Torino-Napoli 1-3, i giovani suonano la carica: “Non molliamo!”

Torino-Napoli 1-3, i giovani suonano la carica: “Non molliamo!”

Social / Le reazioni dei giocatori del Torino dopo la brutta sconfitta contro il Napoli

di Nicolò Muggianu

REAZIONI

È un lunch match domenicale amaro per il Torino, che perde per 1-3 all’Olimpico contro il Napoli di Carlo Ancelotti. Una partita giocata malamente, interpretata senza mettere in campo i dettami provati durante la settimana: “Non abbiamo fatto nulla di quello che abbiamo provato in settimana – ha tuonato Mazzarri nel post partita (LEGGI QUI) – Avrei voluto sostituire 7 o 8 giocatori”. Parole che rispecchiano l’andamento di un match deludente, ma ora bisogna già pensare a ripartire perché mercoledì c’è già l’Atalanta. Messaggio recepito anche dai giocatori granata, che nel post partita hanno manifestato la loro voglia di ripartire dopo la brutta sconfitta di ieri.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13972345 - 2 mesi fa

    e meglio che i gocatori non vadano sui social vedi ansaldi e compagni ….hanno in mente i social loro ma guardate ieri che chi a giocato sono usciti con la maglia stirata a fine gara e no sudata vergogna 2 errori in difesa incredibili caro moretti neanche gli allievi fanno un’errore cosi rifletti …. a bergamo sarà un’altra sconfitta sicuro ….impegnatevi seriamente se ci tenete a questa onorosa maglia che x adesso non meritate x niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iard68 - 2 mesi fa

    Mercoledì sarà un’altra serata difficile, un’altra partita complicatissima per una squadra come la nostra, buona, ma non buonissima. Senza più Ljajic e con Iago infortunato, siamo completamente privi di ingegno, cioè quella dote che ti permette, ogni tanto, di tirare fuori un coniglio dal cilindro e mangiar bene quando a rigor di logica dovresti accontentarti di cavoli e patate… La dea bendata (che a parer mio ci vede benissimo, ma questa è un’altra storia) ci ha riservato un’inizio di campionato assurdo, con Roma Inter Napoli già incontrate e l’Atalanta mercoledì: 4 delle prime sette degli ultimi due anni… Due sole partite abbordabili nelle prime sei, una vinta ed una pareggiata con un bel po’ da recriminare. Non c’è da far festa, ma neppure da strapparsi i capelli: era tutto largamente preventivabile non appena visto il calendario, tanto più con arbitri che ci ritroviamo… Detto questo, col Napoli abbiamo fatto pena e con Mazzarri il gioco farà pena sempre. Vinceremo quando incontreremo le 11/13 squadre più deboli di noi, nulla di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Esempretoro - 2 mesi fa

    Parliamo,cinguettiamo,postiamo,chattiamo…testa bassa e lavorare,che mi girano a mille da Domenica!!! Ma sempre alla prossima pensate? Siamo stati ridicoli ed a tratti sconcertanti per tutti gli aspetti del gioco. Una cosa veramente brutta da vedere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. leoj - 2 mesi fa

    Parigini pensa già alla prossima sconfitta. Ansaldi dice che è lungo, beato lui. Djidji dice che non lasceranno mai. raddoppieranno?
    a occhio sono anche piu confusi con l’italiano che in campo, pensino a darsi da fare invece che ai social….
    fatti, non pugnette!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robert - 2 mesi fa

    Contro il Napoli si è visto il vero Torino.Una squadra da serie B che avrà difficoltà a salvarsi.E mercoledì contro l’Atalanta altra batosta e la panchina di Mazzarri che tremerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 2 mesi fa

      Mi piace il tuo ottimismo. Utile come un cappotto alle ore 14.00 nel Sahara

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Atalanta battibile. Sulla carta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. dattero - 2 mesi fa

    i giocatori devono stare zitti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13966399 - 2 mesi fa

    Non credo che Bergamo sia la partita giusta per scommettere su un risultato positivo, visto il gioco sin qui praticato. Comunque spero, come sempre, del resto. FVCG!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy