Torino-Juventus, la carica di Maxi: “In città non si parla d’altro, quante similitudini con River-Boca”

Torino-Juventus, la carica di Maxi: “In città non si parla d’altro, quante similitudini con River-Boca”

Verso il Derby della Mole/ L’attaccante argentino ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, dove ha ricordato la rivalità con Tevez e ha parlato della stracittadina torinese

 

Il derby si avvicina, ed un nuovo capitolo è pronto per essere scritto. Storie di stracittadine, a volte strane, altre imprevedibli. Il Caso ha messo di nuovo davanti, a migliaia di chilometri di distanza, Tevez e Maxi Lopez. I due argentini che un tempo si affrontavano nel derby River-Boca, domani si daranno battaglia sul campo dell’Olimpico di Torino.

Intercettato dai colleghi della Gazzetta dello Sport, l’attaccante granata ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti in vista della stracittadina, facendo intendere quanto anche sotto la Mole la partita sia davvero molto sentita. Nella mente è ancora fresco il ricordo del derby di Buenos Aires del 2004, quando l’attaccante granata sbagliò il rigore decisivo in semifinale di Copa Libertadores, tanto da assegnare a quella gara l’appellativo di “peggiore della carriera”.

Tante, poi, le battute sull’imminente derby torinese. “La città, in questa settimana, si paralizza. La nostra gente non parla d’altro e a livello di emozioni ci sono molte similitudini con River-Boca”. Infine, qualche battuta sul futuro, nella speranza che sia granata. “Voglio rivivere un’altra Bilbao, e se ci sarà la possibilità di alzare anche di poco l’asticella, il prossimo anno ci divertiremo.. ho ancora l’amaro in bocca per lo Zenit”.

Poi la battuta finale, sul derby, per suonare ancora di più la carica: “Per andare in Europa battere la Juve sarà decisivo”.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy