Torino, Maksimovic l’ultima plusvalenza di Ventura, ma che bei colpi prima…

Torino, Maksimovic l’ultima plusvalenza di Ventura, ma che bei colpi prima…

Mosse societarie / Il club di Cairo negli anni ha messo in atto parecchie plusvalenze, anche grazie all’ausilio di Ventura

32 commenti
LISBON, PORTUGAL - JULY 27: Torino's defender Nikola Maksimovic during the match between SL Benfica and Torino for the Eusebio Cup at Estadio da Luz on July 27, 2016 in Lisbon, Portugal. (Photo by Carlos Rodrigues/Getty Images)

Se il Torino, oggi, può vantare di essere una delle poche società in Italia ad avere il bilancio economico in attivo, lo deve anche grazie alle plusvalenze effettuate in questi ultimi anni. L’ultima compiuta da Giampiero Ventura, anche se indirettamente, è stata quella di Nikola Maksimovic, il quale, dopo essere acquistato dai granata a soli 2,5 milioni di euro dalla Stella Rossa, è passato al Napoli per una cifra folle che ammonta a 25 milioni di euro più bonus. Una delle tante plusvalenze messe in atto da Cairo che ha portato tanti soldi nelle casse della società, i quali potranno essere investiti nuovamente in futuro per altri colpi di mercato, al fine di puntare sempre più in alto. Ma la cessione del serbo è stata una delle tante di questa estate, poiché, già prima erano stati ceduti anche altri due pupilli del tecnico ligure, i quali, lasciando la maglia granata, hanno portato parecchi soldi nelle tasche del Torino: il capitano Glik e Bruno Peres. Il polacco, acquistato dal Palermo nel 2011 a soli 2,35 milioni di euro, è stato ceduto all’AS Monaco per ben 11 milioni, un’ottima cifra se considerata l’età del giocatore. L’esterno difensivo brasiliano invece, era stato scoperto quando giocava ancora tra le fila del Santos, ed era stato acquistato per soli 2 milioni, ottimo investimento che ha fruttato ben altri milioni nelle casse della società: nelle scorse settimane è stato ceduto alla Roma di Spalletti con un prestito a un milione, con obbligo di riscatto a 12,5, più 1,5 milioni di bonus e percentuale sulla futura rivendita.

Ma tornando indietro nel tempo, questa del difensore serbo, non è stata l’unica plusvalenza di Ventura: lo scorso anno già, Matteo Darmian era stato ceduto al Manchester United dei super ricchi Glazer per ben 18 milioni di euro ed era stato preso dal Palermo nel 2012 a soli 1,8 milioni. Due anni fa, invece, il colpo grosso: ceduti Ciro Immobile e Alessio Cerci, rispettivamente per 18,50 e 15 milioni di euro. Del primo, il ricavato della cessione, è stato diviso con la Juventus, detentrice dell’altra metà del cartellino, mentre del secondo, sono entrati in cassa ben 8,25 milioni di euro di plusvalenza. Nell’estate del 2013, anche Ogbonna ha contribuito a riempire le casse del Torino, portando a casa ben 15 milioni, tutti nelle tasche dei granata, poiché il giocatore di Cassino è nato e cresciuto nel vivaio del club. Tutte plusvalenze che, anche se in modo amaro, hanno arricchito del tutto il club di Cairo, contribuendo ad investimenti sempre maggiori, al fine di raggiungere la vetta di un calcio che non vede i granata protagonisti da troppo tempo.

32 commenti

32 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. sysma_558 - 1 anno fa

    Da questo punto di vista il binomio Ventura-Petrachi ha fatto un lavoro eccellente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alberto Fava - 1 anno fa

    Il mio commento invece è molto semplice.
    Meglio guadagnarci su un’affare, piuttosto che rimetterci.
    Questo sempre e comunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alberto Fava - 1 anno fa

    Nulla da eccepire sui dati citati in articolo, non li discuto mai.
    Ma la cosa che. mi lascia un po’ perplesso , e’ l’argomento trattato, che ogni tanto (!) rispunta.
    Mi pare che sia uno di quelli che vanno ad innescare le discussioni ( guerre) più feroci tra i bloggers, un po come tra “Guelfi” EB “Ghibellini”……
    A quando il primo duello?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 anno fa

      Ovviamente Guelfi e …. Non EB sorry

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ajeie2001 - 1 anno fa

    Oltre il discorso plusvalenza, mi piacerebbe sapere come sono andate le cose con questo ragazzotto “fannullone”.
    Ci sono state ammende nei suoi confronti e/o del procuratore?
    Non mi pare normale che quello che ha fatto passi in cavalleria creando, tra l’altro, pericolosi precedenti.
    Qualcuno si è comportato scorrettamente, eppure non leggo prese di posizione serie da parte di nessuno(Società compresa).
    Sarà che mi fa arrabbiare “abbestia” questo tipo di comportamento da bambino viziato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. osvaldo - 1 anno fa

    Eccellenti le plusvalenze ma peccato che solo una minima parte vanno per la crescita reale e per il FIla.
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massimo Ñ - 1 anno fa

      altro che peccato, menomale che vengono reinvestiti per la crescita altrimenti da zero come saremmo arrivati fino qui?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 1 anno fa

        No, crescita li manda in agitazione, usa sviluppo (a lungo termine, se necessario), confondili…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Nick - 1 anno fa

    Devo fare atto a GPV di aver valorizzato parecchi giocatori, di aver tirato fuori il meglio da tutti, sia la classe dai più tecnici, che alzato il livello dei meno dotati. Certo non rimpiango il suo modo di giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ddavide69 - 1 anno fa

    L’ultima per adesso…. il prossimo anno in vetrina ci sono baselli e belotti.

    Vediamo quanto saranno le plusvalenze .

    Naturalmente saranno tutte prontamente reinvestite ( non parlo di investimenti veri perchè quelli dovrebbe farli cairo di tasca sua, cosa che ormai non considera piu’ nessuno)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      hahaha, vedo che lo sport preferito di certi tifosi è diventato la plusvalenza oltre alla cecità manifesta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Massimo Ñ - 1 anno fa

        e dai ddavide69 smettila che barba hai finito di deridere i tifosi del toro e il toro? parliamo di calcio o di cose sensate come scrive per esempio ORSO GRANATA che nemmeno avrai il coraggio di dirgli che ha ragione, per favore! forza toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 anno fa

          Rispondo a tutti così scrivo una volta sola.

          Intanto ripeto che siamo tutti tifosi e non lo siete solo voi.

          Io non ho offeso nessuno , cosa che a volte capita nei miei confronti e spesso da quelli che la pensano come voi , poi non ho capito : mettete i pollici versi e non vi piace se commento in maniera sarcastica?

          Per gli investimenti : forse è meglio che qualcuno si vada a leggere qualche libro di economia , faccio un esempio piu’ terra-terra così saro piu’ chiaro .

          Se un imprenditore apre una azienda , affitta il capannone e acquista o affitta i macchinari e assume la manodopera , normalmente lo fà attraverso i mutui e/o fondi personali ergo INVESTE e dopo ci fà degli utili se ci riesce. Questo in una azienda ‘normale’ . Nessuno puo’ pretendere di aprire una azienda senza metterci capitale .

          Ebbene Cairo ha acquistato praticamente a zero il Toro e ha investito soldi suoi per 57 milioni di euro (parole sue e anche quanto emerge dai bilanci) questo nei primi 7 anni , poi i bilanci hanno cominciato ad essere positivi 2013-14-15 per circa 22 milioni di Euro , quindi sarebbe ‘fuori’ di 35 .

          PRIMA del mercato il Toro aveva un parco giocatori valutato 95 milioni di euro .

          SECONDO VOI CAIRO CI STA RIMETTENDO SOLDI NEL TORO ??

          In teoria in una società sportiva si dovrebbe privilegiare il risultato sportivo che è il vero ‘guadagno’ della società , non so’ voi ma io vado allo stadio (pagando) per vedere il mio Toro vincere ,per divertirmi e non per vedere di quanto aumenta il conto in banca della società che poi NON viene neppure utilizzato.

          Il campionato a cui partecipiamo si chiama Campionato di Calcio di Serie A , non si chiama Campionato fairplay finanziario o Campionato Miglior conto in Banca.

          Il fairplay finanziario e il miglior conto in banca devono essere mezzo per raggiungere un miglior risultato sportivo e NON il fine per accrescere il patrimonio di cairo , questo non è uno sport che mi appassiona e di cui anzi non mi frega nulla .

          Se fosse così a questo punto lo si dica chiaramente .

          A questo punto mi dispiace ma guardiamo 2 sport diversi !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Massimo Ñ - 1 anno fa

            senti davide non ho bisogno di nessun libro di economia per tifare toro, per il resto dal mio punto di vista le tue sono seghe mentali, e se posso darti un consiglio se davvero sei del toro butta quel libro di economia in testa a qualche gobbo e tifa con passione, speranza e fede. karpe diem. io mi voglio godere il toro quello che va in campo. è cosi semplice… forza granata.

            Mi piace Non mi piace
          2. iard68 - 1 anno fa

            Non guardiamo sport diversi, ma tu sogni, sogni sogni. Ed io no! Dammi una sola buona ragione per cui Cairo o qualsiasi altro al suo posto, dovrebbe spendere dei soldi propri per il Toro (o qualsiasi squadra al suo posto). Non ce n’è nessuna ragionevole e solo un folle (o cieco) potrebbe pensare e sostenere il contrario. Quante buone ragioni ci sono invece per guadagnarci, se e quando possibile, col Toro e qualsiasi altra società al mondo? Ecco, non è difficile ne da capire, ne da accettare. Facciamo il campionato di calcio di serie A, ma, come tutti gli altri, anche il nostro Presidente vuole guadagnarci il più possibile. La differenza semmai, è che lui è abbastanza bravo, ha imparato e ci riesce… Gli altri non saprei.

            Mi piace Non mi piace
          3. ddavide69 - 1 anno fa

            caro iard68 ,

            ritorno al discorso di prima : se vuoi guadagnare devi investire come in tutte le società decenti che si vogliono sviluppare.

            Se continui a vendere quelli buoni che hai per guadagnarci e ti và male una coppata alla fine vai in serie B.

            Non ho mai visto una azienda che vuol fare utili che dopo un anno vende il macchinario acquistato l’anno prima che gli rende 100 per prenderne 2 che costano meno ma che non si sà quanto gli rendono oppure che licenzia un operaio che gli fà una buona produzione per prenderne altri che costano meno giusto per risparmiare .

            Ma che discorso è ?

            Poi una società di calcio non dovrebbe essere considerata una società normale ma dovrebbe essere una società dove DEVONO contare i risultati sportivi , non ci devi perdere ma ti sei chiesto come mai siamo gli unici ad avere surplus di bilancio faraonici .

            VOLETE APRIRE GLI OCCHI ?

            Secondo te alla merdentus prendono i giocatori per perderci oppure per vincere tornei e rientrare dei soldi spesi con gli sponsor e i soldi derivanti delle competizioni a cui partecipano e dal merchandising che aumenta i profitti ?

            Come mai loro si accontentano di chiudere i bilanci in positivo di 3-4 milioni di euro tutti gli anni ?

            E’ CHE A CAIRO NON BASTANO MAI !!!!!!!!!!

            Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 1 anno fa

          Butto il libro sulla testa ai gobbi. Tifo Toro, ma non per questo mi faccio abbindolare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Massimo Ñ - 1 anno fa

            e invece secondo me ti stai facendo abbindolare da te stesso, dai retta a me tifa toro e non roderti il fegato, si commettono errori come tutti li commettiamo nella vita ma le cose non vanno per niente male. puoi tranquillamente andare allo stadio o vedere il tuo/nostro toro sul sofà e tifare e goderti il nuovo toro di quest’anno… forza toro!

            Mi piace Non mi piace
        3. ddavide69 - 1 anno fa

          Concordo con te , ma forse non traspare dai messaggi :
          io non mi rodo il fegato solo cerco di essere obbiettivo , non ho la verità in tasca ma quello che dico non è per rompere le palle agli altri ma solo perchè ci credo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Orso Granata - 1 anno fa

            Ma qui sta il punto, essere obiettivo è quasi impossibile, dipende da quello che ti aspetti. Io ho buttato 10 euro per scaricarmi i bilanci ufficiali del Toro solo per verificare che Cairo non si appropriasse degli utili. Bene, non lo fa e questo è un dato oggettivo (poi è ovvio che se sale il patrimonio del Toro, dato che il Toro è di Cairo, sale anche il suo personale).
            Il secondo dato oggettivo è che negli anni il valore della rosa del Torino è salito.
            Il terzo dato oggettivo è che prima di Cairo eravamo falliti, ora ci permettiamo il lusso di lamentarci se non andiamo in EL. Ritengo, e penso di essere obiettivo, che con Cairo il Toro sia più stabile e in lenta crescita.
            Poi magari si preferirebbe una gestione alla Borsano, o la va o la spacca, abbiam visto la finale di Coppa Uefa, ma l’abbiamo anche pagata cara.
            In generale, dato che non ho la più pallida idea dei problemi che si possano avere nel gestire una società di calcio, non mi permetto di criticare con certezza assoluta, anche perché in Italia mi pare che pochi stiano facendo meglio del Toro.
            Uscendo dai numeri e tornando ai valori sportivi, davvero pensi che la squadra di quest’anno sia peggio di quella dell’anno scorso?
            A me sinceramente piace di più e credo che il valore (sportivo) degli arrivi superi quello delle partenze.

            Mi piace Non mi piace
          2. Massimo Ñ - 1 anno fa

            mi piace sentire orso per me è musica celestiale per le mie orecchie, per quel che riguarda ddavide69 spero che poco a poco esci dal tunnel, non sei obbiettivo sei negativo ti ripeto goditi il toro orso ti ha rassicurato e dato dei dati certi, adesso mettiti l’animo in pace e credici godrai di più ciao e forza toro

            Mi piace Non mi piace
    2. Orso Granata - 1 anno fa

      Hai un concetto particolare di “investimento”, di solito chi investe dei soldi ci vuole guadagnare. Maggiore il rischio, maggiore il guadagno. Se Cairo “investisse” soldi suoi, ne vorrebbe poi indietro molti di più.
      Tu vorresti che Cairo “regalasse” soldi al Toro, in stile sceicco, una richiesta comprensibile ma difficilmente realizzabile.
      Va già bene che gli utili rimangano alla società, come patrimonio e per futuri acquisti, senza rischiare la fine del Parma (il loro fallimento tra l’altro ci ha regalato l’Europa), e che pian piano riusciamo ad alzare l’asticella (preferivi ad esempio Meggiorini, Barreto e Larrondo a Ljaijc, Iago e Belotti?).
      Ora c’è un progetto per riguadagnare l’Europa sul campo in due anni, stiamo a vedere con un minimo di fiducia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 anno fa

        Sottoscrivo in toto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Jerry - 1 anno fa

        Finalmente un commento sensato….. Complimenti per l’educazione è soprattutto per la sintassi con cui hai espresso un concetto, che molti non capiscono per pura miopia…… Bravo!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. prawda - 1 anno fa

        Mi dispiace ma in economia le cose sono un poco diverse da come le descrivi. Intanto Cairo nel Torino non ha finora investito nulla, quei soldi a cui si fa spesso riferimento, tra l’altro sono molto meno perche’ il Torino aderendo al Consolidato fiscale ha portato le perdite in UT compensandole, sono dei ripianamenti di bilancio dovute a gestioni squilibrate e quindi non sono investimenti. Significa semplicemente che l’azienda e’ andata in rosso non perche’ ha fatto acquisti od investimenti ma perche’ la normale gestione era squilibrata e questo e’ accaduto nei campionati di serie b dove mancava l’entrata dei diritti televisivi. Tra l’altro il fatto che gli utili restino in azienda non significa nulla perche’ domani mattina possono essere presi dai soci. Non ho mai letto di nessuno che chiedesse di regalare dei soldi al Torino, forse si e’ fatto notare che potevano farsi degli investimenti veri mirati a far crescere squadra e fatturato, soprattutto se si considera che quest’ultimo e’ aumentato negli ultimi anni solo per plusvalenze e diritti televisivi. Si e’ fatto notare che potevano essere spesi almeno le entrate derivanti dalle cessioni, cosa che invece non e’ mai accaduto e quest’anno si e’ arrivati al record di avere quasi 62M di proventi contro meno di 23M di spese, sono numeri che con la parola crescita fanno a cazzotti. Magari c’e’ chi spera in uno sceicco a me basterebbe un presidente che fosse realmente tifoso del Toro e che se proprio non ci volesse mettere dei soldi almeno si accontentasse di chiudere in pareggio e spendesse quello che incassa. Soprattutto se consideriamo che una societa’ di calcio dovrebbe avere come primo obiettivo i risultati sportivi e non quelli di bilancio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Orso Granata - 1 anno fa

          Scusa, dove avrei scritto che Cairo ha investito dei soldi propri? Ho solo detto che fino ad oggi non ne ha presi (nessun utile distribuito agli azionisti), indi sono rimasti al Toro, che comunque ha visto costantemente salire il proprio patrimonio (come ad esempio il valore della rosa, nel 2011 era di 16,8 milioni, nel 2015 di 40,2).
          Domani deciderà di incassare? Forse si, forse no, ma non sono interessato a fare un processo alle intenzioni, se succederà sarò il primo a biasimarlo.
          Per quanto mi riguarda una società che ogni anno ha un parco giocatori che vale di più, che vede le proprie ambizioni passare dalla promozione, alla salvezza, alla metà classifica ed ora all’Europa League, è motivo di soddisfazione. E non dimentichiamo il Fila, dopo decenni di chiacchiere.
          Si poteva fare di più? Forse. Si poteva fare peggio? Certamente, e di esempi ce ne sono molti.
          Anche io sogno di battere i gobbi in finale di CL e mi rammarico quando vendiamo giocatori forti, poi mi sveglio e sono comunque felice di tifare un Toro che a mio avviso, anche se pian piano, migliora di anno in anno.
          Se Cairo riesce a farlo senza metterci soldi personali, tanto di cappello.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 1 anno fa

            Il valore della rosa ante mercato 2016 (no trasfermrkt) era di 95 milioni di euro

            Mi piace Non mi piace
          2. prawda - 1 anno fa

            Cerchero’ di essere sintetico. Sono felice di leggere che sei d’accordo che di investimenti in questi undici anni di gestione Cairo non si possa parlare. Non e’ vero che non abbia preso perche’ il Torino ha restituito completamente il prestito fatto da UT quando ha dovuto ripianare il passivo per cui i suoi li ha recuperati. Io non dico che Cairo non sia bravo a fare l’imprenditore, dico che usa il Torino per i suoi interessi e dei risultati sportivi non gli importa nulla, non per altro in 11 anni il miglior risulato e’ stato un settimo posto. Qui non si tratta di sognare di battere i gobbi in CL anche perche’ noi non ci andremo mai, qui si tratta di sperare che un presidente spenda almeno quello che incassa e basterebbe quello per uscire dalla mediocrita’ in cui da 23 anni annaspiamo. Il valore della rosa a bilancio e’ dato dal valore di acquisto dei giocatori al netto degli ammortamenti quindi ovviamente non rispecchia il valore di mercato ed in ogni caso non e’ salito costantentemente visto che nel 2013 era piu’ basso che nel 2012. Non siamo da EL, non lo eravamo lo scorso anno e non lo siamo nemmeno questo, siamo da meta’ classifica che significa che se gira tutto bene, non si hanno infortuni, le altre viaggiano male possiamo giocarcela per un settimo/ottavo posto se invece come lo scorso anno gira storto, si fanno male giocatori importanti finiamo nuovamente oltre il decimo posto e questo nonostante un campionato italiano sempre piu’ mediocre. Si poteva fare meglio, si poteva fare peggio, si poteva soprattutto fare qualcosa per il Torino ed incassare 62M e spenderne 23M non e’ fare qualcosa per il Torino, non e’ volere crescere, non e’ voler migliorare i risultati sportivi.

            Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 1 anno fa

          Prawda , dei 57 milioni ho scritto io perchè mi riferivo ai bilanci pubblici (che poi si trovano anche in internet)
          e volevo essere ‘largo’ non contando le compensazioni per cercare di dimostrare il fatto che Cairo non ci stà rimettendo nulla , investendo direttamente nulla , ma anzi ci stà guadagnanod un sacco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      4. ddavide69 - 1 anno fa

        Scrivo qui perché non riesco a risponderti sopra. Guarda che non sto dicendo che la squadra sia peggiore dello scorso anno o che cairo rubi. Dico che con tutto questo grasso che colazione avrebbe potuto fare qualcosa in più senza andare in malora. Scusa ma in una società di calcio che senso ha accumulare utili, chi lo fa se non per raggiungere risultati sportivi? Guarda la juvemerda, ha sempre il bilancio con pochi milioni di e

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Orso Granata - 1 anno fa

          Su questo concordo, anche se oltre al bilancio occorrerebbe analizzare i flussi di cassa. Ovvero, non sappiamo quanti soldi disponibili avessimo ancora, dato che molti dei soldi arriveranno nel 2017. Credo che non avessimo tanto di più di quello previsto per il centrale. Certo che se Cairo non decide di incassare, l’anno prossimo mi aspetto 4 bei colpi con i 40 milioni in arrivo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Yuri - 1 anno fa

            Direi anch’io, quoto Orso su TUTTO.

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy