Torino – Napoli 1-0, parla Cairo: ”Dodici risultati utili, sono numeri che pesano”

Torino – Napoli 1-0, parla Cairo: ”Dodici risultati utili, sono numeri che pesano”

Zona Mista / Le parole del Presidente del Torino dopo i tre punti raccolti col Napoli: ”Sassolini da togliere? No. Contro lo Zenit nulla è precluso a priori”

Si è presentato in zona mista, infine, anche il Presidente Urbano Cairo, che ormai ha preso gusto nel conversare con i media dopo le partite del Toro:”Dodicesimo risultato utile di fila, anzi quindicesimo se contiamo l’Europa League. Abbiamo pressato alto, abbiamo avuto il 70% del possesso palla. I giovani crescono e poi i risultati positivi aiutano, sotto il profilo del morale soprattutto. Quella di questa sera è una vittoria meritata sotto ogni punto di vista, il Napoli non ha praticamente mai tirato in porta, se non da fuori o sulla punizione di Gabbiadini. Quella è stata l’unica loro occasione nitida. E sulla nostra punizione di Bovo, in realtà l’arbitro avrebbe potuto applicare la regola del vantaggio, grazie al quale avremmo potuto segnare. Ma non voglio stare qui a lamentarmi. Lo Zenit? Ce la possiamo giocare, ma dovremo avere lo stesso atteggiamento di Bilbao. Glik, Darmian e Vives sono le nostre bandiere, hanno deciso le ultime tre gare, ma ciò che conta è la squadra serena e compatta. Non mi va di soffermarmi sui singoli, quando c’è un gruppo fantastico. Ricordiamo anche i gol di Quagliarella, quelli di Maxi Lopez in Europa, le giocate di El Kaddouri, Martinez, Bruno Peres e tutti gli altri. Parma? Venerdí ne parleremo in assemblea. Mi spiace tanto per la loro, sono stati una realtà storica del calcio italiano. Per evitare certe situazioni forse servirebbero maggiori controlli. Sassolini nelle scarpe da toglierci? No, direi di no. Ma ora occorre continuare a lavorare, senza fissare obiettivi, ma senza nemmeno imporci dei limiti. Se vogliamo, possiamo fare tutto. Non avrebbe senso demoralizzarci a priori”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy