Torino: le tappe dello Zenit verso la sfida europea

Torino: le tappe dello Zenit verso la sfida europea

Verso Zenit-Torino/ I rivali del Toro viaggiano verso il titolo russo e prima dell’Europa avranno due partite abbordabili

Commenta per primo!

Riprende sabato la Russian Premier League dopo una pausa invernale di tre mesi. I rivali europei del Torino tornano in campo per consolidare un primato in classifica che non pare in discussione.

LEADERSHIP INCONTRASTATA – Sono 7 i punti di vantaggio sulla seconda in classifica con cui la squadra di Andrè Villas-Boas si presenta alla ripresa del torneo nazionale, una marcia speditissima che fino a dicembre non ha quasi mai conosciuto intoppi: 13 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.  Meno bene invece è andato il cammino europeo: i russi non hanno superato la fase a gironi della Champions e sono retrocessi in Europa League, dove però non hanno avuto grossi problemi a liquidare il Psv Eindhoven, squadra nettamente prima in Olanda. Adesso li attende la sfida contro il Torino, e il grande vantaggio in campionato potrebbe permettere al tecnico portoghese di risparmiare energie nelle partite immediatamente prima alla sfida contro i granata.

AVVERSARI ABBORDABILI – Anche dal punto di vista degli avversari le partite che separano lo Zenit dalla sfida contro il Toro sono tutt’altro che complicate: sabato la squadra di San Pietroburgo ospiterà in casa l’Ural, formazione di Ekaterinburg quart’ultima in classifica e sconfitta 2-1 all’andata. Stesso discorso per il turno di campionato che si interpone tra le partite di andata e ritorno contro i granata. Mentre il Torino lunedì 16 marzo affronterà una Lazio lanciata all’inseguimento del terzo posto lo Zenit il giorno prima sarà a Mosca per sfidare la Torpedo quint’ultima, con la quale ha vinto 8-1 (si, otto a uno!) all’andata. Hulk e compagni avranno quindi tempo per preparare al meglio la sfida di Europa League.

DOPO IL TORO, LA DINAMO – L’unico piccolo aiuto che può arrivare dal calendario per il Torino è dato dalla partita prevista tre giorni dopo la sfida di ritorno contro i granata: successivamente alla partita di ritorno all’Olimpico infatti la squadra del tecnico ‘allievo’ di Mourinho dovrà tornare a Mosca, ma questa volta per sfidare la temibile Dinamo, attualmente terza in classifica. Per i russi quindi sarebbe importante riuscire a blindare la qualificazione nella gara di andata, cercando poi di amministrare il vantaggio in quella bolgia che sarà l’Olimpico di Torino la sera del 19 marzo. Facile a dirsi, molto meno a farsi visto il Toro dell’ultimo periodo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy