Torino-Livorno 0-0

Torino-Livorno 0-0

Del secondo tempo di Torino-Livorno c’è poco da raccontare, le attenzioni si sono maggiormente concentrate sui risultati degli altri campi. Si è spento Fiore, mentre nel Toro è migliorata la prestazione di Rosina, qualche sprazzo inventivo da parte sua e di Muzzi che poi ha lasciato il posto ad Abbruscato. Standing ovation per il bomber romano che saluta e per qualcuno sa di addio.

Finale…

Del secondo tempo di Torino-Livorno c’è poco da raccontare, le attenzioni si sono maggiormente concentrate sui risultati degli altri campi. Si è spento Fiore, mentre nel Toro è migliorata la prestazione di Rosina, qualche sprazzo inventivo da parte sua e di Muzzi che poi ha lasciato il posto ad Abbruscato. Standing ovation per il bomber romano che saluta e per qualcuno sa di addio.

Finale di Empoli-Reggina 3-3, accorcia il Siena con Maccarone, ma vince il Palermo per 2-1. Questa è la classifica attuale ad una giornata dal termine: Torino, Livorno, Cagliari 40, Chievo, Parma 39, Catania 38, Siena e Reggina 37.

I giocatori non rientrano negli spogliatoi ma attendono i finali delle altre partite.

Un minuto di recupero da parte di Saccani, che però fischia la fine trenta secondi prima.

Accorcia la Roma con Totti, 3-2 il punteggio al Sant’Elia.

La Reggina va sul 3-3 ad Empoli, rigore di Amoruso. Questa è la classifica attuale: Torino, Livorno, Cagliari 40, Chievo, Parma 39, Catania 38, Siena e Reggina 37

Annullato un gol alla Reggina, mentre di questa partita c’è poco da dire, fischia il pubblico che non gradisce questa melina di fine partita.

Questa è la classifica attuale: Torino, Livorno, Cagliari 40, Chievo, Parma 39, Catania 38, Siena 37, Reggina 36

Tris del Cagliari contro la Roma, ancora Marchini.

In gol la Sampdoria contro il Catania con Zenoni, esultano i tifosi granata, dimenticando l’idiosincrasia verso i blucerchiati.

Al 19′ palla gol del Toro con De Ascentis ben imbeccato da Abbruscato, si salva Manitta con affanno.

Applausi per Muzzi che lascia il posto ad Abbruscato.

Buona azione di Rosina al 14′ Muzzi si incespica sul tiro finale.

Segna ancora la Reggina, ora il punteggio al Castellani è di 3-2, gol di Nicola Amoruso.

Accorcia le distanze la Reggina con Vigiani, Empoli-Reggina 3-1.

L’inizio del match è a bassi ritmi, al 2′ però Muzzi si fa vedere minaccioso in area, ma la difesa amaranto libera senza problemi. Al 5′ ci prova Rosina che finalmente appare più dinamico rispetto ai precedenti 45′.

Saccani fischia il secondo tempo.

De Biasi decide un cambio: Di Loreto al posto di Ardito.

Non è stato un primo tempo esaltante, il Livorno ha avuto una spinta in più grazie a Fiore che, nonostante i fischi del suo ex pubblico, non si è fatto intimorire. Sotto tono l’amico Rosina, che si è visto poco, non è mai entrato nel vivo nella manovra. Bene Muzzi, il più attivo tra i suoi, così Abbiati che ha sventato alcuni pericoli.

La classifica alla fine dei primi tempi vede nella zona calda: Torino, Livorno, Cagliari 40, Chievo, Parma, Catania 39, Siena 37, Reggina 36.

Chievo in vantaggio contro l’Ascoli, Marcolini. Un minuto di recupero. Raddoppia il Palermo sul Siena, Caracciolo.

Al 38′ bella azione di Muzzi in area livornese, ma nessuno dei suoi compagni lo segue e si smorza così l’azione d’attacco di marca granata. Cagliari nuovamente in vantaggio contro la Roma 2-1, Marchini.

Pareggia la Roma contro il Cagliari, Totti su rigore. Ora la classifica vede la Reggina a 36, Chievo e Siena 37, Cagliari 38, Parma, Catania 39, Livorno e Torino 40.

La gara è più monotona dopo le notizie che arrivano dagli altri campi, chi non perde la verve è Fiore che mette ancora in apprensione Abbiati al 28′.

Siena sotto di un gol a Palermo, gol di Corini.

Tris dell’Empoli sulla Reggina, Moro e Saudati.

Al 16′ doppio tunnel di Fiore in area, salva la difesa, ma il fantasista calabrese sta mettendo in mostra le sue buone qualità tecniche. In questi primi minuti di gioco è mancato Rosina, avulso dalla manovra. E’ in vantaggio il Cagliari sulla Roma, Suazo.

Al 14′ buona azione granata d’attacco, vanifica tutto Barone sbagliando il tiro.

All’11’ ci prova Muzzi, di poco alto il suo tiro. Intanto arriva la notizia del vantaggio dell’Empoli sulla Reggina, gol di Vannucchi.

Al 10′ Abbiati si supera su una punizione a giro di Fiore.

Tutte le partite sono ancora sullo 0-0.

Miracolo di Abbiati su Paulinho al 4′.

Al 3′ primo affondo granata con Muzzi, si salva Manitta. Molti fischi per Fiore quando manovra. Piovono anche oggetti nei suoi confronti, di certo Fiore non ha mai rinnegato il Toro, bensì Zaccheroni.

Saccani fischia l’inizio del match. In queste ultime partite devono cominciare tutte nello stesso identico orario.

La novità dell’ultima ora è che mancherà Lucarelli, il centravanti amaranto non ce l’ha fatta. Al suo posto Paulinho, che fu in prova al Toro tre anni fa. Stadio tutto granata, ci sono comunque 600 supporter amaranto arrivanti da Livorno. Scontro diretto tra i due grandi amici Fiore e Rosina, usciti insieme dagli spogliatoi.

Tabellino

Marcatori:

Torino: Abbiati; Comotto, Brevi, Franceschini, Balestri; Barone, Ardito (Di Loreto), De Ascentis, Lazetic, Rosina, Muzzi (Abbruscato). All. De Biasi

Livorno: Manitta; Galante, Pavan, Grandoni; Pasquale (Knezevic), Pfertzel (Balleri), Morrone, Filippini (Coppola), Passoni, Fiore; Paulinho. All. Orsi

Ammoniti:

Arbitro: Saccani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy