Torino-Juventus, Maxi Lopez e quei derby in giro per il mondo

Torino-Juventus, Maxi Lopez e quei derby in giro per il mondo

Uomini da derby / Dal classico River Plate-Boca, alle stracittadine di Mosca, passando per lo storico “Gre-Nal” brasiliano e per il Camp Nou e poi ancora per Marassi: tutti i derby di El Galina

 

Ha girato il mondo, giocando in cinque campionati diversi: stiamo parlando di Maxi Lopez, ‘attaccante argentino arrivato a gennaio al Toro, con un’esperienza “di derby” unica nel suo genere.

IL CLASICO ARGENTINO – E’ la partita di cartello in argentina e in tutto il sudamerica, e per uno cresciuto calcisticamente nel River Plate, forse è la partita della vita: Boca Juniors-River Plate è un must del campionato argentino e, tra i tanti derby giocati da Maxi, ce n’è uno che probabilmente che non si scorderà mai: è il 17 giugno 2004 e si gioca il ritorno di semifinale di Coppa Libertadores tra Boca Junior e River. La squadra di Maxi, che aveva perso all’andata, ribalta il risultato e costringe il Boca – tra cui militava anche un certo Carlitos Tevez – ai rigori. Maxi Lopez sbaglierà uno dei tiri dal dischetto decisivi e in finale ci andrà il Boca (orfano però di Tevez, espulso proprio in quella semifinale).

AL CAMP NOU E POI IN RUSSIA – L’anno successivo El Galina sbarca in Spagna, a Barcelona, dove il derby non è sentito come il Clasico contro il Real Madrid, ma è comunque considerata una sfida molto importante. Alla 26° giornata Maxi Lopez ha 45′ di tempo per decidere la stracittadina del Camp Nou contro l’Espanyol: l’argentino, però, non riesce a lasciare il segno e i blaugrana si devono accontentare dello 0-0. Tanti e diversi, invece, i derby che Maxi ha potuto vivere in Russia, quando nel 2007 approda al FK Mosca: non particolarmente felici le stracittadine contro Lokomotiv e Spartak (contro la quale riuscì a segnare un gol vano ai fini del risultato finale), mentre l’unica vittoria un derby moscovita è arrivata contro la Dinamo, quando però Maxi subentrò solamente dalla panchina.

GRE-NAL E MARASSI: I DERBY DECISI – Per diventare decisivo in un derby, comunque, Maxi Lopez dovrà aspettare di arrivare in Brasile, nel 2009: qui riesce nell’impresa di segnare un gol decisivo con la maglia del Gremio nel sentitissimo derby di Porto Alegre contro L’internacional (sfida nota come “Gre-Nal), segnando il gol della vittoria a 20′ dalla fine (2-1 il risultato finale ndr).Anche in Italia Maxi lascia il segno: è il campionato 2013/2014, 22° giornata, si gioca il derby della lanterna. Maxi Lopez parte titolare nella formazione blucerchiata tra i mugugni di un pubblico che non si aspettava di vedere El Galina dal 1′. Al 24′, però, ecco la smentita, la zampata da tre punti: Eder serve in profondità l’argentino che, con estrema freddezza, fa secco Perin con un preciso destro. La partita finirà 1-0 per la Sampdoria, per Maxi è l’ultima marcatura decisiva in un derby.

Un gira-mondo, dunque, che però non ha mai avuto particolare fortuna quando si tratta di giocare contro i rivali cittadini: l’esperienza italiana, però, ha portato Maxi alla seconda gioia in una stracittadina e chissà che El Galina non sia pronto a ripetersi proprio domenica, nel suo primo importantissimo Derby della Mole.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy