere uomo spogliatoio: è ben voluto da tutti e per i compagni è più facile riporre fiducia in lui. Dalla Roma in poi Mazzarri difficilmente ha fatto a meno di lui e il numero 5 ha ripagato la fiducia sul campo: ottime prestazioni e un tasso di concentrazione altissimo. Quando c’è da combattere Izzo non si tira indietro e adesso chissà che anche il ct Mancini non possa pensare a lui in vista dei prossimi impegni azzurri.

PRIMO GOL – E a Marassi è arrivato anche il primo gol in maglia granata. Valido questa volta, dopo quello segnato e poi annullato per fuorigioco contro il Frosinone in cui Izzo venne persino ammonito per essersi tolto la maglia. In questo caso però è tutto regolare: tap-in vincente a due passi dalla porta e gol del 1-4 che ha permesso al Torino di chiudere definitivamente la pratica Sampdoria. Un gol dal forte valore simbolico, arrivato nella “sua” Genova: una città che nel suo cuore occupa un posto speciale e a cui, dopo quattro anni fantastici ha voluto anche dedicare il primo gol con la maglia del Torino: “Un pensiero speciale per tutte le persone che stanno soffrendo. In questi 4 anni mi avete sempre fatto sentire a casa“.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Toro71 - 2 settimane fa

    Quando in estate è stato preso Izzo dal Genoa a 10 milioni di euro ero rimasto abbastanza scettico. Oggi penso che quei soldi li valga proprio tutti e che sia entrato nel cuore di noi tifosi perché sta dimostrando di essere uno da Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BIRILLO - 2 settimane fa

    Ora felice per il sigillo dello scugnIzzo, orgoglioso del gallo, del ritrovato (dita incrociate) Baso e francamente della prestazione della squadra tutta a Genova che va oltre il risultato dirompente, vorrei vedere il supporto reale e concreto di Zaza. Se si attiva anche lui e gli altri rimangono sul pezzo ??? Poi criticatemi pure, ma Edera, Parigini, Kone e Millico!! Il ritorno di Iago e di un centrocampo che si batte.. La vedo solo io la bellezza ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gio - 2 settimane fa

      La vedo pure io, ma la vedevo anche ai tempi di Glik, Darmian, Cerci, Immobile, eccetera. L’importante è non vendere tutti i pezzi pregiati (al massimo uno come ha fatto il Napoli con Jorginho) ed effettivamente i presupposti per una crescita sorprendente ci sono tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BIRILLO - 2 settimane fa

        Vorrei sperare che Cairo si sieda e ci pensi bene a vendere le realtà e i prospetti. Speriamo di realizzare qualcosa da Istambul e Rennes…e aggiungere ancora qualità in centrocampoo e in fascia. Poi è talmente difficile prevedere.. Sperem

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BIRILLO - 2 settimane fa

          (ah Istanbul)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Colbacco_60 - 2 settimane fa

          Per Ljajić mi pare che ci sia l’obbligo di riscatto. Nijang mi sa che ce lo rimandano a Torino… a calci in culo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BIRILLO - 2 settimane fa

            L’uomo del colbacco…mitico Giagnoni… Che fare se ritorna Nijang ?.. A differenza di chi ha corso a sfracelli e si è impegnato e sembrano…rinati (tuca di fer.. i due virgulti con le B..), M’Baye e sempre stato troppo abulico.. Solo 3 o 4 partite sufficiente. E pensare che avrebbe forza e fisico, ma in quanto a testa.. Finirà come tessera di scambio. Chissà.

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy