Torino, Molinaro rientra dalla squalifica ed è pronto per il Milan

Torino, Molinaro rientra dalla squalifica ed è pronto per il Milan

Verso Torino-Milan / Con Avelar in dubbio, salgono le quotazioni del numero 3 granata: un professionista serio che si è sempre messo a disposizione di Ventura

Le condizioni di Danilo Avelar saranno oggetto del report di allenamento odierno, ma solo ieri il brasiliano aveva cominciato a lavorare parzialmente in gruppo, e dunque le possibilità di vederlo titolare contro il Milan si fanno sempre più rarefatte. Ad ogni modo, al suo posto, rientra dalla squalifica Cristian Molinaro, un giocatore che si è sempre messo a disposizione di squadra e tecnico, e se il brasiliano non dovesse farcela, ecco che sarà l’ex Parma a presidiare ancora una volta la fascia sinistra.

Anche quest’anno, il laterale non sarà titolare, ma il dualismo con Avelar ha riempito di stimoli il cursore sinistro, che si sta dimostrando una risorsa importante anche e soprattutto in questo periodo sfortunato dal punto di vista degli infortuni. Molinaro sta giocando, Ventura si fida di lui, e soprattutto, l’ex Parma lo sta ricompensando con buone prestazioni, senza eccellere, ma soprattutto senza sfigurare, mettendo sempre il 150% in quello che si vede in campo.

molinaro
Cristian Molinaro in azione durante Torino-Udinese della scorsa stagione

Già, perché Cristian Molinaro è anche e soprattutto un grande professionista: il primo ad arrivare  e l’ultimo ad andare via in allenamento, un giocatore che non risparmia i consigli e gli insegnamenti ai giovani, mettendosi a disposizione totale di un tecnico che lo ha fortemente voluto, come Giampiero Ventura. Sabato sera si troverà davanti, su quella fascia, il nazionale Mattia De Sciglio (in vantaggio su Abate nel ballottaggio), e allora dovrà essere mostrata quella grinta e quell’esperienza che il numero 3 granata porta in seno, per far vedere ancora una volta ai propri tifosi, ai compagni, agli avversari e a tutta Italia, che Cristian Molinaro è un giocatore del Torino e “da” Torino, e lo è per più di un motivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy