Torino-Napoli: i reparti granata sotto la lente d’ingrandimento

Torino-Napoli: i reparti granata sotto la lente d’ingrandimento

Pregi e Difetti / La squadra di Ventura ha perso, ci sono molti errori da evidenziare: ma non tutto è da buttare

DIFESA CALANTE

IMG_0650

In una partita che è stata persa dalla squadra granata, ci sono delle osservazioni da fare per ogni reparto. Partendo da quello arretrato, è quasi consolatorio poter evidenziare che Daniele Padelli è stato protagonista di una prestazione alquanto di livello, nonostante i due gol rimediati nel primo tempo. La colpa delle marcature partenopee va senza dubbio alla difesa, in particolare a Jansson e Bovo: il tanto stimato centrale difensivo, che nel match contro l’Udinese sembrava poter prendere le chiavi della difesa, fa un errore assai grossolano. Oltre a rinviare in modo errato un pallone che finisce sui piedi avversari, si stacca da Higuain e lo lascia quindi assolutamente libero di calciare: quale invito migliore per il capocannoniere della Serie A. Sia lui che Bovo sono molto in ritardo anche sul secondo gol: una formalità per Callejon appoggiare in rete la palla fornitagli da Hamsik. Un’altra nota positiva, però, si trova in Gaston Silva, che riesce a dare continuità alla sua prestazione di Udine, mostrando di essere in grado di stare in quel ruolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy