Torino-Juventus: Rugani granitico, Moretti in affanno

Torino-Juventus: Rugani granitico, Moretti in affanno

Testa a testa / Il confronto a distanza tra difensori è vinto dal bianconero, che dimostra sicurezza: il senatore granata fatica

Il Derby della Mole si è chiuso con un risultato assolutamente deludente per i tifosi granata, che sognavano l’impresa nella stracittadina come ancora alla quale aggrapparsi per salvare questa stagione al di sotto delle aspettative: al di là degli evidenti errori del direttore di gara Rizzoli che hanno inevitabilmente condizionato l’andamento del match (leggi qui) in alcune situazioni la superiorità, più psicologica che fisica, dei bianconeri è apparsa evidente ed è quindi scontato che a trionfare nei vari testa a testa siano i giocatori di Allegri.

Torino FC v Juventus FC - Serie A
Daniele Rugani: tranquillità e sicurezza palesate nel Derby della Mole

Anche per quanto riguarda il duello a distanza tra difensori, con l’esperienza di Moretti che sfidava la giovane promessa Rugani, è stato il centrale bianconero ad avere la meglio: nonostante finora non avesse trovato parecchio spazio tra le fila della Juventus, Rugani ha mostrato sicurezza e relativa tranquillità nella gestione del pallone e soprattutto si è messo in mostra in virtù di alcuni buoni interventi in copertura. Un dato che non deve passare in secondo piano è inoltre la “pulizia” che ha contraddistinto gli interventi del giovane centrale nel corso della stracittadina, che non ha dovuto fare ricorso a scorrettezze per arginare le offensive dei granata.

pagelle, Torino-Cesena, Coppa Italia
Emiliano Moretti, colonna del Torino, non sta vivendo la sua miglior stagione in granata

Per quanto riguarda Moretti invece, non si è di certo trattato della sua miglior prestazione da quando veste la maglia del Torino. Di certo la prova del senatore granata non si è rivelata ricca di sbavatura ed errori come quella del compagno di reparto Glik (leggi qui) e non ci sono sue dirette responsabilità sulle reti della Juventus, eccezion fatta per quella siglata da Khedira che ha preso di mezzo di fatto tutta la retroguardia granata e non solo. Tuttavia, il difensore visto in campo nel Derby è decisamente lontano dal miglior Moretti, che nel corso delle due precedenti stagioni aveva rappresentato una colonna del Torino attraverso interventi impeccabili e grande personalità anche palla al piede. Moretti-Rugani, il vero senatore è sembrato essere il secondo: il testa a testa va al bianconero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy