Torino, la regola di quest’anno è…un gol di scarto!

Torino, la regola di quest’anno è…un gol di scarto!

Approfondimento/ Granata ‘re’ delle partite testa a testa: 8 vittorie su 11 sono arrivate con una sola rete di vantaggio. Ma c’è un rovescio della medaglia…

Commenta per primo!

Chi soffre di cuore è meglio che non tifi Toro. La storia dei granata, si sa, è fatta da alti e bassi vertiginosi, tutti vissuti con il cuore in gola; ma da batticuore è anche la storia di questo campionato del Torino.

8 SU 11 – I granata infatti stanno conquistando in questa stagione di grandi soddisfazioni un primato particolare: sono la squadra che per più volte ha vinto una partita con un gol di scarto. Sono infatti otto le partite vinte della squadra di Ventura con una sola rete di scarto. Lo stesso hanno fatto le prime due della classe, Juventus e Roma; entrambe però hanno vinto un numero di partite in campionato maggiore a quello dei granata. Per il Torino il dato è di 8 vittorie sulle 11 complessive di questo campionato conquistate facendo solo una rete in più degli avversari. L’unica goleada si è avuta in casa contro la Sampdoria (5-1) mentre anche contro Verona e Parma si è arrivati al massimo a due reti di vantaggio.

DOPPIA LETTURA – I punteggi delle vittorie ‘in volata’ dei granata sono quattro volte 1-0, tre volte 2-1, una volta 3-2. Questo dato può avere una duplice lettura: da una parte è positivo che il Torino mostri grinta e capacità di saper soffrire conducendo in porto partite molto tirate riuscendo a risolverle nel finale, come contro Cesena ed Inter, o resistendo agli assalti degli avversari nel finale come successo a Bergamo e contro il Napoli. Dall’altra parte può essere rischioso non chiudere le partite quando se ne ha l’occasione, rischiando di ‘tenere in vita’ l’avversario troppo a lungo. Anche in questo caso è esemplificativa la partita di Bergamo, quando il Toro ha avuto diverse occasioni per portarsi prima sul 3-0 e poi sul 3-1, o quella di Cesena nella quale le disattenzioni avute sul 2-0 sarebbero potute costare caro. Sarebbe quindi importante in questa lunga volata per i piazzamenti europei riuscire a mettere al sicuro prima il risultato, mostrando una maggiore concretezza sotto porta, specialmente in trasferta dove gli avversari spinti dal pubblico possono trovare più slancio per una rimonta.

ROVESCIO DELLA MEDAGLIA – Di questa statistica però c’è anche il rovescio della medaglia: 6 delle 9 sconfitte patite dei granata sono anch’esse arrivate con un solo gol di scarto. Segno questo di quanto possano costare caro errori ed imprecisioni in un campionato combattuto come quello italiano: l’errore di Benassi nel derby, le disattenzioni della trasferta di Udine, gli scivoloni interni del girone d’andata contro Verona e Sassuolo (oltre alla sequela di rigori sbagliati spesso citata da Ventura) hanno fatto evaporare punti importanti per il Torino, che con un po’ di freddezza e cinismo in più soprattutto ad inizio stagione adesso potrebbe già essere appaiato al Napoli.

L’analisi conclusiva è che quasi la metà delle partite dei granata sono state decise da un gol di differenza: segno che il Toro se la può realmente giocare con tutti, ma che talvolta manca della cattiveria necessaria per avere la meglio. Può essere questo uno degli aspetti su cui concentrarsi per migliorare, in vista del rush finale di una stagione comunque da ricordare

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy