Torino, la carta del trequartista potrebbe sparigliare le carte contro il Genoa

Torino, la carta del trequartista potrebbe sparigliare le carte contro il Genoa

Approfondimento / L’esperimento di un giocatore dietro le due punte potrebbe essere una sorpresa interessante: e il Genoa talvolta ha patito questo schema

Commenta per primo!

Nella sfortunata sfida di mercoledì contro l’Empoli Ventura ha tentato un esperimento che purtroppo non ha dato in pieno i risultati sperati, schierando El Kaddouri come ‘trequartista puro’ alle spalle delle due punte e non in linea con gli altri centrocampisti. Il ‘Sultano Berbero’ non è riuscito a dare inventiva ad una manovra di squadra che è apparsa spesso imprecisa e lenta e soprattutto nel primo tempo non è stato in grado di imbeccare con continuità le punte granata. In vista della sfida di lunedì sera, decisiva per i sogni europei del Toro, la curiosità sta nel vedere se il tecnico tenterà di riproporre o meno questa soluzione.

CESENA LIQUIDATO – Gli avversari in questione nelle ultime uscite non hanno affrontato molte squadre che schierassero un trequartista puro: c’è stato il Cesena un paio di settimane fa che si era presentato a Marassi con Brienza alle spalle di Djuric e Defrel, ma è stato sconfitto senza troppi patemi grazie anche alla evidente differenza di qualità tra le due squadre.

QUALCHE DIFFICOLTA’ IN PIU’ – Tra febbraio e marzo però i liguri sono stati fermati sul pareggio per due volte da squadre che adottavano questo modulo in attacco; prima il 24 febbraio, nel derby, quando Mihajlovic ha schierato Soriano dietro alle punte Okaka ed Eder e proprio l’oriundo ha trovato la rete del pareggio dopo il gol vantaggio genoano firmato Iago Falque; poi ad inizio marzo la squadra di Gasperini aveva incontrato notevoli difficoltà contro l’Empoli, che schierava Saponara alle spalle di Tavano e Maccarone. Anche in quel caso i rossoblù vennero fermati sul pareggio da quella che si è poi dimostrata essere la squadra rivelazione del campionato.

EFFETTO SORPRESA – E’ chiaro che non si può assumere da queste poche partite che la scelta di schierare un trequartista sia destinata a pagare, ma forse in questo modo Ventura potrebbe in qualche modo spiazzare il tecnico rivale e garantirsi un vantaggio tattico. Di certo un giocatore come El Kaddouri ha le caratteristiche per interpretare a buon livello quel ruolo: chissà che non possa essere proprio questa una mossa a sorpresa per provare a conquistare in quel di Marassi tre punti che sarebbero fondamentali per la difficile rincorsa al sesto posto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy