Torino – Juventus, bene Tagliavento: mani di Moretti involontario, Martinez in fuorigioco

Torino – Juventus, bene Tagliavento: mani di Moretti involontario, Martinez in fuorigioco

Torino – Juventus, la Moviola di TN / Unica sbavatura del team arbitrale un fuorigioco inesistente fischiato a Quagliarella nel primo tempo

Ottima la prova del fischietto umbro Paolo Tagliavento nel derby della Mole. Messina ha affidato a lui una partita così importante ed è stato ripagato da una buona prestazione di tutto il team arbitrale (gli assistenti erano Stefani e Di Liberatore, gli addizionali Banti e Gervasoni, il quarto uomo Petrella.

Sui due episodi più discussi, ci sembrano corrette le decisioni prese dall’arbitro. Nel primo tempo Moretti intercetta in area granata una palla di Pereyra col gomito, ma il movimento è congruo rispetto al resto del corpo. Il braccio non è attaccato al corpo ma il tocco è involontario. Giusto non concedere il rigore. Il difensore granata rischia poi qualche minuto più tardi, quando “abbraccia” Morata il quale si lascia cadere all’indietro. Il contatto non è tale da determinare un fallo da rigore, ma è bene evitare di circuire l’avversario con le braccia in area di rigore.

Nella ripresa, Martinez corregge una girata di Quagliarella in rete, ma parte in fuorigioco prima di toccare la palla di testa. La rete è da annullare.

Giusti, inoltre, i due falli di Gazzi da cui nascono le due punizioni di Pirlo (una rete e un palo).

Si può dire che l’unica vera sbavatura sia accaduta un minuto dopo la rete di Pirlo, quando Quagliarella è stato fermato per fuorigioco: l’attaccante era in realtà in linea con Ogbonna.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy