Torino, Maksimovic scalpita in vista dell’Empoli: fisico e classe al servizio della squadra

Torino, Maksimovic scalpita in vista dell’Empoli: fisico e classe al servizio della squadra

Focus on / Il centrale classe ’91 è stato tenuto fuori a Palermo e dunque Ventura dovrebbe riproporlo contro l’Empoli, per andare a ricostituire quel trio difensivo titolare con Glik e Moretti

 

Tenuto fuori mercoledì a Palermo per rifiatare, Nikola Makismovic è pronto a rientrare contro l’Empoli al posto di un Bovo che comunque non ha mai sfigurato.

FISICO E CLASSE – Il centrale serbo è uno dei giocatori ad essere cresciuto in maniera più continua durante il suo percorso granata, ed è oramai uno dei punti fermi della retroguardia di Ventura. Le sue caratteristiche sono note a tutti, e a rendere tanto importante il classe ’91 sono le sue qualità tecniche e fisiche, che ne fanno un difensore davvero completo. Maksimovic, infatti, unisce una grande fisicità, giustificata dai suoi 83 kg distribuiti su 189 cm di altezza, ad un’ottima tecnica individuale, e lo dimostra il fatto che sia uno dei giocatori del Torino a portare a termine il maggior numero di dribbling, rimanendo dietro in questa speciale classifica solo a Bruno Peres ed El Kaddouri.

CONTRO L’EMPOLI – Contro i toscani, quindi, il centrale serbo dovrebbe partire nuovamente dal 1′, superando la concorrenza di Bovo, ed andando a formare insieme a Glik e Moretti il trio titolare che compone la difesa granata. Il livello di complicità tra questi tre giocatori, oramai, è più che consolidato e infatti la difesa del Toro rimane tra le migliori in Italia, con Maksimovic – certamente – pedina fondamentale dei meccanismi difensivi di Ventura. Il tecnico ligure, quindi, contro l’Empoli tornerà a schierare con tutta probabilità il balcanico, che ha anche stupito in zona assist: nonostante si tratti di un centrale di difesa, infatti, il granata ha firmato sino a qui due assist tra Europa e campionato, dimostrandosi anche molto corretto dal punto di vista disciplinare, finendo sul taccuino dell’arbitro solamente in 3 occasioni, e in tutti i casi si tratta di semplici ammonizioni.

Rimasto in panchina al Barbera di Palermo, dunque, Maksimovic è pronto a riprendersi il proprio posto al fianco di capitan Glik, con l’obbiettivo di aiutare l’intera squadra in quella rincorsa al sesto posto che non deve sembrare un’utopia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy