Torino-Napoli 0-5, un Carlão così non è adatto

Torino-Napoli 0-5, un Carlão così non è adatto

Focus On / Il difensore fallisce il test contro il Napoli: confuso per 90 minuti, lascia delle voragini in cui gli attaccanti azzurri fanno ciò che più desiderano

Arrivato a gennaio, tra qualche dubbio, doveva essere il ricambio per dare un po’ di freschezza alla difesa del Torino in difficoltà. Carlão non ha avuto un inizio facile in granata, alle prese con infortuni e panchine: in alcune partite è stato provato, come contro il Cagliari, il Crotone, e non ha sfigurato eccessivamente, concedendo solo qualche errore. Il difensore ha avuto l’opportunità di affermarsi nella difesa del Toro, pensando anche al prossimo anno, contro il Napoli: dire che non abbia colto nel segno appare anche riduttivo.

TURIN, ITALY - APRIL 29: Karol Linetty (L) of UC Sampdoria is tackled by Carlao of FC Torino during the Serie A match between FC Torino and UC Sampdoria at Stadio Olimpico di Torino on April 29, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – APRIL 29: Karol Linetty (L) of UC Sampdoria is tackled by Carlao of FC Torino during the Serie A match between FC Torino and UC Sampdoria at Stadio Olimpico di Torino on April 29, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Partito titolare a causa della squalifica di Moretti, ha vinto il ballottaggio con Castan, perché Mihajlovic voleva delle risposte contro una squadra di livello come il Napoli: e le risposte sono arrivate, anche se non sono di certo positive. Il difensore brasiliano è apparso fin dai primi minuti molto confuso, estraniato: i buchi che lascia agli attaccanti azzurri sono macroscopici, e ovviamente il gol non ha tardato ad arrivare. Nel primo tempo il Napoli avrebbe avuto altre due chance evidenti per raddoppiare, sempre a causa di un ritardo nei movimenti da parte della difesa e, in particolare, di Carlão. Callejon gli passa a destra e a sinistra, facendolo impazzire.

carlao

Un difensore così, al Toro non è molto utile, e viene difficile pensare che la società abbia voglia di puntare ancora su di lui per la prossima stagione: contro il Napoli si è messo in luce come uno dei peggiori giocatori in campo, dimostrando di non essere effettivamente all’altezza del compito riservatogli. Tuttavia Carlão ha un contratto fino al 2019, e perciò per pensare ad una cessione serve necessariamente un acquirente.

Le buone impressioni arrivate nel match di esordio contro il Cagliari sono state spazzate via da un match in cui non è riuscito a leggere quasi nessuna trama offensiva dell’attacco del Napoli. Gli uomini di Sarri saranno sì molto preparati, ma oggettivamente il brasiliano con la maglia granata non era adatto per cercare di fermare l’avanzata azzurra. Il suo futuro, perciò, resta ancora in dubbio, visto che la prova sul campo non lo ha aiutato a convincere il mister e la società.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. torinodasognare - 1 settimana fa

    Un difensore davvero scarso, non sa nemmeno dove stare, ma nessuno se la prende con lui, che colpa ne ha? Piuttosto, era durissima trovarne di più scarsi di Ajeti a gennaio, ma ce l’hanno fatta. Forse i premi ai ds li danno per siffatti meriti, perchè se no non fiesco a darmene una spiegazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. csko69 - 1 settimana fa

    ok partita da dimenticare, ma se qualcuno gioca a calcio sa benissimo che se tutti i reparti fanno acqua un difensore poco può fare…quel che si dice di carlao si può dire di tutti gli altri (baselli escluso, nel caso di specie)…certo, con tutto il rispetto, non è con i carlao che si può puntare all’europa, ma non buttiamogli la croce addosso per una partita oscena di tutta la squadra…comunque SEMPRE FORZA TORO!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 1 settimana fa

    Trovare 2 centrali forti fisicamente e veloci nelle chiusure per favore, e anche in fretta! poi Lyanco e Bonifazi come giovani da lanciare… del resto non ne vorrei più sapere, salverei giusto Rossettini come buon panchinaro. E poi un bel portierone forte anche nelle uscite… ripartiamo dal fatto che quest’anno abbiamo preso un sacco di goal, in gran parte tutti nella nostra area di rigore che sembra essere diventata la terra di nessuno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rokko110768 - 1 settimana fa

    Esperimento, sulla pelle di noi tifosi, fallito. Non adatto al ns campionato, era in quello cipriota non per caso. Rossettini un po’ meglio ma è non è un titolare. Castan purtroppo non regge fisicamente, peccato perchè il suo lo stava facendo nel girone d’andata. Quindi difesa da rifare come era noto già a fine Agosto scorso. Si riparte da Moretti (che non può essere il titolare per limiti di età), da Lyanco e da Bonifazi. Dentro quindi un centrale forte già affermato ed un giovane (Ferrari?). Via anche Ajeti, storia anche peggiore di quella di Carlao.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 1 settimana fa

      Quello che mi fa imbestialire è che avevamo Janson che non era di certo più scarso dei Carlao Ajeti e Rossettini, ma Cairo è riuscito a fare plusvalenza anche con lui che con Ventura faceva panchina.
      Non solo l’anno scorso abbiamo venduto la difesa titolare ma anche quella di riserva Janson Bovo Gaston Silva,che assieme a Moretti avrebbero fatto molto meglio di quelli attuali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ospunda - 1 settimana fa

        Gaston Silva è ancora nostro, se non sbaglio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. iuge_888 - 1 settimana fa

        Jansson è andato via perché pensava di fare panchina. E quella era anche l’intenzione della società, infatti Rossettini era stato preso per fare il panchinaro. L’errore imperdonabile, quello che ci è costato una caterva di punti, è stato tergiversare su Maksimovic quando si sapeva benissimo che se ne sarebbe andato. Io credo che i soldi spesi per Lyanco li avrebbero spesi anche a fine agosto (ovviamente poi non sarebbe arrivato il brasiliano), ma a furia di aspettare non han trovato più nessuno che valesse la pena prendere con quei soldi, e ci hanno provato con il croato che non giocava da secoli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Torogranata - 1 settimana fa

          Ma siete cosi convinti che con il solo Maksimovic avremmo fatto meglio di adesso?
          Ho i miei dubbi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fedeltoro49 - 1 settimana fa

    Carlao,chi era costui?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ospunda - 1 settimana fa

    Non voglio fare la difesa d’ufficio di Carlao, ma cosa ci si aspettava considerati età, provenienza e prezzo? Rossettini, pagato di più, non è che abbia fatto meglio, tanto per dirne una.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy