Torino, la classe di Baselli e gli inserimenti di Benassi per far male alla Lazio

Torino, la classe di Baselli e gli inserimenti di Benassi per far male alla Lazio

Verso Lazio-Torino / Pioli ha gli uomini contati a centrocampo, mentre Ventura dovrà scegliere gli uomini più adatti per aprire le maglie biancocelesti

Baselli, Milan, Torino

La sfida di Roma, domenica alle 0re 18, metterà davanti due squadre distanziate da appena un punto in classifica, e che vogliono tentare di migliorare ulteriormente la propria graduatoria: Lazio e Torino si stanno preparando al meglio alla partita dell’Olimpico, e Ventura dovrà scegliere – come di consueto – i giocatori più adatti all’avversario, anche e soprattutto in un reparto delicato come il centrocampo.

BENASSI O ACQUAH? – Se Daniele Baselli è praticamente certo di una maglia dal 1′ – vista l’indisponibilità di Joel Obi, per il ruolo di mezz’ala destra si rinnova il solito ballottaggio tra Marco Benassi ed Afryie Acquah, due giocatori che hanno fatto molto bene quando chiamati in causa. I biancocelesti sono in emergenza in mediana (solo Onazi e il recuperato Biglia a sostenere il centrocampo laziale), e quindi gran parte dell’esito finale del match passerà da questo reparto, e dalle conseguenti scelte di Ventura. Acquah può garantire interdizione e fisico nei contrasti corpo a corpo, ma la capacità di attaccare lo spazio senza palla di Benassi potrebbe fare la differenza: gli inserimenti con o senza sfera del capitano dell’Under 21, infatti, potrebbero costituire la variabile vincente, anche e soprattutto se coadiuvata dalla visione di gioco di Baselli, mago nel leggere l’azione e ne servire nello spazio. Benassi, dunque, contro le larghe maglie laziali, sembra poter essere la carta vincente per scardinare le linee di Pioli e creare pericoli dalle parti di Marchetti (o Berisha).

Giuseppe Vives contrasta Carlos Bacca durante Torino-Milan
Giuseppe Vives contrasta Carlos Bacca durante Torino-Milan

BARICENTRO E SOLUZIONI ALTERNATIVE – Davanti alla difesa, poi, ecco un altro ballottaggio, seppure più lieve: Alessandro Gazzi, infatti, se giudicato al 100% fisicamente, è l’indiziato numero 1 per fare da baricentro della mediana, sfoderando tutto il suo repertorio di anticipi, contrasti e scivolate. Attenzione però a Giuseppe Vives: l’esperienza del centrocampista campano, infatti, non può e non deve passare in sordina in una sfida tanto delicata, e se Gazzi verrà scelto come perno centrale, allora Vives si dovrà tenere pronto a dare manforte nella ripresa, come successo ad esempio contro il Milan. Meno probabile, anche se non da escludere a priori, che Ventura scelga di affidarsi all’ex Lecce in coabitazione con il rosso mediano numero 14: in quel caso rimarrebbero fuori sia Benassi e sia Aquah, per una mediana certamente più difensiva e meno portata agli inserimenti in area.

Imbarazzo della scelta, dunque per Giampiero Ventura: se Baselli è praticamente certo del posto, sono ancora molti i dubbi per completare il reparto mediano, con Gazzi e Benassi che – vista la cattura della partita e le caratteristiche dell’avversario – potrebbero essere le due carte vincenti dal 1′.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy