Torino-Lazio, i dubbi leciti di Miha: a centrocampo bagarre per un posto

Torino-Lazio, i dubbi leciti di Miha: a centrocampo bagarre per un posto

Verso il match / Conferme per Benassi e Valdifiori, per l’altro posto se la giocano Acquah, Obi e Baselli. In difesa, Rossettini favorito su Bovo

1 Commento

Torino-Lazio si avvicina: è il giorno dell’antivigilia e Sinisa Mihajlovic ha solo due allenamenti per sciogliere gli ultimi dubbi di formazione. Che in realtà sono pochi: per nove undicesimi, complici anche le condizioni di forma ancora non perfette di De Silvestri, si va verso la conferma dell’undici artefice della bella vittoria di Palermo. I dubbi principali riguardano il posto di difensore centrale destro e soprattutto il posto mancante a centrocampo dando per quasi certe le conferme di Benassi e Valdifiori.

FC Torino v ACF Fiorentina - Serie A

ROSSETTINI FAVORITO – Zappacosta, Castan e Barreca comporranno, salvo imprevisti, tre quarti della difesa granata. Per il tassello mancante, quello di centrale destro, si rinnova il duello tra Rossettini e Bovo. Il centrale ex Bologna però è favorito: l’intesa con Castan migliora, i meccanismi si stanno affinando e non sembra consigliabile cambiare ancora, considerato che nelle ultime tre partite la difesa granata ha subito tre gol di cui uno su rigore. Ci sono ancora margini di miglioramento, ma la difesa – a detta di molti tallone d’achille della squadra granata – sta diventando affidabile e sicura.

CORSA A TRE – A centrocampo, come detto, Benassi e Valdifiori sembrano certi della conferma: entrambi sono in ottima condizione e saranno della partita. Per il terzo posto, è corsa a tre tra Baselli, Acquah e Obi, tutti e tre abili e arruolati. Mihajlovic è stato chiaro: contro squadre di qualità uguale o superiore a quella granata, opta per una mediana più muscolare, quando invece i granata sono chiamati a fare la partita opta per soluzioni diverse, come Baselli a Palermo. Ecco perchè i due africani sono leggermente favoriti sulla mezzala di Manerbio. Se Mihajlovic sceglierà Acquah, il ghanese andrà a posizionarsi come mezzala destra, con Benassi spostato a sinistra; se il prescelto sarà il nigeriano, sarà lui a collocarsi sul centro-sinistra. La bella figura di Baselli a Palermo, però, con i conseguenti complimenti pubblici di Mihajlovic a fine partita, non autorizza a considerarlo del tutto fuori dai giochi.

IN ATTACCO – Là davanti il tridente sembra assolutamente intoccabile: Ljajic, Belotti e Iago Falque sono in stato di grazia e purtroppo anche un giocatore potenzialmente eccezionale come Lucas Boyè dovrà accontentarsi – salvo imprevisti impronosticabili, della panchina. Così come Josef Martinez e Maxi Lopez, tutti comunque pronti a dare una mano a gara in corso.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. torino0405 - 1 mese fa

    Per me gioca Baselli con Benassi e Valdifiori( come a Palermo).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy