Torino-Napoli, da Pecci fino ad El Kaddouri: fucina di doppi ex

Torino-Napoli, da Pecci fino ad El Kaddouri: fucina di doppi ex

Vicini e lontani / Tanti i giocatori transitati tra le due squadre, in tempi di alterne fortune: rispetto all’andata, nelle rose attuali ce ne sono due in meno

1 Commento

Nel programma della penultima giornata di questo campionato, è annoverata anche la sfida tra Torino e Napoli che andrà in scena domenica sera tra le mura dello Stadio Grande Torino. Sono parecchi gli incroci di maglia storici tra queste due formazioni, ma i doppi ex presenti nel match di questo fine settimana saranno addirittura dimezzati rispetto a quanti avevano preso parte alla sfida d’andata: resistono Giampiero Ventura, tecnico granata che nella stagione 2004/2005 sedette anche sulla panchina partenopea in vesti di primo allenatore dell’era De Laurentiis, ed Omar El Kaddouri, trequartista marocchino che la scorsa estate ha fatto ritorno alle pendici del Vesuvio dopo due annate in prestito al Torino.

Rispetto all’andata quindi non saranno del match i due attaccanti Fabio Quagliarella ed Amauri: il primo fu protagonista del match del San Paolo, nel quale tra l’altro siglò anche la sua ultima rete in maglia granata prima di essere ceduto alla Sampdoria a gennaio; il secondo, che con il Napoli ha esordito in Serie A nel 2001, ha rescisso il contratto con il club di Urbano Cairo poco dopo la finestra invernale. Ricominciando dal principio però, già negli anni ’50 si trovano doppi ex di queste due formazioni: in particolare spicca lo svedese Hans Jeppson, attaccante che militò all’ombra della Mole nella stagione 1956-1957. Uno dei primissimi ex, però sembra essere Gino Rossetti, il 3° marcatore di sempre della storia granata, che dal ’33 al ’37 ebbe una parentesi sotto il Vesuvio.

Avvicinandoci progressivamente ai nostri giorni, si leggono nomi che sono entrati di diritto nella storia delle due società, e che in particolare hanno lasciato il segno in maglia granata per poi militare in terra partenopea in differenzi annate delle proprie carriere: si tratta di Claudio Sala, Vittorio Caporale, Eraldo Pecci e Luciano Castellini, che hanno provato la gioia di sollevare l’ultimo Scudetto vinto dal Torino. Ancora più recenti sono poi i nomi di Roberto Policano, Massimo Crippa, Giancarlo Corradini e Giovanni Francini, che hanno vestito entrambe le casacche a cavallo degli anni ’80 e ’90.

doppi ex, Eraldo Pecci
Sala e Pecci in un derby (foto torcidagranata)

Passando per Claudio e Mauro Bonomi (solo omonimi), Nicola Amoruso e Benito Carbone, si arriva a doppi ex decisamente più vicini ai giorni nostri ed è impossibile non menzionare Roberto Stellone, attuale tecnico del Frosinone che in questo turno gioca per tenersi aggrappato al sogno permanenza in Serie A: il bomber ha giocato per il Napoli dal 1999 al 2003 per poi trasferirsi in maglia granata dal 2005 al 2009. Gli ultimi due doppi ex sono giocatori che hanno vissuto annate contraddistinte da alti e bassi se non in entrambe le esperienze, almeno di fronte ad una delle due tifoserie: si tratta del centrocampista Blerim Dzemaili, al Torino nell’annata 2008/2009 ed in azzurro dal 2011 al 2014, attualmente al Genoa, e dell’esterno offensivo Mario Alberto Santana, che ha conosciuto le migliori tappe della propria carriera in lidi differenti da quelli granata e partenopei.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fb - 9 mesi fa

    Alla fine, a furia di chiamarlo kebabbaro, lo abbiamo rimpianto quest’anno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy