Torino-Lazio, De Silvestri sfida il suo passato per guadagnarsi un futuro in granata

Torino-Lazio, De Silvestri sfida il suo passato per guadagnarsi un futuro in granata

Verso il match / Il terzino romano rientra dalla squalifica proprio contro la squadra che lo ha lanciato: in ballo c’è un finale di stagione per meritarsi la riconferma di Mazzarri

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Dai Giovanissimi Nazionali fino alla vittoria della Coppa Italia e alle presenze in Champions League. La Lazio rappresenta moltissimo per Lorenzo De Silvestri: i biancocelesti lo hanno cresciuto e lanciato nel calcio dei grandi, con i romani ha totalizzato 69 presenze in tutte le competizioni. Dopo il grande inizio, un addio sofferto: Fiorentina, Sampdoria e ora il Torino. Domenica, contro il suo passato De Silvestri si gioca anche una buona fetta di futuro. La squalifica lo ha tenuto fuori a Bergamo nella partita più importante dell’anno, tra l’altro nel suo momento migliore a livello di forma e rendimento. Con l’Atalanta i granata hanno accusato la sua mancanza e ora anche l’esterno del Toro cerca conferme.

LA SVOLTA – La svolta per l’esterno romano è arrivata dopo il cambio del modulo: l’avanzamento sulla linea dei centrocampisti gli ha permesso di avere qualche responsabilità in meno in fase difensiva e maggiore licenza di offendere e l’assist con l’Inter e il gol contro il Milan lo dimostrano. L’impegno è sempre stato esemplare, ma purtroppo le prestazioni non sono sempre state ottime nei due anni in granata. Ultimamente si è reso protagonista del cambio di marcia del Torino che, però, ha subito una battuta d’arresto sul più bello, proprio quando Lorenzo non era a disposizione. Casualità?

STOP FORZATO – La sfortunata espulsione di mercoledì scorso contro il Milan lo ha costretto allo stop forzato nel momento in cui stava trovando una continuità di rendimento e una forma fisica forse mai avuta prima. Il Torino ha fatto fatica anche per questo e ora che non ci sono più particolari motivazioni a livello di classifica è necessario ritrovare un giocatore come De Silvestri, che ha sempre garantito il massimo impegno e ha comunque degli obiettivi importanti – anche personali – da qui alla fine. Per lui sarà importante continuare sulla scia di quanto mostrato negli ultimi tempi per convincere Mazzarri e un pubblico talvolta diffidente nei suoi confronti in vista del prossimo campionato.

 

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pimpa - 4 mesi fa

    Si,dai,continuiamo con lui Molinaro Moretti Burdisso, con la difesa delle meraviglie in buona sostanza, e un futuro radioso ci si aprirà davanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 4 mesi fa

    secondo me De Silvestri al Massimo potrebbe servire solo come riserva

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy