Torino: Martinez cerca il riscatto dopo alcune prove deludenti

Torino: Martinez cerca il riscatto dopo alcune prove deludenti

Focus on/ Il giovane venezuelano, che aveva incantato a Verona contro l’Hellas, nelle sue ultime uscite ha deluso; contro il Sassuolo potrebbe avere l’occasione per tornare protagonista

Commenta per primo!

32 presenze, di cui 22 da titolare, e 6 gol. E’ questo lo score di Josef Martinez, il 21enne talento venezuelano che Ventura ha lanciato quest’anno nella seconda parte della stagione. Adesso però il ragazzo sembra in un momento di appannamento.

QUELLA NOTTE A VERONA – Era il 7 febbraio e il Torino espugnava il Bentegodi di Verona sconfiggendo 3-1 l’Hellas con una prestazione sontuosa di Martinez, protagonista con un gol, un rigore procurato e una corsa senza palla di ottanta metri per favorire il terzo gol di El Kaddouri. Quella partita è stata certamente il momento più alto della stagione del giovane venezuelano, su cui Ventura ha iniziato a puntare con continuità in campionato dopo il derby. La sua velocità e la sua capacità di inserimento sono state utilissime al Toro per comporre la striscia di 12 risultati utili consecutivi. Josef ha anche trovato spazio in Europa scendendo in campo, come titolare o subentrando dalla panchina, in tutte le partite dei granata esclusa solo la sfida di andata contro l’RNK Spalato. Le ultime uscite però non sono state all’altezza di quella notte a Verona.

INVOLUZIONE – Josef infatti è sembrato in difficoltà nelle occasioni più recenti in cui Ventura lo ha chiamato in causa: contro Napoli, Lazio e Roma (le ultime tre partite di campionato in cui lui è stato impegnato) in pagella ha ricevuto tre eloquenti 5.5. Manca la cattiveria sotto porta, la capacità di finalizzare al meglio il lavoro della squadra, tramutandolo in gol o comunque in tiri in porta che possano mettere in difficoltà il portiere avversario. Martinez resta il terzo miglior marcatore stagionale del Torino con 6 gol, appaiato a Maxi Lopez, ma l’argentino ha segnato il suo stesso numero di reti disputando la metà esatta delle partite, essendo arrivato a gennaio.

RISCHIO PANCHINA? – Proprio il grande momento di Maxi, decisivo contro la Roma, potrebbe riportare il giovane venezuelano verso la panchina, laddove era rimasto confinato ad inizio campionato. Una mano però potrebbe dargliela la diffida di Quagliarella: Ventura infatti in vista del derby potrebbe scegliere di lasciare a riposo l’attaccante di Castellamare di Stabia per non rischiare una sua squalifica nella partita più importante dell’anno, affidando cosi contro il Sassuolo le chiavi dell’attacco al duo Maxi Lopez-Martinez. Se così fosse per Martinez sarebbe una chance da sfruttare a tutti i costi: un’altra prestazione deludente potrebbe convincere l’allenatore a ridurre il suo minutaggio in vista dello sprint finale. Il Toro ha bisogno che il venezuelano ritrovi la sua velocità e migliori la sua vena realizzativa in vista della volata per l’Europa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy