Torino, Mazzarri conferma: in casa si può osare con tre giocatori offensivi

Torino, Mazzarri conferma: in casa si può osare con tre giocatori offensivi

Le mosse del tecnico / Per la terza volta, contro squadre di caratura inferiore, il tecnico ha schierato una formazione più coraggiosa. Ma i cambi hanno lasciato a desiderare

di Redazione Toro News

Walter Mazzarri ha dato il segnale che molti si aspettavano: con l’Udinese ha schierato una formazione più sbilanciata in avanti, con tre giocatori spiccatamente offensivi (Falque e Berenguer dietro a Belotti) dal primo minuto. Non è una novità: già in passato, contro squadre di caratura tecnica inferiore, nelle gare casalinghe il tecnico toscano ha osato qualcosa in più. Contro il Genoa e contro l’Empoli, lo scorso dicembre, Mazzarri schierò infatti un tridente puro con Falque dietro a Zaza (ieri squalificato) e Belotti. In tutte e tre le occasioni, il Torino è riuscito a conquistare la vittoria, segno che uno schieramento con tre giocatori offensivi puri è proponibile anche fuori casa. A dire il vero, a Roma contro i giallorossi circa un mese fa fu schierato Parigini, un attaccante, nel ruolo di mezzala: una scelta che era dettata, però, più dall’emergenza del reparto che da precise scelte tecniche. La squadra ha risposto piuttosto bene, contro l’Udinese: il primo tempo avrebbe potuto concludersi sul 2-0.

I CAMBI – La gestione del tecnico, perfetta nel primo tempo, è un po’ naufragata nella ripresa. Il Torino ha rischiato molto di buttare via altri due punti anche per l’espulsione dell’allenatore, arrivata al 13′ del secondo tempo. Forse anche per l’assenza dell’allenatore almeno due cambi sono stati ritardati. Quello di Aina, arrivato solo al 90′, innanzitutto: l’anglo-nigeriano era ormai a corto di benzina e proprio a causa di ciò ha perso il pallone che ha portato al gol di Okaka. Dopo l’annullamento del gol post controllo del Var, Frustalupi è poi corso ai ripari inserendo De Silvestri (era pronto ad entrare Millico per l’ultimo assalto disperato alla porta friulana). Anche il cambio di Meité per Berenguer, al 33′ del secondo tempo, è parso discutibile: un po’ perchè interpretabile come segnale di paura, un po’ perchè l’ex Osasuna era sicuramente più ispirato di Falque, che avrebbe meritato di essere sostituito. Mazzarri dunque ha convinto a metà: bene l’impostazione iniziale e la preparazione della partita, meno la gestione del match, per l’espulsione in primis.

 

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    Diciamo che non siamo proprio fortunati. WM decide il 3421 proprio quando Falque è in periodo no. 3412 e Zaza gioca contro. Insomma, troppo spesso giochiamo in 10. Mercato da 8 ma prestazioni degli acquisti da 6 1/2, solo per Aina e Djidji che fanno alzare la media.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Perdonami SGS (hai un nick troppo lungo :-)) ma 8 ad un mercato che ci ha privato dell’unico vero giocatore dotato di classe superiore alla media non ci sta proprio.
      X nn parlare dei vari zaza, soriano e “mr 6mln” Bremer

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

        Lui forse si riferiva al numero di calci in culo che merieterebbero il gatto e la volpe.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

        SGS va benissimo. Ovviamente il voto 8 al mercato si riferisce a quello dato in questo sito al 31 agosto. Zaza, Soriano erano stati colpi di grandissime aspettative, naufragati come sappiamo. Quindi in base alle prestazioni il mercato estivo diventa da 6 1/2. Se lo consideriamo invece da luglio al 31 gennaio esso vale appena 6 scarso. Questo era il senso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 4 mesi fa

          La cessione di Ljajic vale MOLTO di più dei due pseudo “colpi.
          (A mio avviso)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lello66 - 4 mesi fa

    l’unica cosa di offensivo che riesce ad esprimere mazzarri, e un non gioco in attacco che é offensivo nei confronti. dei tifosi.
    ormai Belotti gioca davanti alla difesa, ale spalle dei centrocampisti, mentre le due punte laterali i perdono dietro Aina e Ansaldi.
    Probabilmente è il risultato voluto dal tecnico, preparato con faticosi allenamenti settimanali, a portare chiuse.
    Grande Mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13758358 - 4 mesi fa

    nulla, ho provato con logoff ed a rilloggarmi ma nulla
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13758358 - 4 mesi fa

    riprovo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13758358 - 4 mesi fa

    azz vedo che non ha funzionato…beh io la buona volontà l’ho messa….
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Prova a farlo da PC.
      Se cerchi negli altri post alcuni volenterosi hanno spiegato x filo e x segno come fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13758358 - 4 mesi fa

    comunico, per la gioia del mondo intero o almeno di qualcuno dei forumisti,, di aver modificato lo user con un nick. anche se ho scoperto che nel profilo non c’è scritto user ma un nome credo derivante dall’indirizzo mail. È il sistema che lo evidenzia come user….misteri della tecnologia o semplice tutela della privacy? ai posteri l’ardua sentenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dariog - 4 mesi fa

      i programmatori sono degli incapaci termonucleari!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13758358 - 4 mesi fa

    1-in calce firmo sempre gli interventi. io almeno uso il mio nome, bg sta x bergamo 2-se fossi il mimmo di toro.it mi firmerei allo stesso modo e comunque non amo mazzarri, quando è arrivato ho storto il naso 3-scrivo come mi pare grazie 4-il cado di djidji (contenti?) era un esempio x dire che non è che x un singolo episodio a posteriori si debba dire che uno doveva essere sostituito solo x sottolineare l’errore, per essere più chiaro avrei dovuto far l’esempio al 3 minuto? 5- la sostanza del mio intervento, aldilà delle vs note di sterile polemica, non cambia
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13758358 - 4 mesi fa

    le critiche x le critiche servono a poco, ora ci mettiamo a discutere stipendio ed espulsioni. il mister gobbo x quello che prende con l’atalanta non doveva permettersi di farsi espellere? sono due piani diversi. cosi come criticare i cambi dopo la partita e per un singolo episodio quasi fatale. allora xchè non sostituire giggi che non teneva il passo di lasagna? circoscrivere critiche e mugugni. su singoli episodi lo trovo sbagliato. che il Toro debba migliorare lo sanno ormai anche i sassi. mazzarri ci sta provando. chissà? aspettiamo e vediamo, niente funerali anticipati please
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Illuminaci con chi sostituiva djidji (è così difficile da scrivere correttamente?)?
      Pendiamo dalle tue labbra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

        Ma Bremer è morto?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 4 mesi fa

          Lo usano come porta borracce

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Piemunteis - 4 mesi fa

      inoltre potresti metterti un nick normale, non possiamo annotarci su taccuino tutte le volte il tuo nome fatto di numeri. In alto a destra puoi cambiarlo su “profilo”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Piemunteis - 4 mesi fa

      sei il Mimmo di toro.it? Se si, allora capisco, lui ama Mazzarri, il suo nick ha la foto di Mazzarri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 4 mesi fa

    Errori indubbiamente gravi. Aina era senza fiato, non sostituirlo a tempo debito è stato un errore che stavamo per pagare carissimo; anche Iago era da togliere, mai visto così fuori forma, sostituire Berenguer e non lui è stato assurdo.
    Così come non si può essere sbattuti fuori per la quarta volta; anche solo per il fatto che due milioni netti di stipendio l’anno dovrebbero “comprendendere” un minimo di sobrietà nei comportamenti in panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Numero7 - 4 mesi fa

    Rimane il fatto che con un allenatore pagato 2mln di euro l’ anno la squadra non può sempre presentarsi con una trama di gioco così frustrante… con un gioco del genere la vedo dura dura andare in Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. claudio sala 68 - 4 mesi fa

    Concordo sui cambi poco ispirati, l’Udinese andava attaccata maggiormente. Con squadre di caratura inferiore l’attacco è la miglior difesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. sarino - 4 mesi fa

    Berenger, Lukic è Ansaldi imprescindibili. Ora spazio al talento di Parigini. È col Napoli fuori le palle non son marziani niente paura si va a testa alta siamo il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Vero anche che Ansaldi ha giocato un tempo.
      Nel secondo è letteralmente scomparso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Finalmente Mazzarri ha schierato una squadra un po’ più offensiva. La squadra ha avuto alti e bassi ma non c’è altra soluzione, i pareggi non servono. I cambi non hanno avuto l’effetto sperato ma erano giusti. Berenguer e Lukic ultimamente hanno giocato poco e niente e probabilmente sarebbero calati. Vediamo cosa succede domenica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Finalmente Mazzarri ha schierato una squadra un po’ più offensiva. La squadra ha avuto alti e bassi ma non c’è altra soluzione, i pareggi non servono. I cambi non hanno avuto l’effetto sperato ma erano giusti. Berenguer e Lukic ultimamente hanno giocato poco e niente e probabilmente sarebbero calati. Vediamo cosa succede domenica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      “probabilmente”. Ora siamo alle ipotesi.
      Dall’altra parte invece c’era il fantasma di Iago. Un dato di fatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 4 mesi fa

    Lo Iago di ieri andava tolto senza se e senza ma.
    Inspiegabile che non sia stato sostituito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 mesi fa

      Del resto se avesse provato a mettere Millico al suo posto è capace che quello si faceva tre o quattro autoreti! Quella grandissima Testadighisa. È proprio l’anticalcio in persona.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Conta7 - 4 mesi fa

    In campo c’era la formazione più offensiva possibile..
    E mi piace che Mazzarri non abbia preclusioni verso nessuno: dopo aver lanciato dal nulla Djidji e Aina, aver dato spazio a Parigini, non si è fatto problemi a farlo anche con Lukic e a dargli fiducia nonostante i rientri di Baselli e Meité.
    Bel segnale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. patricio.hernandez - 4 mesi fa

    una punta un terzino d’attacco messo a fare il rifinitore e iago falque che è un tornante…ecco le altre squadre giocatori cosi ne hanno minimo sei MAZZARRI VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy