Torino-Lazio, rischio di uno stadio semi-vuoto

Torino-Lazio, rischio di uno stadio semi-vuoto

Verso Torino-Lazio / I prezzi “da campionato” e la diretta televisiva in chiaro rischiano di tenere tanta gente a casa

Serata casalinga per il Toro che ospita la Lazio per gli ottavi di finale di Coppa Italia nel suo stadio e, vista la contemporanea diretta televisiva in chiaro, l’affluenza nell’impianto di Corso Agnelli si prevede scarsa.

La società di via Arcivescovado ha deciso di tenere i prezzi dei biglietti in linea con quelli del campionato anche se la partita è esclusa dall’abbonamento annuale. Per cui la curva Maratona costa 20 euro, 15 la Primavera, 25 i distinti e così via. I prezzi, come si diceva, sono gli stessi del campionato, scelta che le altre società che ospitano questi ottavi di Coppa Italia non hanno fatto. Ad esempio il Milan mette le curve a cinque euro e fa entrare gratis gli abbonati, la Juve ha 10 euro come prezzo minimo come la Roma, Fiorentina e Parma chiedono 5 euro per le curve, mentre l’Inter fa entrare gratis gli abbonati ma la curva costa 10 euro al di fuori dell’abbonamento.

Cairo probabilmente poteva abbassare i prezzi per portare più gente allo stadio, di certo la diretta televisiva non aiuta, però la biglietteria sarà aperta dalle 15 per permettere a più persone possibili di comprare il biglietto ed evitare che si formino code in prossimità del fischio d’inizio della gara alle 21:00.

Forse la scelta non è stata la migliore in questi tempi di maretta tra i tifosi e la società quella di tenere i biglietti a prezzi “da campionato” ed infatti , la risposta dei tifosi è stata scarsa, lo stadio rischia di rimanere semi-vuoto, non un bel segnale. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy