Torino, Martinez voto 5: pochissime occasioni, ma non convince quasi mai

Torino, Martinez voto 5: pochissime occasioni, ma non convince quasi mai

Il Pagellone di Natale di TN / Il venezuelano parte bene ma scompare presto dai radar. Il 2016 per rilanciarsi e provare a scalare le gerarchie

1 Commento
Martinez

Nove presenze totali, una rete. Non sta sicuramente andando secondo le aspettative la stagione di Josef Martinez, rimasto al Torino dopo un anno di apprendimento per sbocciare definitivamente sotto la guida di Ventura ma spesso relegato alla panchina e quasi mai capace di sfruttare le occasioni concessegli dal tecnico genovese. Eppure questa annata era cominciata nel migliore dei modi per il venezuelano che, entrato nel match di Coppa Italia contro il Pescara, dopo appena un minuto aveva conquistato di forza il pallone dai piedi avversari ed aveva concluso una bellissima azione personale insaccando sotto la Maratona: prestazione alla quale il vinotinto non è riuscito a dare continuità.

Josef Martinez
Ventura a colloquio con Martinez: il venezuelano deve convincere il tecnico

POCO INCISIVO – Nelle prime partite di campionato è in corsa con gli altri attaccanti e strappa anche qualche presenza da titolare, ad esempio contro la Fiorentina, poi esce progressivamente dai radar anche a causa della progressiva crescita di Belotti che di fatto lo relega a quarta punta, nelle gerarchie davanti soltanto ad Amauri. Colleziona quindi poche presenze ma quando Ventura decide di affidarsi a lui quasi mai Martinez risulta decisivo: l’impegno non può essere messo in discussione e nemmeno la voglia di fare la differenza del vinotinto, che tuttavia alterna buone prestazioni a partite nelle quali viene costantemente anticipato dagli avversari e risulta quasi inutile alla causa granata. La miglior partita di questi primi mesi è senza dubbio quella di Coppa Italia contro il Cesena, nella quale ritrova il campo dopo un lungo periodo e sfodera una bella prestazione fatta di dialogo preciso con i compagni di reparto ed imprevedibilità offensiva, condita anche da un grande assist per Maxi Lopez: Ventura lo lascia in campo fino all’ultimo minuto per fargli riassaporare la gioia del gol ma il venezuelano, tra occasioni sprecate e sfortuna, non trova la via della rete neanche in quell’occasione.

Torino-Cesena, pagelle, Coppa Italia
Martinez lotta contro il Cesena, la sua miglior prestazione stagionale

SVOLTA O PRESTITO – Dopo questa prima parte di stagione deludente, il destino di Martinez non sembra però essere lontano dalla Mole: la società granata ha infatti fatto le proprie valutazioni in merito alla permanenza del venezuelano alla corte di Ventura, ed a meno di clamorosi colpi di scena la fiducia gli sarà rinnovata fino al termine della stagione corrente nella quale il giocatore dovrà giocarsi definitivamente le sue carte, convincere il tecnico a concedergli maggiore spazio e sfruttare le occasioni che gli saranno offerte. In caso di minutaggio scarso o prestazioni sotto le aspettative anche in questi ultimi mesi,  Martinez verrebbe poi mandato in prestito in qualche realtà minore dove trovare continuità e fare esperienza per tornare al Torino offrendo un’alternativa davvero valida al reparto avanzato.

Campionato Coppa Italia
Presenze  7  2
Reti  0  1
Minuti giocati  219  108
Cartellini gialli  0  0
Cartellini rossi  0  0
VOTO: 5

DI SEGUITO GLI ALTRI PAGELLONI:

PAGELLONE PADELLI

PAGELLONE ICHAZO

PAGELLONE BOVO

PAGELLONE MOLINARO

PAGELLONE VENTURA

PAGELLONE PETRACHI

PAGELLONE ZAPPACOSTA

PAGELLONE GASTON SILVA

PAGELLONE AVELAR

PAGELLONE JANSSON

PAGELLONE GLIK

PAGELLONE VIVES

PAGELLONE BENASSI

PAGELLONE BASELLI

PAGELLONE BRUNO PERES

PAGELLONE SANJIN PRCIC

PAGELLONE QUAGLIARELLA

PAGELLONE MAXI LOPEZ

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. uassing - 2 anni fa

    Giocatore mediocre, buono per la serie B..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy