Torino-Juventus, Lichtsteiner e Darmian: stesso ruolo, ma due profili molto diversi

Torino-Juventus, Lichtsteiner e Darmian: stesso ruolo, ma due profili molto diversi

Verso Torino-Juventus / Medesima posizione in campo, ma profilo tecnico e umano differente: domenica l’esito del loro personale derby potrebbe influenzare pesantemente il risultato finale

 

Il granata contro il bianconero, l’italiano contro lo svizzero, uno degli esempi di correttezza e compostezza contro chi ha fatto della protesta il suo naturale modus vivendi: stiamo parlando di Matteo Darmian e Stephan Lichtsteiner.

Nonostante condividono il ruolo, i due sono giocatori molto differenti. Lichtsteiner è sicuramente un calciatore di buon livello, ma che – soprattutto in questa stagione – ha dimostrato i suoi evidenti limiti. Lo svizzero è conosciuto per le sue doti in fase d’inserimento e dal punto di vista atletico può vantare una grande resistenza fisica; tuttavia il laterale bianconero non si è mai dimostrato un valido crossatore, e in campo le sue prestazioni nell’ultimo periodo non sono state per niente esaltanti. Lichtsteiner, comunque, rimane uno di quei giocatori pericolosissimi se messi in condizione di attaccare senza palla la profondità, e non opponendo adeguate contromisure difensive si potrebbe rischiare molto sui suoi inserimenti. In ogni caso, l’esterno di Allegri si troverà di fronte una delle stelle più splendenti del Torino, ma non solo: il gioiellino Matteo Darmian, un ragazzo tutto umiltà e cuore, che si sta prendendo la meritata scena.

Matteo Darmian è uno di quei giocatori che – nel passato recentissimo – sono stati spesso sottovalutati. Il laterale classe ’89, però, ha saputo rispondere sul campo, fornendo prestazioni da grande giocatore in una stagione esaltante come quella scorsa, guadagnandosi l’accesso ad un Mondiale sfortunato, ma che lo decreterà come uno dei migliori – se non il migliore – tra gli azzurri in Brasile. Ma è quest’anno che il pupillo di Ventura ha veramente rotto gli argini del talento più puro, dimostrando ancora di più tutto il suo valore, riuscendo persino ad andare a segno in quella notte del San Mamès, firmando l’impresa del Torino con il gol del 3-2. L’ex Milan e Palermo domenica si troverà di fronte un avversario di tutto rispetto e dal discreto profilo internazionale, che – tuttavia – può essere messo facilmente in difficoltà da uno dei laterali più reattivi e lucidi del campionato come lo stesso granata.

La sfida si preannuncia senza esclusione di colpi, come è giusto che sia in un derby, come dovrebbe sempre essere: Matteo Darmian e Stephan Lichtsteiner daranno vita una personalissima stracittadina il cui esito, comunque, potrebbe condizionare sostanzialmente quello della partita.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy