Torino: Lukic e Gustafson in stand-by, in attesa del proprio turno

Torino: Lukic e Gustafson in stand-by, in attesa del proprio turno

Focus on / I due giocatori sono stati impegnati con le rispettive Nazionali Under 21 ma hanno trovato poco spazio, come sta succedendo al Toro

2 commenti

Sasa Lukic e Samuel Gustafson sono per ora in stand-by e la sensazione è che dovranno aspettare ancora parecchio per poter dimostrare il loro valore. I due giocatori sono arrivati a Torino dopo un attento lavoro dello scouting granata, che gli ha ingaggiati per farli crescere alle spalle di giocatori come Vives e Valdifiori, che hanno esperienza da vendere e possono fare “da chioccia”. Il serbo è un centrocampista con caratteristiche particolarmente difensive, gioca preferibilmente sulla regia ma può fare anche la mezzala mentre lo svedese è più offensivo: va spesso in pressing ed è dotato di un buon fisico che gli permette di vincere i contrasti a centrocampo.

I due giocatori, in settimana, non si sono allenati con i compagni in quanto sono stati convocati dalle rispettive Nazionali Under 21, entrambe impegnate per le qualificazioni agli Europei 2017. Il serbo però non è entrato in campo nemmeno per un minuto nella partita contro l’Italia dell’altro granata Marco Benassi, mentre il secondo è entrato al 62’ sostituendo Moberg-Karlsson nella partita contro la Croazia.  Il bilancio per i due non è al momento troppo positivo e conferma quello che pensa Mihajlovic su di loro: non sono ancora pronti e devono lavorare, cercando di assorbire quante più cose possibili dai compagni più esperti, in attesa del proprio turno.

In allenamento, agli ordini di Mihajlovic, i due si vedono poco ed in partitella il tecnico serbo è solito riservare loro l’ultimo spezzone, segnale che il loro momento non è ancora arrivato. In questo momento, il Torino punta maggiormente su giocatori che possano dare più garanzie: per Lukic e Gustasfon, giocatori su cui la società ha effettuato investimenti notevoli acquistandoli a titolo definitivo, la speranza è che un’occasione capiti in fretta, al fine di dimostrare di non essere semplici meteore.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. dbGranata - 1 anno fa

    Sono Under21, nessuno si aspetta che siano pronti. Però sono un investimento per il futuro, un investimento che se azzeccato potrebbe regalare al Toro un regista e una mezzala del futuro. Quindi incrociamo tutti le dita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RobyMorgan - 1 anno fa

      E non solo incrociamo , ma qualcosa di piu

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy