Torino, mesi decisivi per Obi: il nigeriano si gioca la conferma in granata

Torino, mesi decisivi per Obi: il nigeriano si gioca la conferma in granata

Focus on / Più ombre che luci nella stagione della mezzala, che dopo la pausa tornerà a San Siro da avversario per svoltare

1 Commento
Joel Obi non ha convinto con la Primavera

Acquistato dal Torino come rinforzo estivo quasi inaspettato, Joel Obi non è riuscito ad affermarsi nel corso del suo primo campionato all’ombra della Mole a causa principalmente degli infortuni che l’hanno afflitto in serie: un male al quale la mezzala nigeriana non è purtroppo nuova. Rientrato però tra le fila di Ventura da qualche tempo a pieno regime, il centrocampista cerca la consacrazione con la casacca granata in questo finale di stagione per dimostrare di poter essere un’importante pedina nello scacchiere di Ventura, all’occorrenza.

Per la verità, quando ha calcato il terreno di gioco Obi non ha del tutto demeritato ed ha mostrato di avere se non altro la grinta giusta per competere in Serie A. L’amichevole odierna contro il Brs Grugliasco non avrà un’importanza vitale in questo senso benché permetterà al giovane di mettere minuti nelle gambe e ritrovare un ritmo partita al quale logicamente non può essere a questo punto abituato appieno. L’occasione per conquistare la piazza granata, o per lo meno iniziare a provarci, potrebbe arrivare al rientro dalla pausa Nazionali ed in questo senso sembra essere uno strano gioco del destino: sabato 3 aprile infatti il Torino tornerà in campo calcando il terreno di San Siro, contro l’Inter di Mancini.

Palermo, Obi
Joel Obi in azione contro il Palermo, in una delle poche presenze in maglia granata

Proprio nel vivaio nerazzurro si è forgiato anni fa Obi, che ha anche raccolto alcune presenze in prima squadra dal 2010 alla passata stagione (eccezion fatta per un anno in prestito al Parma) ed ha messo a segno due reti di cui una indimenticabile per i tifosi del Biscione: nel derby contro il Milan.  Inter-Torino partita intensa e carica di significato per Joel Obi: il nigeriano sfida il suo passato per conquistare definitivamente Ventura ed il Torino, in un intreccio di presente e futuro.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ospunda - 1 anno fa

    Non è un brocco, potenzialmente, ma se è più in infermeria che in campo c’è poco da dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy