Torino-Lazio, ballottaggio a centrocampo: anche Baselli rischia

Torino-Lazio, ballottaggio a centrocampo: anche Baselli rischia

Verso Torino-Lazio / Benassi scalpita, Acquah in cerca di conferme, mentre l’ex Atalanta…

3 commenti
Baselli

Una partita contro la Lazio che si avvicina sempre di più. Pochi i giorni ormai per prepararsi al match e Ventura non sta facendo di certo sonni tranquilli. Quella di domenica sarà un’avversaria parecchio fuori forma, ma come ben sappiamo il calcio ha delle leggi a parte e anche una rosa alla deriva può far tanto male. La voglia di rivalsa è tanta da parte dei biancocelesti e i ragazzi di Ventura devono stare molto attenti. Gli interrogativi del mister granata sono davvero tanti, dubbi che possiamo definirli leciti, visti i tanti ballottaggi nella mediana.

CENTRALE E MEZZ’ALA DESTRA- Ad oggi il titolare è Giuseppe Vives, il quale non ha fatto malissimo in questa stagione. E’ un mediano che recupera tanti palloni, non a caso si posiziona 6° nella Top 15 di Serie A per palloni recuperati. E’ dietro soltanto ai centrocampisti delle big italiane, come Pogba o Montolivo. Gazzi, infatti, è rientrato da pochi giorni in Sisport dopo le cure fisioterapiche, ma si allena ancora a parte. Dunque contro la Lazio, la strada del centrocampo sembra essere per ora blindata per il classe ’80. Sulla destra c’è un ballottaggio tra Benassi e Acquah. Il primo, da poco rientrato dalla squalifica, è in un provvisorio vantaggio sul ghanese. Benassi possiamo azzardare a dire che è il preferito di Ventura in quel ruolo: il classe ’94 scalpita, è reduce da una squalifica, e ha tanto da voler dimostrare al pubblico granata. Alternativa dunque all’ex Inter è Afriye Acquah. L’ex Palermo è reduce da una buona prestazione a San Siro contro il Milan e il tecnico Ventura potrebbe premiarlo, schierandolo domenica contro i biancocelesti.

MEZZ’ALA SINISTRA – Molti i dubbi anche riguardo il ruolo di mezz’ala sinistra. In vantaggio parte il titolarissimo Baselli, il quale può vantare già ben 25 presenze ad oggi, presenze accompagnate da 4 reti e un assist. Numeri che fanno quindi esaltare sia il pubblico granata che l’allenatore. Però queste ottime prestazioni risalgono ad inizio stagione. L’ultima rete realizzata risale infatti al 17 ottobre contro il Milan, e le partite del classe ’92 soprattutto in questo 2016 sono state giocate tutt’altro che da protagonista positivo. Ventura è parecchio deluso dalle sue ultime apparizioni e quindi potrebbe lasciarlo in panchina per rianimarlo, proprio come ha fatto con Padelli. Un suo sostituto potrebbe essere il suo compagno di reparto Benassi, il quale comporrebbe insieme ad Acquah un reparto centrale molto più muscolare. Questa coppia era già stata sperimentata il 3 febbraio, nella gara contro la Sampdoria.

I dubbi, dunque, riguardano sostanzialmente le due mezz’ali: con un Baselli in fase calante e forse in debito di serenità, il tecnico ligure potrebbe affidarsi ai muscoli e alle capacità d’inserimento di Acquah e Benassi. L’ex Atalanta, comunque, rimane una pedina fondamentale per Ventura e per questo Toro.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG96 - 1 anno fa

    ma Acquah non sarebbe meglio come centrale? è bravo a recuperare palloni e corre rapido (può rientrare in caso di contropiede). inoltre le mezzali nel gioco di Ventura richiedono maggiore precisione. c’è qualche motivo tecnico per cui non è adatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG96 - 1 anno fa

      intendo centrocampista centrale (come vives-gazzi) non difensore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. aterreno - 1 anno fa

        quello sarebbe il suo ruolo ideale, ovviamente Ventura non vuole toccare Vives che in questo articolo viene persino paragonato a Pogba, maddai, palloni recuperati, quanti persi, quanti passaggi sbagliati, quanti falli davanti all’area. ok essere tifosi e sempre forza toro ma un minimo di obbiettivita’ ogni tanto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy