Torino-Lazio e quei dubbi leciti di Ventura sulle fasce

Torino-Lazio e quei dubbi leciti di Ventura sulle fasce

Verso il lunch-match / Bruno Peres a sinistra ha convinto a metà, Molinaro scalpita, mentre Zappacosta….

Bruno Peres, Le pagelle di Inter-Torino

Una sfida non semplice, che dovrà essere affrontata al 100%: la vittoria all’Olimpico manca ormai da metà gennaio, e i tifosi del Toro non possono attendere oltre. Serve un risultato positivo, contro una Lazio tutt’altro che in forma, e dunque doppiamente pericolosa: già, perchè incontrare formazioni all’ultima spiaggia, come quella di Pioli, non è mai troppo positivo. Ad ogni modo, sono parecchi i dubbi di Ventura in vista della delicata sfida di domenica, e possiamo definirli “leciti”, perché di fatto i ballottaggi riguardano giocatori sì avanti in gerarchia, ma ultimamente in ombra.

SINISTRA – Non è piaciuta a nessuno, tantomeno a Ventura, la prestazione di Bruno Peres a San Siro: in ritardo in fase difensiva, poco ispirato in quella offensiva, e spesso disordinato negli appoggi e nei cambi di fascia, l’esterno brasiliano non ha coperto la fascia sinistra con sufficienti dinamismo e concentrazione. Ed in effetti, solo a Palermo il dirottamento dell’ex Santos sulla corsia mancina aveva funzionato. Contro la Lazio, dunque, ogni strada per questa fascia rimane aperta: Molinaro, infatti, non gioca da diverse partite e anche lui scalpita per una chance, così come Gaston Silva, che potrebbe essere “premiato” per l’impegno settimanale e per i pochi gettoni sinora avuti.

DESTRA – Se Peres non ha convinto, nemmeno Zappacosta ha fatto la sua miglior partita contro i rossoneri, ma l’ex Atalanta è sembrato leggermente più lucido nel compagno brasiliano, arrivando al cross in maniera pericolosa in almeno 3 occasioni. Contro la Lazio, sulla corsia di destra potrebbe essere confermato lui, ma attenzione a Peres, che dall’altra parte non h afatto bene, ma freme per tornare sulla proptia fascia di competenza e non è detto che Ventura non lo accontenti, facendo sedere l’azzurrino classe ’92 per rispostare nel proprio habitat Bruno Peres.

Quattro (+Gaston Silva) nomi per due maglie da titolari: Zappacosta meglio di Peres, ma il brasiliano potrebbe spuntarla un’altra volta su Molinaro. Il rebus fasce s’infittisce, sta ai giocatori sfruttare gli ultimi allenamenti di questa settimana per convincere Ventura a puntare su di loro.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Jalo - 2 anni fa

    Gaston Silva dovrebbe semmai giocare al posto di Moretti. Non è un esterno di centrocampo, e si è già visto. Utile in fase difensiva, ma non spinge mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy