Torino-Napoli, Benitez nervoso: “Gli episodi arbitrali ci hanno condizionato. Quali? Sono stanco di parlarne”

Torino-Napoli, Benitez nervoso: “Gli episodi arbitrali ci hanno condizionato. Quali? Sono stanco di parlarne”

Post partita / Il tecnico ospite con i nervi a fior di pelle risponde solo a monosillabi e se la prende con l’arbitro

Si è presentato nel post-partita di Torino – Napoli dai media anche un nervosissimo Rafa Benitez, tecnico del Napoli, che ha risposto quasi solo a monosillabi alle domande dei giornalisti: “Non lo so perché non facciamo il salto di qualità ma la squadra è ancora immatura. Oggi sono arrabbiato e basta, non ci sono particolari motivi e non ho voglia di parlare. Ancora un gol da palla inattiva? Sono stati bravi gli avversari.“.

Che cosa non è andato oggi? Non mi è piaciuto il primo tempo. Bene la ripresa. Poi gli episodi hanno condizionato la partita. Quale? Non dico nulla. Sono stanco di parlare di queste cose. Dico solamente che nel secondo tempo il Napoli mi é piaciuto fino al nostro errore che ha portato al gol del Toro. Non mi piace perdere.”.

Ripeto: non mi è piaciuto il primo tempo, ma così anche altre cose di cui sono stufo di parlare.”

Quando viene incalzato sull’episodio del mani di Moretti, Benitez si rifiuta categoricamente di parlare: “Non ne voglio parlare. Sono stufo”.

Poteva entrare in campo prima Gabbiadini? “Può essere”.

Si sente maltrattato? “No, sono qui da tanti anni e ho visto tante cose”.

“Qualche episodio poteva cambiare la partita, non è stato così. Non mi è piaciuto il primo tempo, meglio il secondo” E’ stata la risposta alla maggior parte delle sollecitazioni.

“Il risultato di Roma-Juventus? Non m’interessa”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy