Torino, lo dicono i numeri: Benassi-Baselli meglio di Acquah-Obi

Torino, lo dicono i numeri: Benassi-Baselli meglio di Acquah-Obi

Approfondimento / I numeri premiano i due italiani: quando sono titolari loro, la squadra segna di più e subisce anche meno

4 commenti
baselli acquah obi benassi

Il Torino di Sinisa Mihajlovic in questo inizio di campionato è una delle squadre più prolifiche del campionato di Serie A, infatti i granata hanno messo a segno 20 reti in questo inizio di stagione: al momento il terzo miglior attacco in compagnia della Lazio e dietro Roma e Juventus, frutto di un gioco molto offensivo sviluppato da un attacco che gode della grande fantasia di Ljajic, sulla concretezza di Iago Falque e sul killer instinct di Andrea Belotti; ma non si scopre l’acqua calda se si dice che, se l’attacco non è supportato da un ottimo centrocampo, non può ricevere i palloni ideali per potersi rendere pericoloso. E proprio a centrocampo, da inizio stagione il tormentone prima di ogni partita è sulla coppia di mezzali che Mihajlovic potrebbe scegliere. In questo – numeri alla mano – la coppia formata da Baselli e Benassi, pur venendo spesso alternata con Acquah e Obi, rappresenta la miglior coppia di mezzali a disposizione del tecnico granata.

BENASSI E BASELLI – I due giovani centrocampisti italiani, nel confronto con i due “coloured” africani, sono giocatori dotati di miglior visione di gioco e qualità, che danno concretezza e imprevedibilità alla squadra e ne impreziosiscono la manovra offensiva. Quando partono loro due come coppia titolare, i granata giocano bene, segnano e spesso e volentieri vincono. I due giovani sono partiti come titolari insieme in quattro occasioni dall’inizio del campionato: con loro dal 1′ il Toro ha vinto in due occasioni, contro Bologna e Fiorentina, pareggiato contro la Lazio e perso soltanto la prima volta che hanno giocato insieme contro l’Atalanta. Sempre con loro due titolari, la media dei gol realizzati dalla squadra è di 3 a partita mentre quella dei gol subiti si ferma a 1,5 con la squadra che ha una media punti di 1.8 e una media vittorie del 50%. A questi dati andrebbero anche sommati quelli della vittoria contro la Roma per 3-1, dove all’inizio era partito Obi; ma il nigeriano poi ha lasciato il campo dopo appena 20′ per un problema muscolare e il suo posto è stato preso proprio da Baselli che ha giocato la maggior parte della partita in coppia con Benassi. Inoltre, c’è il dato dei gol messi a segno personalmente dai due italiani: cinque in tutto, tre per Baselli e due per Benassi.

Baselli-Benassi Mezzali Titolari Acquah-Obi
4 Partite 3
2 Vinte 0
1 Pareggiate 1
1 Perse 2
3.0 Media gol fatti 1.0
1.5 Media gol subiti 1.7
50% % vittorie 0%
1.8 Media punti 0.3
5 Reti segnate 0

OBI E ACQUAH – La coppia formata dai due giocatori africani, più “muscolare” ma meno tecnica, sembra non funzionare al meglio; è ancora sotto gli occhi di tutti la scialba prestazione che il Torino ha disputato sul campo dell’Inter dove come coppia titolare erano stati scelti proprio loro. Ma la gara di mercoledì contro i nerazzurri non è stata l’unica in cui questa coppia ha effettivamente deluso. Infatti, precedentemente i granata avevano giocato con loro due come mezzali titolari contro Milan ed Empoli, sfide dalle quali la squadra di Mihajlovic ha ottenuto un solo punto. I numeri per il momento dicono che quella rappresentata dal ghanese e dal nigeriano è una coppia che non funziona al meglio; infatti la media dei gol realizzati dalla squadra si ferma a 1, contro quella di 1.8 riguardante i gol subiti, mentre la media punti è di solo 0.3. Per quanto riguarda le reti segnate personalmente da Obi e Acquah, inoltre, siamo fermi a quota zero.

I numeri dimostrano che la squadra di Mihajlovic viaggia a due diversità velocità; con la coppia formata da Baselli e Baselli, i granata hanno un ritmo da Champions League, mentre quando a giocare sono Obi e Acquah il ritmo è da zona bassa della classifica. I due ragazzi italiani segnano di più e, quando sono titolari loro, la squadra segna di più e subisce anche meno, contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare. Con questo, ovviamente, non si vuol dire che il nigeriano e il ghanese siano giocatori dannosi; gli stessi Benassi e Baselli non sempre sono stati irreprensibili, con il centrocampista modenese che a San Siro è stato autore di un’ingenuità importante che ha dato il “la” alla rete decisiva di Icardi. Semplicemente, quando Mihajlovic sacrifica sia l’uno che l’altro il Toro perde qualcosa di troppo in qualità. Se turn-over deve essere, numeri alla mano, meglio ruotare i giocatori in modo diverso.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 1 mese fa

    Il problema vero della coppia muscolare è che il più delle volte si trova ferma ai box, con uno dei due, o entramdi, infortunati. Ergo, la loro vivacità atletica va a farsi benedire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 1 mese fa

    Benassi baselli meglio di aquah e obi….. Ma va??? Che geni….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. KanYasuda - 1 mese fa

    …possibile che questo Mister risulti così difficile da capire ? A me sembra anche ben troppo chiaro…
    Aldilà dei numeri delle Statistiche e di quello che si è visto in campo, il “GROSSO” problema di questo Reparto è che “nessuno ce la fa a reggere la partita per la durata dei novanta minuti. Cosa inammissibile per calciatori di serie A e soprattutto per la loro età”. Invitati addirittura nel provarci col Calcetto o nell’attività di Ragioniere !!!!
    Le dichiarazioni mi sembrano alquanto “serie” e dovrebbero portarci a far riflettere su argomenti più validi e delicati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabrizio - 1 mese fa

    ma davvero!!! e dovevano proprio dirlo i numeri. Non basta guardare le partite di acquah e Obi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy