Torino, l’Udinese e quella mezz’ora finale da incubo

Torino, l’Udinese e quella mezz’ora finale da incubo

Statistiche / 23 delle 52 reti totali incassate dai friulani sono arrivate nell’ultimo terzo di partita: tendenza di cui approfittare per i granata

Il Torino si appresta ad affrontare l’Udinese nel match in programma domani pomeriggio, con fischio d’inizio alle ore 18.00. Per quanto le due formazioni non siano più spinte da particolare stimoli di classifica, è chiaro come vogliano disputare queste ultime partite per regalare ai propri tifosi il maggior numero di soddisfazioni possibili; proprio nell’ottica di puntare ai tre punti, analizzando le statistiche dei friulani ne emerge chiaramente una che potrebbe rappresentare una chiave tattica e motivazionale importante per i granata.

La retroguardia dell’Udinese non si è contraddistinta nel corso della stagione per essere particolarmente imperforabile: sono 52 le volte in cui la difesa bianconera, ed in particolare il portiere greco Karnezis, è stata perforata dagli avversari. Il dato assolutamente interessante per Gli e compagni è che ben 23 di queste 52 reti sono arrivate nella mezz’ora finale degli incontri: l’ultimo terzo di partita risulta essere un vero incubo per l’Udinese, che sembra crollare improvvisamente e nel quale come visto sono arrivate di fatto quasi la metà delle marcature avversarie (esattamente il 45%) In particolare, i bianconeri soffrono il quarto d’ora che intercorre tra il 60’ ed il 75’ nel quale hanno incassato 12 gol, mentre quelli subiti tra il 75’ ed il 90’ ammontano ad 11.

Torino Udinese
Un’uscita di pugno in sicurezza da parte di Karnezis nel match d’andata

Decisamente differenti le statistiche relative alle precedenti due mezz’ore di gioco: dal fischio d’inizio al 30’ sono in totale 16 le reti al passivo di Karnezis, mentre i trenta minuti a cavallo dell’intervallo sembrano essere l’habitat al quale l’Udinese meglio si adatta e riesce a sviluppare con più solidità e tranquillità il proprio gioco, ed infatti le segnature avversarie ammontano solamente a 13. Si tratta di statistiche assolutamente interessanti per il Torino, che per il colpo da tre punti potrebbe approfittare di questa incredibile tendenza friulana a crollare totalmente negli ultimi trenta minuti: la strada da percorrere è dunque quella della continuità e della pazienza, non concedendo spazio alla stanchezza e rimanendo concentrati ed abili a sfruttare eventuali distrazioni avversarie fino all’ultimo secondo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy