Torino: la difesa è solida ma va eliminata qualche distrazione di troppo

Torino: la difesa è solida ma va eliminata qualche distrazione di troppo

Glik e Moretti sono i soliti pilastri e hanno anche confezionato il gol del pareggio. Maksimovic deve ritornare sui suoi livelli, ma soprattutto vanno ridotte le distrazioni ad inizio partita

10 commenti
Moretti

Tre partite tre vittorie. Tra Coppa Italia e campionato era difficile chiedere al Torino un avvio di stagione migliore di questo. Qualcosa da poter migliorare però si può sempre trovare, anzi è proprio quello che distingue le buone squadre dalle grandi squadre: la capacità di migliorarsi costantemente, anche quando le cose vanno nella direzione giusta.

MANCANZA DI CONCENTRAZIONE IN AVVIO – Il piccolo difetto di questo inizio di stagione riguarda la concentrazione nella fase difensiva ad inizio partita: escludendo il gol incassato con il Pescara che è stato più un caso fortuito che altro, sia contro il Frosinone che contro la Fiorentina i gol subiti sono nati da errori di posizionamento difensivo. Contro i viola in particolare è stato Bruno Peres a non chiudere come doveva la diagonale favorendo il gol di Marcos Alonso; un errore che fa il paio con quello di Frosinone sul gol di Soddimo e che fa capire come questo grandissimo giocatore (perché in fase offensiva come lui in giro ce ne sono pochi) debba ancora lavorare molto nella fase difensiva, evitando distrazioni che purtroppo possono costare care. Chi invece contro i viola ha fatto perfettamente il proprio dovere in entrambe le fasi è stato Avelar, uomo ormai insostituibile sulla corsia di sinistra.

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Maksimovic in azione nella partita contro la Fiorentina (foto: Getty Images)

GLIK E MORETTI: GRANDE PRESTAZIONE – Il vero perno della difesa però nella squadra granata sono i tre centrali: contro la Fiorentina è parso in affanno solo Maksimovic, che ha patito le incursioni dal suo lato e non ha garantito la grande solidità a cui ci aveva abituati. Il suo avvio di stagione non è stato sfavillante, ma il forte difensore serbo avrà tutto il tempo per riprendersi. Nel frattempo domenica sera i suoi due compagni di linea non hanno fatto mancare il loro apporto: Glik e Moretti, oltre ad essere i protagonisti del pari granata con la spizzata del polacco e il super gol dell’italiano, hanno resistito alla grande contro gli attacchi degli avversari, in particolare nel secondo tempo, quando sono riusciti a tenere la Fiorentina alla larga dalla porta di Padelli. Il capitano ha sempre cercato di tenere alta la linea difensiva, intervenendo con la consueta decisione in contrasti e anticipi: in particolare è stata molto fisico il suo duello con Kalinic, il centravanti viola che lo ha beffato nell’azione che ha portato al vantaggio degli ospiti, ma che per il resto della partita è stato ben arginato dal capitano granata. Moretti dal canto suo ha difeso bene il proprio lato di campo, tremando solo quando Tagliavento stava impropriamente per concedere un calcio di rigore per un suo intervento chiaramente regolare: per fortuna il fischietto è tornato sui suoi passi.

La prova della difesa quindi è stata nel complesso positiva: resta solo da migliorare l’approccio alle partite per evitare di concedere sempre un gol agli avversari nei primi minuti. Di tempo per migliorare però ce n’è eccome e aver già messo in saccoccia 6 punti dopo due partite di certo aiuta a lavorare su quei piccoli difetti che ancora ci sono con molta più serenità

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

    Beh, è indubbio che nei primi 20 minuti sbandiamo troppo e sbagliamo approccio. Non mi sembra che si cerchi il pelo nell’uovo e credo che Ventura lavorera’ su questo aspetto. Anche perché se iniziassimo a giocare da subito saremmo da champions!
    Sullo stato di forma dei difensori non mi preoccupo piu’ di tanto – Padelli a parte, che secondo me è un portiere mediocre –
    Glik Moretti e Maksi sono giocatori di stazza imponente e necessitano piu’ tempo per entrare in forma. Ma lo faranno presto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Comunque come diceva il Mondo oggi non penso che sia un caso che il Toro quest’anno come ormai da tre anni realizzi la maggior parte dei gol nel secondo tempo.
    Non dico che sia una tattica passare in svantaggio nel primo tempo, però di solito è
    oramai tre anni che nel secondo tempo di solito giochiamo meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sergio Rossi - 2 anni fa

    Condivido il pensiero di Matteo Senatore, nella parte in cui scrive in merito alla “capacita’ di migliorarsi constantemente, anche quando le cose vanno nella direzione giusta”. Significa semplicemente che il Toro, specie nelle parti iniziali delle partite, soffre di una certa amnesia, e non solo difensiva. Questo lato oscuro andra’ “illuminato” in tempi brevi, perche’ non si possono regalare trenta minuti e piu’ agli avversari. Sotto questo aspetto e’ bene parlare di miglioramento, per il resto nulla da eccepire: quando il Toro comincia ad andare a pieno regime, per gli avversari non c’e’ scampo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alberto Fava - 2 anni fa

    Caro Matteo Senatore, mi permetto di osservare che anche la pur minima critica costruttiva, nel contesto attuale mi sembra come….. cercare il pelo nell’uovo.
    O no?
    Dai che va bene così, e speriamo che duri ! :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro for ever - 2 anni fa

    Siamo all’inizio del campionato,qualche sbandamento difensivo ci può stare,Maksimovic,Glik,Moretti non sono ancora al top diamogli ancora un po di tempo e saranno grandi!!!! ora abbiamo anche Prcic una pedina in più a centrocampo.Comunque,visto che saremo la squadra rivelazione,Coppa Italia, ed Europa League, penso che saranno degli obiettivi raggiungibili!!! Dai ragazzi c’è la possiamo fare!!Forza Toro!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cecio - 2 anni fa

    Beh più che Maksimovic, in queste 2 partite ho visto Glik un po’ sottotono, non reattivo sugli anticipi come al solito.
    Poi come sempre ci mette tutto l’impegno possibile e la giusta cattiveria e quindi gli si perdona tutto, ma effettivamente si è perso Kalinic sul primo gol.

    Dai Camillo, so che sei bello grosso e magari per entrare in piena forma ti ci vuole un po’ più di tempo!
    Da noi avrai solo sostegno!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 anni fa

      condivido in pieno l’analisi :)
      e aggiungo che per me la più bella sorpresa per ora (tolto baselli) è avelar. un signor terzino che ha ampi margini di miglioramento e che io non conoscevo. anzi quando ho chiesto informazioni a colleghi del cagliari mi è stato risposto: “uno scarpone”
      avercene……… 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Wendok - 2 anni fa

      Condivido in pieno. Pur perdonandolo, colui che mi sembra più indietro di preparazione, nel reparto difensivo, è glik.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. dbGranata - 2 anni fa

      Glik più che indietro l’ho visto meno preciso… ma secondo me sarà il solito assassin…ehm, mastino 😀
      Spero di vederlo di nuovo segnare, ora in Serie A lo raddoppiano tutti nelle marcature sulle punizioni e negli angoli (cosa che permette spesso gli altri 2 centrali di essere liberi, non per niente ha segnato Moretti nel secondo tempo, lasciato libero, e nel primo ancora un po’ segnava Maksimovic)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. starrynight - 2 anni fa

    un solo grido alto nel cielo..e’ granata il nostro cuor

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy