Torino-Lazio: granata più prolifici rispetto all’andata, biancocelesti a caccia di record

Torino-Lazio: granata più prolifici rispetto all’andata, biancocelesti a caccia di record

Verso Torino-Lazio, le statistiche / Ecco alcuni numeri a confronto: capitolini migliori in reti fatte ed incassate e all’inseguimento della quinta vittoria consecutiva, per gli uomini di Ventura il gol non è più un tabù

Commenta per primo!

Il fischio d’inizio dell’incontro tra Torino e Lazio è sempre più vicino. Una partita molto interessante quella dell’Olimpico, una sfida tra due formazioni che si son rese protagoniste di due cammini molto diversi nell’attuale campionato.

LAZIO MIGLIORE IN ATTACCO E IN DIFESA, MA QUALCHE SCIVOLONE C’E’ STATO – Per quanto concerne le statistiche della gara, i biancocelesti, reduci da 4 vittorie consecutive, inseguono la quinta (risultato che non centrano dal 2010) e vantano un numero più elevato di gol all’attivo (47 a 30) e, anche se di poco, al passivo (27 a 28), ma hanno costruito buona parte delle proprie fortune in casa dove hanno raccolto 27 punti dei 46 finora conquistati. Lontana dall’Olimpico, invece, la Lazio ha conseguito 5 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte per un totale di 19 punti. Non un bilancio disastroso, quindi, ma indice di come negli appuntamenti esterni gli uomini di Pioli si siano resi protagonisti di clamorosi passi falsi come quelli di Empoli e Cesena. 

TORO, IL GOL NON E’ PIU’ UN PROBLEMA – Rispetto alla partita d’andata del 26 ottobre scorso, terminata sul risultato di 2 a 1 a favore dei biancocelesti, il Toro, però, ha decisamente cambiato rotta. Con 24 punti conquistati a partire dal mese di dicembre, i granata hanno drasticamente cambiato volto alla propria stagione e solo dall’inizio del girone di ritorno hanno realizzato ben 14 reti, addirittura 9 in più rispetto a quelle messe a segno nelle prime 7 uscite nel torneo nazionale. 

BIANCOCELESTI NUOVAMENTE IN SCIA POSITIVA – Esattamente come in occasione della partita nella capitale, la Lazio, che non registra gol al passivo nelle ultime due trasferte, giunge alla sfida contro i granata in scia positiva e con 15 punti conquistati in seguito al giro di boa, 3 in più rispetto alla gara d’andata. Allora, il successo ai danni della truppa di Ventura rappresentò il quarto successo consecutivo. Attualmente tale traguardo è già stato raggiunto in occasione del 4 a 0 interno di lunedì scorso contro la Fiorentina.

Insomma, è evidente che per fermare una Lazio lanciatissima nella corsa Champions League, servirà il miglior Toro, servirà una prestazione ben diversa da quelle del Friuli e di San Pietroburgo, una prova di carattere e forza che ora più che rappresenterebbe una vera e propria iniezione di fiducia in vista del ritorno di Europa League contro lo Zenit.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy